Welcome to Scatterbrain

Register now to gain access to all of our features. Once registered and logged in, you will be able to contribute to this site by submitting your own content or replying to existing content. You'll be able to customize your profile, receive reputation points as a reward for submitting content, while also communicating with other members via your own private inbox, plus much more! This message will be removed once you have signed in.

disappointedtourist96

Members
  • Content count

    494
  • Joined

  • Last visited

About disappointedtourist96

  • Rank
    Street Spirit
  • Birthday 03/22/1996

Profile Information

  • Gender Male

Recent Profile Visitors

7,128 profile views
  1. Finalmente. Nuovo album in uscita il 17 gennaio, titolo "I See You". 'Sto pezzo a un primo ascolto sembra abbastanza Jamiecentrico ma con le chitarrine dreamy tipiche dell'esordio. Si prospetta un bell'inverno.
  2. Non è un pezzo da Radiohead. Devo ancora capire se in senso positivo o negativo. Non direi che è brutta, neanche che non mi piace, ma boh, mi sembra la meno interessante del lotto, o se non altro la meno bella. Gli archi ogni tanto mi piacciono, ogni tanto mi sembrano una barzelletta. Bloom orchestral folk dove? Bloom era un pezzo sull'abbandono alla vita e alla natura, qua la natura è funzionale solo al messaggio di impegno sociale/politico. E da qui derivano due solennità sostanzialmente diverse (a parte che secondo me Bloom non è neanche solenne, è "solo" molto dinamica perché appunto deve esprimere quell'immedesimazione "panica" con la natura fluida e mutevole).
  3. Di solito non posto quasi mai qui ma oggi è d'obbligo. Scrivo solo per dire che voglio bene a tutti voi, anche a chi non è piaciuto. Vorrei che uscisse un loro album ogni settimana per quanto sono capaci di farmi stare bene quando pubblicano nuovo materiale. Musicalmente ci sono dei punti bassi (The Numbers su tutte) ma per il resto sono innamorato. Un compendio sopraffino di tutto il loro repertorio, dalle atmosfere urbane di Ok Computer, alla "grezzezza" di Hail to the Thief, dalla glacialità di Kid Amnesiac, alla sontuosità orchestrale di In Rainbows, condito con molte, tante altre robe. Decks Dark, Ful Stop, Identikit, Present Tense, Tinker Tailor, Glass Eyes,... Mamma mia quanto voglio bene a questi ragazzi. Grazie di esistere.
  4. Eh lo so, ma quelle infatti rinuncio a collegarle direttamente sperando non mi uccidano.. In compenso posso trovare collegamenti con storia (penso a Bowie con Warszawa che vuole ricreare lo scenario di Varsavia durante la guerra fredda, o alle disintegration loops di Basinski), con filosofia (alcuni minimalisti si rifacevano a filosofie orientali), il minimalismo poi in generale è una corrente artistica che si estende alla letteratura e anche alle arte visuali... Ma comunque i collegamenti verrebbero dopo, prima di tutto devo trattare bene l'argomento. Poi ho chiesto al mio prof di italiano che è in commissione e mi ha detto che secondo lui può funzionare...
  5. Liceo classico...
  6. Mi rimetto a scrivere dopo un po' di tempo per chiedere un consiglio. Sostanzialmente: vorrei fare la tesina di maturità sulla musica ambient, e cercavo dei saggi critici sul genere (ovvero: scritti che analizzano storicamente il genere musicale, come e perché si è formato, in quale contesto culturale e musicale, l'eredità del genere nella musica più recente, intesa dagli anni '90 in poi,...); cercando nella biblioteca della mia città non ho trovato molto (solo una biografia di Eno in generale) e mi chiedevo se ci fossero qua degli appassionati del genere che potessero eventualmente consigliarmi qualche testo... Nello "specifico", la tesina vorrebbe parlare dell'ambient come di un genere musicale che attraversa tutto il '900, dalla musique d'ameublement di Satie, passando per la musica minimalista e arrivando fino al "teorico" del genere, Brian Eno. Ovviamente non parlerei nel dettaglio di tutte le correnti musicali che hanno influenzato l'ambient per questioni di tempo, ma approfondirei prevalentemente quest'ultimo. E' una follia? Probabilmente sì, ma ormai ho poco tempo per pensare ad un altro argomento, e tra quelli a cui avevo pensato questo per ora è quello che mi è parso più originale e interessante. Attendo/accetto suggerimenti e consigli, se ne avete...
  7. Mi accodo alle richieste..
  8. U2

    Non è uno scherzo. Si può scaricare gratuitamente da iCloud, sembra. L'ascolto integrale è già disponibile sulla libreria (io lo sto ascoltando da lì).
  9. Minchia! :o/> Non ne sapevo nulla Ma mancano delle canzoni? Perché Wikipedia riportava una durata dell'album diversa rispetto a questo video. Non è che magari è un fake?
  10. Wish I Was Here
  11. Bon, personalmente non mi scandalizza troppo. Considerando che le mie aspettative erano quelle di un video sulla scia di quello fatto per Charlie Brown (e quello sì era davvero brutto e insipido), questo non mi dispiace, alla fin fine vuole essere un momento di condivisione un po' più "speciale" con i fans, tutto sommato è anche un'idea carina. Poi un po' tamarro lo è comunque, ma da una canzone così non è che ci si potesse aspettare gran che di diverso. Comunque, stando a quel che ho letto in giro, finiti i concerti per promuovere Ghost Stories (5 luglio se non erro) dovrebbero ritornare in studio per lavorare a un altro album.
  12. Pulita e imparziale. Per quanto riguarda il discorso dell'omogeneità e compattezza del lavoro mi trovo d'accordo, ed effettivamente lascia qualche speranza per un futuro più serio, in termini musicali: Always In My Head, Midnight, Another's Arms a livello di sound sono ottimi pezzi, e le virate nostalgiche (Oceans e O) risultano tutto sommato oneste e altrettanto buone; peccato che si alternino con episodi discretamente imbarazzanti (il cielo pan di stelle e Ink) ed altri un po' inconcludenti che potevano essere sviluppati meglio (Magic e True Love). E' anche vero, comunque, che le speranze citate mi sembrano piuttosto minacciate e abbassate da certe affermazioni di Chris circa il suo apprezzamento per la tamarraggine (ha detto di aver lottato con gli altri della band per inserire pan di stelle nell'album, e che ballare sul crescendo di un pezzo house assieme a una folla da stadio è il sentimento più bello che ci sia), e mi inquietano un po'. Si starà a vedere. Il discorso della maturità invece lo condivido solo in parte: se a livello musicale si è fatto un passo in avanti, a livello lirico siamo decisamente in basso (salvo solo O). Mi irrita ascoltare cose tipo "and i just got broken into two call it magic when i'm next to you" se penso a quanto di meglio Martin è riuscito a scrivere in passato, per non parlare dei coretti che qua raggiungono vette di oscenità inimmaginabili (quelli di True Love... Mamma mia che orrore). Ok che Martin ha divorziato, ma anche prima che si mettesse con la Paltrow riusciva a scrivere canzoni d'amore decisamente meno banali di queste (vedi Amsterdam, giusto per dirne una). Il mio voto, in definitiva: 6/7. P.S.: le bouns tracks comunque sono la parte migliore dell'album. https://www.youtube....h?v=Yy39_97eBes https://www.youtube....h?v=3oHZrWgq39w https://www.youtube....h?v=NJTB2ynn7VY
  13. Per chi volesse, su iTunes c'è lo streaming dell'album.
  14. Che belle che sono le prime due tracce! Riesci a caricarlo su dropbox? Non trovo nulla su torrent..
  15. E' stata co-prodotta da Avicii, il che spiega MOLTE cose (ovvero: sostituisci i nomi e non trovi la differenza). Però dai, a conti fatti: nello scorso album le tamarrate erano tre, in questo se Dio vuole solo una,... Magari nel 2017 si redimono e la smettono definitivamente! Comunque voglio essere fiducioso per quest'album. Sarà perché non li ascoltavo da tanto e mi mancavano, sarà per i pezzi sparsi che ho ascoltato qua e là, sarà perché ascoltare l'intervista di Martin alla BBC mi ha intenerito (mentre parlava mi sembrava onestamente emozionato e, nel complesso, sincero in quel che ha detto), ma a differenza di MyloXylo voglio illudermi un po', 'sto giro. A mio rischio e pericolo, ovviamente.