Welcome to Scatterbrain

Register now to gain access to all of our features. Once registered and logged in, you will be able to contribute to this site by submitting your own content or replying to existing content. You'll be able to customize your profile, receive reputation points as a reward for submitting content, while also communicating with other members via your own private inbox, plus much more! This message will be removed once you have signed in.

jimy84

Members
  • Content count

    4,781
  • Joined

  • Last visited

About jimy84

  • Rank
    THANK YOU ED!

Profile Information

  • Gender Male

Contact Methods

  • Website URL http://www.zuidwijk.nl/fun/funky/
  • Instagram 0

Recent Profile Visitors

5,776 profile views
  1. beh dai, dopo tanti anni di silenzio va bene anche così. Mer de noms e 13th step erano due bei dischi, il primo soprattutto l'ho ascoltato tantissimo all'epoca (madonna santa, 17 anni fa! )
  2. in effetti hai ragione, il livello dei pezzi nei dischi pre Dark side è incredibilmente disomogeneo. Lo stesso Meddle, che è probabilmente il mio preferito della loro discografia, su un totale di 6 pezzi contiene due "riempitivi" come St. Tropez e Seamus. Classifica Suite: 1. Echoes 2. Shine on you crazy diamond 3. Interstellar Overdrive (non è propriamente una suite, ma la metto lo stesso) 4. Dogs 5. A saucerful of secrets (dal vivo era molto meglio, il finale del disco con il coro non mi è mai piaciuto) 6. Sysiphus 7. The narrow way 8. The embryo 9. Atom heart mother 10. Alan's psychedelic breakfast (le parti strumentali sono ottime, i rumori della colazione di Alan li ho sempre trovati molesti) 11. The grand vizier's garden party (gli assoli di batteria sono una delle cose più inutili della storia della musica) questa classifica non contiene la miglior di tutte, the man & the journey, perché non è mai stata registrata in studio e le canzoni sono finite sparse in vari dischi.
  3. 1. Dark side 2. The Wall 3. Wish You were Her ( ) 4. Animals The final cut è il primo disco solista di Waters Classifica pre-dark side: 1. Meddle 2. Atom Heart Mother 3. The piper 4. A saucerful of secrets 5. Ummagumma 6. More 7. Obscured by clouds I live del periodo 70-72, tipo questo, sono incredibili.
  4. cioè A momentary Lapse of Reason e The division Bell meglio di Wish you were here, Animals e The Wall?
  5. codici fiscali

    bravo, ci pensavo proprio ieri. se avessero messo ad esempio Staircase e sicuramente Amok (uno dei pezzi più riusciti di Little Thom negli ultimi 10 anni) sarebbe uscito un disco micidiale. ad ogni modo, tralasciando il discorso affettivo - che è ovviamente sempre presente quando si confrontano due dischi - nella sua incompiutezza e abbastanza oggettiva discontinuità, per me TKoL è comunque superiore a AMSP, che contiene alcune belle canzoni ma, alla fine, non aggiunge niente alla loro carriera.
  6. io invece vi rilancio Alex Cameron, che mi pare avevo nominato qualche tempo fa. Per ora, per quanto mi riguarda, è la sorpresa dell'anno. Nel primo album Cameron faceva la parte del cantante fallito, in Forced Witness si sceglie un personaggio ancora più sgradevole: una specie di malato di sesso, che tradisce la propria ragazza online, frequenta spogliarelliste, si droga e si fa le ammazza di pippe online. Insomma, un personaggio da amare. Ha qualcosa di Mac Demarco ( i due infatti sono amici e hanno fatto dei tour assieme), ma ancora più diabolico. La cosa che mi piace di più del disco è che, sotto quest'atmosfera dreamy-pop, ricca di synth e sax, ci sono dei testi di una violenza inaudita. Il risultato è spesso paradossale, sospeso tra il comico e il tragico. Ad esempio, in True Lies, un pezzo in cui racconta di essere abbordato online da una bellissima ragazza che gli manda foto e poesie, una chitarrina leggiadra e un bell'assolo di sax accompagnano questo testo: Yeah there's this woman on the InternetEven if she's some Nigerian guyYeah well you should read the poetry he speaks to meI don't care if they're just beautiful lies In Stadmuffin96 invece, racconta di essere lui ad aver abbordato online una ragazzina, usando un nickname che faccia pensare che anche lui sia più piccolo, e di voler aspettare che compia 17 anni (età legale in Australia) per incontrarla. Su The Hacienda, una ballata vagamente calipso, descrive le sue avventure con una "Jew from LA" conosciuta in un bordello. I testi come dicevo sono provocatori, a volte quasi sgradevoli (la parola "pussy" è usata fino allo sfinimento), ma sempre intelligenti. Le melodie sono semplici ma terribilmente catchy. I due singoli fanno capire abbastanza bene le atmosfere del disco: Stranger Kiss, con la collaborazione di Angel Olsen ( ) , una canzone che descrive una coppia in crisi, in cui i due preferiscono immaginare di baciare uno sconosciuto piuttosto che ammettere di avere ancora bisogno dell'altro. Canzone che mi si è piantata in testa da settimane e proprio non vuole lasciarmi Running out of luck invece sembra la trama di un film d'azione degli anni '80, in cui questo "man on a mission", con le nocche ancora insanguinate, scappa in macchina con questa "stripper out of luck" e il cofano della macchina pieno di soldi. Il disco è prodotto da Secretly Canadian, che è una delle mie etichette preferite e continua a regalarmi grosse soddisfazioni.
  7. codici fiscali

    Pandroid come Antonione
  8. The Greatest Gift, a collection of outtakes, remixes and demos from Stevens' lauded 2015 album Carrie & Lowell, is set for release on yellow cassette, translucent yellow vinyl and all digital formats on November 24. Pre-order it here. A portion of the proceeds from the release will benefit the Cancer Support Community.
  9. codici fiscali

    TKOL, anche senza distorsori
  10. Ogni comunità, qualche Gallo ha, ma qua e là, c'è originalità, NON A SCATTERBRA'
  11. l'hanno tolto, che roba era?
  12. e il riff di Cigarettes & Alcohol è un plagio di Marc Bolan a parte tutto, quella clip uscita qualche settimana fa e questo primo singolo fanno davvero temere il peggio
  13. daje! è difficile esprimere vicinanza attraverso un monitor, ma siamo tutti con te. quello che mi sento di consigliarti è di cercare di uscire di casa, magari passare del tempo in compagnia dei tuoi amici e parlare il più possibile dei bei momenti vissuti assieme alla persona che se ne è andata, è l'unica cosa che mi ha aiutato in una situazione simile.
  14. Concordo con l'analisi sugli esaltati, ormai certi concerti sono diventati un happening a cui partecipare solo per poter dire "c'ero" su Facebook. E anche a me the wall (ma anche il tour precedente) era piaciuto molto, una via di mezzo fra concerto e piece teatrale. Waters è un megalomane, e non ha un cazzo di nuovo da dire da 40 anni, questo è vero. Aggiungo anche che, anche se viene a München, io non andrò a vederlo l'anno prossimo, perchè l'ho visto 3 volte e mi basta. ma secondo me se non l'hai mai visto e ti piacciono i Pink Floyd dovresti andare. Rock da stadio all'ennesima potenza, scenografia folle (ho letto di un palco incredibile) e le canzoni, insomma, non sono male ecco.