Welcome to Scatterbrain

Register now to gain access to all of our features. Once registered and logged in, you will be able to contribute to this site by submitting your own content or replying to existing content. You'll be able to customize your profile, receive reputation points as a reward for submitting content, while also communicating with other members via your own private inbox, plus much more! This message will be removed once you have signed in.

echoes

Members
  • Content count

    15,470
  • Joined

  • Last visited

About echoes

Profile Information

  • Gender Male
  • Location walking city
  • Interests zero...la mia banca è differente!

Contact Methods

  • Website URL http://
  • Instagram 0
  1. Stanno suonando pezzi meno elettronici e avant semplicemente perché questo disco li ha riconciliati con il loro passato ed ha un mood più composto e riflessivo.
  2. Ma infatti siamo sempre tutti troppo esterofili: le date migliori le hanno fatte in Europa e in Italia hanno fatto alcune delle loro date migliori di sempre (Arena di Verona, Piazzale Michelangelo, Piazza Santa Croce e avrebbero suonato a Piazza Maggiore).
  3. Verissimo.
  4. Qualcosa mi dice che devo aspettarmi un disco per certi versi più estremo di DIE. Sbaglio?
  5. Assago non mi piace, Pala Isozaki molto meglio.
  6. Enjoy The Silence sentita ieri sera per la prima volta, cavolo gran pezzo!
  7. Piattino? Sulla sequenza Wrong-Everything Counts-Stripped-Enjoy The Silence-Never Let Me Down Again ho avuto paura per la tenuta delle tribune. Ero sotto e mi entravano nello stomaco i sintetizzatori. Live incendiario da Cover Me (inclusa) in poi. Loro sono una garanzia, unica delusione per me i visuals: normalmente sono il top, stavolta scarsi. Momenti migliori: Cover Me, la già citata sequenza assassina e la cover di Heroes. Come al solito lascia a desiderare l'esclusione di gran parte del nuovo disco, non hanno suonato né Poorman né Last Time che dal vivo promettevano benissimo.
  8. Peggio, lo sono sempre stato
  9. Sensazione o consapevolezza? Ma quanti millenni ci vorranno?
  10. Ma infatti fa ridere 'sta roba di TKOL disco inquieto e sperimentale: in realtà è composto per 4/8 da canzoni molto più leggere di quella di Shaped Pool.
  11. Prato gold mon amour Decima fila arrivando alle 19
  12. Ma anche no, sto raglio su Don't Look Back In Anger me lo risparmio volentieri.
  13. Una delle personalità artistiche (a tutto tondo) più influenti della contemporaneità. Parlo di Del Naja ovviamente.
  14. Da notare anche qua Bodysnatchers
  15. 2022 minimo. Stavolta sarà un lungo inverno.