Welcome to Scatterbrain

Register now to gain access to all of our features. Once registered and logged in, you will be able to contribute to this site by submitting your own content or replying to existing content. You'll be able to customize your profile, receive reputation points as a reward for submitting content, while also communicating with other members via your own private inbox, plus much more! This message will be removed once you have signed in.

modifiedbear

Members
  • Content count

    1,143
  • Joined

  • Last visited

About modifiedbear

  • Rank
    de stijl

Profile Information

  • Gender Male
  • Interests synthesizers, uniforms, $300+ shoes, blonde girls

Recent Profile Visitors

9,508 profile views
  1. #moriremotutti
  2. Io no. E tu?
  3. Per altri motivi, ma tutto fa brodo: barca diversa, stesso oceano di merda.
  4. Mi si lasci bestemmiare sonoramente.
  5. Senz'ombra di dubbio, Gasboro. C'hanno il fiuto per le gemme rare, quelli!
  6. La gemma più in voga tra gli hipsters dell'epoca.
  7. Stupenda!
  8. Dio santo.
  9. Non propriamente una "canzone", ma gli Hella mi stanno facendo sbarellare. @Wanderer cosa mi dici dell'amico Zach Hill? 0:50 - 1:00 gran sballo.
  10. O devo averla davvero sul culo la cultura dell'imitazione e del pessimo gusto.
  11. Wand, al contrario, lo sto ascoltando a più riprese, rimando il giudizio finale ma per ora lo trovo molto piacevole. I Moderat possono essere considerati un facile esercizio di stile autoreferenziale e fine a sé stesso, über-prodotto da alcuni tra i musicisti della Berlino la più mainstream e cosmopolita possibile. Moderat è pomposità, mancanza di ricerca, arrangiamenti "ABC" e pezzi essenzialmente pop e orecchiabili ai più, scritti tenendo sempre in mente una sola cosa: il dancefloor. Sono i Justin Timberlake della scena elettronica (con la differenza che gli arrangiamenti di JT sono spesso notevoli), sono un bell'abito da sera classico indossato dal belloccio di turno il più impersonale possibile. E la loro estetica sonora sta pure diventando "vecchia", francamente non riesco a cogliere il successo del loro terzo LP alle porte del 2020.
  12. Un ibrido accettabile
  13. "Vintage"? Questa è pura merda di plastica estremamente contemporanea decorata da hipster di quarta categoria. Giocattoli di scarsissima qualità. Questa è la birra Lidl delle birre, occhiali cinesi di contrabbando con lenti da 2€ venduti in spiaggia, è l'abbigliamento intimo 200% sintetico che scartavetra cose e fa condensa dappertutto, è il comic sans che fa finta di essere Helvetica. Lascia stare questa merdaccia. Se davvero vuoi qualcosa di vintage (per quale motivo?) prendi del VERO vintage. E lascia stare pure i dispositivi all-in-one, a meno di spendere una fortuna ti ritroverai sempre con componenti pessime che concorrono al "facciamo mille cose diverse con poco". Un insulto alla musica, un inno alla cineseria e al consumo di massa di qualità scadente al massimo.
  14. Ti sto aspettando fratello sardo!