Jump to content

modifiedbear

Members
  • Content count

    1,953
  • Joined

  • Last visited

About modifiedbear

  • Rank
    .
  • Birthday October 2

Profile Information

  • Gender
    Not Telling

Recent Profile Visitors

11,305 profile views
  1. modifiedbear

    Suspiria OST

    Breve ma bomba
  2. modifiedbear

    Suspiria OST

    Uscita Open again
  3. modifiedbear

    Thom per Greenpeace (Exclusive)

    Forse non hai ascoltato bene sessanta volte superiore a has ended e volk messi insieme. Ci avesse cantato sopra (ma condivido la scelta di non averlo fatto, per svariati motivi) sarebbe stato imperiale; il brano si sarebbe ben prestato.
  4. modifiedbear

    Thom per Greenpeace (Exclusive)

    Molto bello.
  5. modifiedbear

    Suspiria OST

    Intervista carina, grazie per aver condiviso!
  6. modifiedbear

    Stanley Donwood (artwork)

    Che sono pure dei prezzi ragionevoli per essere Donwood a Parigi il più sconosciuto dei miei amici artisti, 24enne, vende in una piccolissima galleria tele molto più piccole a 6-8k.
  7. modifiedbear

    Suspiria OST

    La sua musica non è finto-difficile, è vero-facile, che poi sarebbe la vera cosa difficile. Fatto sta che il risultato è abbastanza il contrario di dissonante; tutto quello che c'è di dissonante sta nel retro del mix. La prima volta, dici? Forse non hai ascoltato How To Disappear Completely, Burn The Witch, Ful Stop, Let Down, The National Anthem, Transatlantic Drawl, Motion Picture Soundtrack, All I Need, Identikit, The Numbers, TTSSRMPMBMT, True Love Waits, Separator, Dollars & Cents, Hunting Bears, The Daily Mail, Pearly, Climbing Up The Walls, Myxomatosis, We Suck Young Blood, etc etc..? Anche i suoi album solisti ed EP passati ne sono pieni, di dissonanze. Ti appare tutto così "cupo" per l'uso di modi (scale) particolari, com'è naturale, ma a parte ciò e il sound design liberamente goblinesco (pura scelta di suoni, nulla di più) è lo stesso Thom di sempre.
  8. modifiedbear

    Suspiria OST

    Mi sembrano un po' esagerazioni.. A dover analizzare la cosa, la struttura del brano non è per nulla "ostica", ma anzi del tutto yorkese-standard e nettamente pop nel complesso, come la composizione e l'arrangiamento (loop basico-basico à la yorke di cinque note di synth arpeggiate in-time + utilizzo basico-basico e solito yorkese di delay e riverbero / altro loop à la yorke con solito basso, dal feel jazzy molto classico per via della metrica scelta / di nuovo loop super-basico di cinque note di synth accompagnato da breve ritmica pop-rock del tutto yorkese-radioheaddiana). Tutto rientra nel suo solito schema pop di sempre: tutto in griglia, scrittura di loop minimali e semplici, pattern ritmico "dritto" e tipico da drum machine. La sola variazione risiede nell'aver rivestito in superficie questo nucleo yorkiano-standard con l'abito richiesto dall'occasione (un abito scuro, per rispondere alle esigenze di ambiance della pellicola), e questa è tutta una mera questione stilistica che poco ha a che fare con il corpo vero e proprio del brano, sono solo semplici travestimenti basici-basici: metrica dispari (5/8), utilizzo del crescendo, utilizzo dei quarti di tono, utilizzo dei modi dorico e lidio, qualche dissonanza in sottofondo. Tutte cose già viste nei Radiohead, comunque, ma qui messe tutte insieme per poter dare al brano la piega "buia" richiesta. Ultimo cosa, infine: sound design, ovvero palette di colori, ispirato ai Goblin. Nulla di tutto ciò giustificherebbe la "malattia" di cui parli, a mio avviso, sono solo evidentissimi trick stilistici
  9. modifiedbear

    Suspiria OST

    /
  10. modifiedbear

    Suspiria OST

    @frasky, di sicuro lo schema esiste, non che tu non abbia ragione, ma credo sia più una faccenda puramente estetica che di marketing, molto al di sopra del compiacimento delle folle. Una questione all’incirca di principio. Prendendo in considerazione tutti i brani dell’ost eleggibili a singolo (lasciando perdere quindi l’enormità di pezzi “riempitivi” inutili): Suspirium (tema dell’opera, posizione intermedia) / Has Ended (picco acuto del movimento) / Volk (picco grave). Schematizzando il concetto: Impatto generale sull’arrangiamento (100): VOCE (35) > PIANO / SYNTH (20) > RITMICA (15) = BASSO (15) > ARCHI (10) > SOLO INSTR (5) > Suspirium (voce + piano + flauto solo) = 60/100 > Has Ended (voce + synth + ritmica + basso + synth solo) = 90/100 > Volk (synth + archi + basso / ritmica su circa 1/4 del brano [5+5]) = 40/100 Quindi, prescindendo da generi e “mood” dei brani eseguiti: 60-90-40, che esteticamente non è altro che l’andamento più naturale, organico ed infallibile che esista: né stazionario, né crescente o decrescente, bensì ondulatorio. Che è sempre la migliore idea.
  11. modifiedbear

    Suspiria OST

    /
  12. modifiedbear

    Suspiria OST

    Ma quale strategia? Sono più che sicuro che a Thom non freghi un emerito cazzo di "accompagnare" o di avere cura di non "spiazzare" la povera fanbase – per fortuna, aggiungerei. Ha voluto condividere i pezzi di cui è più fiero, in naturale ordine di fierezza, per condividerli e punto (faccenda standard d'artista che fa dell'arte della quale è ragionevolmente compiaciuto). Ovviamente, come detta il buon senso, qualche caramella va lasciata anche per fine ottobre, pena il dover sopportare la consapevolezza di aver rilasciato una montagna di roba inutile e basta.
  13. modifiedbear

    Suspiria OST

    Abbastanza magistrale.
  14. modifiedbear

    cazzo @li...

    ganti auturi!
  15. modifiedbear

    Sponsorizza la band di tuo cugino

    beh mi interesserebbe eccome! ecco qui versione ultima: https://tinyurl.com/yaap7gnw
×