Welcome to Scatterbrain

Register now to gain access to all of our features. Once registered and logged in, you will be able to contribute to this site by submitting your own content or replying to existing content. You'll be able to customize your profile, receive reputation points as a reward for submitting content, while also communicating with other members via your own private inbox, plus much more! This message will be removed once you have signed in.

jeppoloman

Elezioni USA

476 posts in this topic

Ma avete letto com'è andata a finire con gli "hacker russi"? :lol: Democratici pagliacci. Per fortuna tra 2 settimane Obama lascia la casa bianca e si volta pagina.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non c'è stato nessun hackeraggio, ma semplicemente il tentativo di screditare l'avversario (Hillary) esattamente come dall'altra parte si è fatto di tutto per screditare l'altro avversario (Trump), esattamente come ci sono media che screditano Putin e media che screditano Obama (Ariann, ecc.)
E i democratici invece di fare una sana autocritica per aver liquidato Sanders (che sarebbe stato il miglior competitor anti-Trump) insistono con queste pagliacciate del "gomblooootto" :lol:

Secondo Barnard comunque sarebbe tutto vero, anzi, è proprio l'inizio di una nuova guerra, la cyberguerra

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 hours ago, On a Friday said:

Si, ho letto. Una situazione al limite del ridicolo

Faccio le tue veci e posto da Ariannaeditrice

http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=58022

Perdonatemi ma questo articolo (sebbene in alcuni punti parta anche da cose vere) ha un'attendibilità pari a zero. La fonte è Hispan TV, un canale televisivo iraniano (fa parte dell'IRIB) in lingua spagnola creato per rafforzare i rapporti dell'Iran con le nazioni dell'America Latina (ergo per sparare sempre e comunque a zero sugli Stati Uniti).

Share this post


Link to post
Share on other sites
28 minutes ago, max [idioteque.it] said:

Perdonatemi ma questo articolo (sebbene in alcuni punti parta anche da cose vere) ha un'attendibilità pari a zero. La fonte è Hispan TV, un canale televisivo iraniano (fa parte dell'IRIB) in lingua spagnola creato per rafforzare i rapporti dell'Iran con le nazioni dell'America Latina (ergo per sparare sempre e comunque a zero sugli Stati Uniti).

Ma, vedi, Max, il problema è che TUTTI hanno un attendibilità pari a zero: sia quelli che sparano a zero sugli USA sia quelli che sparano a zero sulla Russia, sia quelli che sparano a zero su Renzi che quelli che sparano a zero sulla Raggi. E' tutta propaganda, manipolazione, da qualunque parte la si guardi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 7/1/2017 at 6:32 PM, Lacatus said:

Ma, vedi, Max, il problema è che TUTTI hanno un attendibilità pari a zero: sia quelli che sparano a zero sugli USA sia quelli che sparano a zero sulla Russia, sia quelli che sparano a zero su Renzi che quelli che sparano a zero sulla Raggi. E' tutta propaganda, manipolazione, da qualunque parte la si guardi.

Non è vero, ognuno ha un'attendibilità differente, chi più e chi meno.
Sul fatto che ci sia un sacco di manipolazione sono d'accordo, ma sull'attendibilità di TUTTI pari a zero decisamente no.

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 7/1/2017 at 11:50 AM, Lacatus said:

Secondo Barnard comunque sarebbe tutto vero, anzi, è proprio l'inizio di una nuova guerra, la cyberguerra

Ma ovvio che è tutto vero Lac, sia la CIA che l'FBI hanno confermato che ci siano state ingerenze russe e fughe di notizie mediate da hacker russi (l'FBI ha avanzato pure che potrebbero essere state ordinate direttamente da Putin) e non solo! Anche lo stesso Trump ha accettato i report di CIA e FBI dicendo proprio quello che dici tu

On 7/1/2017 at 11:50 AM, Lacatus said:

Non c'è stato nessun hackeraggio, ma semplicemente il tentativo di screditare l'avversario (Hillary) esattamente come dall'altra parte si è fatto di tutto per screditare l'altro avversario (Trump)

solo che il tentativo (di hacking) è riuscito benissimo. Io non ci vedo nulla di normale comunque, dato che la fuoriuscita di dati sensibili di un partito per mano di un'altra Nazione di normale non ha molto. Già se l'hacking fosse stato di mano Repubblicana sarebbe stato illegale, figuriamoci.

(Sui risultati elettorali è un altro paio di maniche: gli Americani sono degli emeriti cretini, si lamentano a elezioni effettuate quando ha votato molto meno della metà degli aventi diritto. Tradotto, tu che ti lamenti potevi benissimo portare qualcuno a votare, invece di fare solo il radicalchic lamentoso a posteriori.)

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour ago, demos said:

Ma ovvio che è tutto vero Lac, sia la CIA che l'FBI hanno confermato che ci siano state ingerenze russe e fughe di notizie mediate da hacker russi (l'FBI ha avanzato pure che potrebbero essere state ordinate direttamente da Putin) e non solo! Anche lo stesso Trump ha accettato i report di CIA e FBI dicendo proprio quello che dici tu

solo che il tentativo (di hacking) è riuscito benissimo. Io non ci vedo nulla di normale comunque, dato che la fuoriuscita di dati sensibili di un partito per mano di un'altra Nazione di normale non ha molto. Già se l'hacking fosse stato di mano Repubblicana sarebbe stato illegale, figuriamoci.

(Sui risultati elettorali è un altro paio di maniche: gli Americani sono degli emeriti cretini, si lamentano a elezioni effettuate quando ha votato molto meno della metà degli aventi diritto. Tradotto, tu che ti lamenti potevi benissimo portare qualcuno a votare, invece di fare solo il radicalchic lamentoso a posteriori.)

Non dimentichiamo che le stesse porcate le ha fatte Hillary all'interno del partito democratico per far perdere Sanders.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minute ago, Lacatus said:

Non dimentichiamo che le stesse porcate le ha fatte Hillary all'interno del partito democratico per far perdere Sanders.

E chi se le dimentica. Le hanno fatto perdere le elezioni. Quindi?

Share this post


Link to post
Share on other sites
29 minutes ago, demos said:

E chi se le dimentica. Le hanno fatto perdere le elezioni. Quindi?

Cosa la prossima volta ci penseranno due volte prima di far perdere le primarie a uno come Sanders.

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 hours ago, Lacatus said:

Cosa la prossima volta ci penseranno due volte prima di far perdere le primarie a uno come Sanders.

Sanders le primarie le avrebbe perse comunque.

Share this post


Link to post
Share on other sites
38 minutes ago, pandroid said:

Sanders le primarie le avrebbe perse comunque.

Però ha detto una cosa giustissima: finché le primarie americane continueranno ad essere drogate dai milioni di dollari, vinceranno sempre gli stessi. Gli USA sono una vera e propria plutocrazia.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour ago, Lacatus said:

Però ha detto una cosa giustissima: finché le primarie americane continueranno ad essere drogate dai milioni di dollari, vinceranno sempre gli stessi. Gli USA sono una vera e propria plutocrazia.

E' vero in principio, ma guarda quanto ha speso Trump per le sue primarie e guarda quanto hanno speso gli altri. Ha vinto quello che ha speso meno. Sanders s'è presa la sua fetta di 40% di elettorato alle primarie perché non si chiamava Clinton. Probabilmente avrei fatto la stessa figura anch'io.

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 10/1/2017 at 1:02 AM, max [idioteque.it] said:

Non è vero, ognuno ha un'attendibilità differente, chi più e chi meno.
Sul fatto che ci sia un sacco di manipolazione sono d'accordo, ma sull'attendibilità di TUTTI pari a zero decisamente no.

Per esempio chissà chi paga Rai News per fare la campagna anti Trump:

http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Rapporto-Trump-dossier-pagato-da-un-politico-repubblicano-new-york-times-bc5c99bb-792c-4d41-93b2-5667c6fbbbdf.html

Qual'è l'attendibilità di una notizia che parla di prostitute pagate dal "tycoon" per pisciare sul letto presidenziale degli Obama? Mi sento preso in giro, sinceramente... Più che la RAI questa è Non E' La RAI

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Trump è diventato un personaggio "politico" supportando una campagna che sosteneva che Obama non fosse nato negli USA. Alla fine, che chi semina vento raccoglie tempesta :laugh: 

 

source.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites
34 minutes ago, jimy84 said:

Trump è diventato un personaggio "politico" supportando una campagna che sosteneva che Obama non fosse nato negli USA.

Questo è quello che ti hanno raccontato i big media che erano e sono tutt' ora schierati dalla parte dei democratici: lo volete capire sì o no che è tutto manipolato? Non ci sono buoni e cattivi: sono tutti cattivi. Nessunno si merita Sail To The Moon, ma tutti si meritano 2+2=5 (tornando al discorso di ieri).

Share this post


Link to post
Share on other sites
32 minutes ago, Lacatus said:

Questo è quello che ti hanno raccontato i big media che erano e sono tutt' ora schierati dalla parte dei democratici: lo volete capire sì o no che è tutto manipolato? Non ci sono buoni e cattivi: sono tutti cattivi. Nessunno si merita Sail To The Moon, ma tutti si meritano 2+2=5 (tornando al discorso di ieri).

A dire il vero non sono i big media, è Trump stesso a raccontarlo, ed è talmente scemo da non cancellare nemmeno i tweet.

https://twitter.com/realdonaldtrump/status/232572505238433794?lang=en

Qui http://www.slate.com/blogs/the_slatest/2016/09/16/donald_trump_s_birther_tweets_in_order.html trovi tutti i tweet di Trump alimentanti la campagna diffamatoria sul luogo di nascita di Obama. Sono almeno una trentina.

Trump ha innegabilmente fatto la sua comparsa in politica con questa polemica da quattro soldi basata su informazioni false. Non può minimamente lamentarsi del dossieraggio sulle interferenze Russe (che tra parentesi, ha confermato anche lui) e su tutte le future informazioni vere o false che usciranno nel futuro. Ha ragione jimy, chi semina vento raccoglie tempesta, Trump sta ricevendo l'identico trattamento che ha riservato per anni ai suoi rivali.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour ago, pandroid said:

A dire il vero non sono i big media, è Trump stesso a raccontarlo, ed è talmente scemo da non cancellare nemmeno i tweet.

https://twitter.com/realdonaldtrump/status/232572505238433794?lang=en

Qui http://www.slate.com/blogs/the_slatest/2016/09/16/donald_trump_s_birther_tweets_in_order.html trovi tutti i tweet di Trump alimentanti la campagna diffamatoria sul luogo di nascita di Obama. Sono almeno una trentina.

Trump ha innegabilmente fatto la sua comparsa in politica con questa polemica da quattro soldi basata su informazioni false. Non può minimamente lamentarsi del dossieraggio sulle interferenze Russe (che tra parentesi, ha confermato anche lui) e su tutte le future informazioni vere o false che usciranno nel futuro. Ha ragione jimy, chi semina vento raccoglie tempesta, Trump sta ricevendo l'identico trattamento che ha riservato per anni ai suoi rivali.

C'è stata una polemica sui natali di Obama, certo, ma dire che tutta la CAMPAGNA di Trump era fondata su questa e altre polemiche è falso! Non commettere lo stesso errore dei democratici che continuano a non capire che Trump ha vinto perché ha parlato all'America "proletaria".

Non fatevi lobotomizzati dai media, soprattutto (ps nel tg di sky24 questa notizia del dossier su Trump Non c'era...fatevi due conti...)

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minute ago, Lacatus said:

C'è stata una polemica sui natali di Obama, certo, ma dire che tutta la CAMPAGNA di Trump era fondata su questa e altre polemiche è falso! Non commettere lo stesso errore dei democratici che continuano a non capire che Trump ha vinto perché ha parlato all'America "proletaria".

La Campagna non era fondata su questo, e infatti questo pan non l'ha detto. Ma su questo Trump ha costruito il suo consenso durante gli anni di Obama, e questo è innegabile.

E non dire cose come "non fatevi lobotomizzare dai media", perché pan ha messo sulla bilancia fatti (non opinioni) e tu li stai leggendo come pare a te (opinione).

(p.s. il dossier su Trump e le prostitute russe non è stato verificato da nessuno, la stampa americana -tutta- lo ha ammesso nel momento stesso in cui è stato diffuso. Che RaiNews non l'abbia scritto son cazzi loro)

Share this post


Link to post
Share on other sites
28 minutes ago, Lacatus said:

C'è stata una polemica sui natali di Obama, certo, ma dire che tutta la CAMPAGNA di Trump era fondata su questa e altre polemiche è falso! Non commettere lo stesso errore dei democratici che continuano a non capire che Trump ha vinto perché ha parlato all'America "proletaria".

Non fatevi lobotomizzati dai media, soprattutto (ps nel tg di sky24 questa notizia del dossier su Trump Non c'era...fatevi due conti...)

Ma che campagna e campagna, si parlava di ascesa politica, Trump è entrato in politica con quella vicenda (e con una seconda che pochi ricordano, quando dichiarò di avere davanti a se le carte del divorzio degli Obama. Si, certo.). La campagna elettorale è un altro discorso, Trump ha vinto perché nell'ultima settimana è andato 11 volte negli stati in bilico e la Clinton 0 volte ostentando la classica sicumera della sinistra che poi prende la zappa nei denti.

I media saranno quel che saranno, ma se Trump stesso pubblica sul suo account twitter tutto e il contrario di tutto c'è poca mistificazione che tenga. Nel caso specifico dei russi, i servizi di intelligente sostengono vi siano state delle interferenze russe per far vincere Trump, l'interferenza viene ammessa da uno schieramento bipartisan comprendente Trump stesso, il quale però sostiene (a ragione, secondo me) che quelle interferenze comunque non hanno alterato l'esito del voto. Nulla di clamoroso, solite polemiche per ammazzare i tempi politicamente morti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

In generale, secondo me sopravvaluti l'intelligenza dei media. Per me sono soltanto dei cialtroni che agiscono secondo il principio di massima cialtroneria, senza una vera agenda che non sia generare click e vendere.

Faccio un esempio tipicamente italiano: la paranoia della meningite di questo periodo. In media in Italia ci sono 160 casi di meningite all'anno (più o meno). 160 casi su 60 milioni di abitanti è un qualcosa di ridicolmente basso. Però è ovvio che qualcuno si prenderà la meningite una volta ogni 3 giorni. Siccome in questo periodo non c''è un cazzo da dire, i cialtroni che stanno nel mondo dei media ritengono necessario riempire lo spazio dando risalto alle meningiti. Ora, se una volta ogni tre giorni pubblichi in prima pagina la notizia di un caso meningite, stai martellando l'opinione pubblica facendogli credere che esista un'emergenza che non esiste. La gente si spaventa e va a vaccinarsi. Poi il Ministero della Sanità deve fare un appello alla calma dicendo che no, cazzo, non c'è nessuna emergenza meningite, i numeri sono stabili e sono bassissimi. A quel punto cosa scatta nella testa dell'individuo standard? Che i media hanno alimentato il terrore per vendere giornali e far vendere vaccini alle case farmaceutiche, tornando alla vecchia storia di Big Pharma e a che ci siamo i vaccini causano l'autismo e "mia nonna non era vaccinata ha avuto la pertosse è sopravvissuta", quando alla base c'è una spiegazione semplice, lineare e banale: nei momenti morti la corsa ai click e alle vendite ti portano a strillare ogni minima minchiata ti passi sotto mano senza ragionarci su tre secondi.

Per te media = mistificazione con secondi fini. Io credo sia un più semplice media = cialtroni che farebbero di tutto per farsi leggere/vedere e vendere. Al giorno d'oggi nulla tira di più che leggere oscuri retroscena su Trump, poi se sono veri o falsi poco importa, intanto hai generato traffico.

Share this post


Link to post
Share on other sites
43 minutes ago, pandroid said:

In generale, secondo me sopravvaluti l'intelligenza dei media. Per me sono soltanto dei cialtroni che agiscono secondo il principio di massima cialtroneria, senza una vera agenda che non sia generare click e vendere.

Faccio un esempio tipicamente italiano: la paranoia della meningite di questo periodo. In media in Italia ci sono 160 casi di meningite all'anno (più o meno). 160 casi su 60 milioni di abitanti è un qualcosa di ridicolmente basso. Però è ovvio che qualcuno si prenderà la meningite una volta ogni 3 giorni. Siccome in questo periodo non c''è un cazzo da dire, i cialtroni che stanno nel mondo dei media ritengono necessario riempire lo spazio dando risalto alle meningiti. Ora, se una volta ogni tre giorni pubblichi in prima pagina la notizia di un caso meningite, stai martellando l'opinione pubblica facendogli credere che esista un'emergenza che non esiste. La gente si spaventa e va a vaccinarsi. Poi il Ministero della Sanità deve fare un appello alla calma dicendo che no, cazzo, non c'è nessuna emergenza meningite, i numeri sono stabili e sono bassissimi. A quel punto cosa scatta nella testa dell'individuo standard? Che i media hanno alimentato il terrore per vendere giornali e far vendere vaccini alle case farmaceutiche, tornando alla vecchia storia di Big Pharma e a che ci siamo i vaccini causano l'autismo e "mia nonna non era vaccinata ha avuto la pertosse è sopravvissuta", quando alla base c'è una spiegazione semplice, lineare e banale: nei momenti morti la corsa ai click e alle vendite ti portano a strillare ogni minima minchiata ti passi sotto mano senza ragionarci su tre secondi.

Per te media = mistificazione con secondi fini. Io credo sia un più semplice media = cialtroni che farebbero di tutto per farsi leggere/vedere e vendere. Al giorno d'oggi nulla tira di più che leggere oscuri retroscena su Trump, poi se sono veri o falsi poco importa, intanto hai generato traffico.

come non sottoscrivere persino le virgole? analisi lucidissima

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 hours ago, demos said:

La Campagna non era fondata su questo, e infatti questo pan non l'ha detto. Ma su questo Trump ha costruito il suo consenso durante gli anni di Obama, e questo è innegabile.

Infatti l'ha detto jimy84 che la campagna di Trump era fondata su questo e Pan l'ha quotato. Io credo che Trump abbia costituito il suo consenso sul fatto che ha toccato dei temi che stanno a cuore all'elettore repubblicano medio (altrimenti non avrebbe vinto le primarie) e all'americano medio in generale (altrimenti non avrebbe vinto le elezioni presidenziali) e non credo che all'americano medio interessi se Obama è nato negli USA o in Africa, perché esso vota con la pancia.

6 hours ago, demos said:

(p.s. il dossier su Trump e le prostitute russe non è stato verificato da nessuno, la stampa americana -tutta- lo ha ammesso nel momento stesso in cui è stato diffuso. Che RaiNews non l'abbia scritto son cazzi loro)

E' PROPRIO QUESTA LA COSA GRAVE! Io non sono entrato qui dentro per difendere Trump, quanto per sottolineare come la RAI, e dico la RAI, sta facendo della pessima informazione. Non sono i fatti che contano, ma la narrazione dei fatti. Ripeto: occhio, non facciamoci lobotomizzare. 

6 hours ago, pandroid said:

In generale, secondo me sopravvaluti l'intelligenza dei media. Per me sono soltanto dei cialtroni che agiscono secondo il principio di massima cialtroneria, senza una vera agenda che non sia generare click e vendere.

Faccio un esempio tipicamente italiano: la paranoia della meningite di questo periodo. In media in Italia ci sono 160 casi di meningite all'anno (più o meno). 160 casi su 60 milioni di abitanti è un qualcosa di ridicolmente basso. Però è ovvio che qualcuno si prenderà la meningite una volta ogni 3 giorni. Siccome in questo periodo non c''è un cazzo da dire, i cialtroni che stanno nel mondo dei media ritengono necessario riempire lo spazio dando risalto alle meningiti. Ora, se una volta ogni tre giorni pubblichi in prima pagina la notizia di un caso meningite, stai martellando l'opinione pubblica facendogli credere che esista un'emergenza che non esiste. La gente si spaventa e va a vaccinarsi. Poi il Ministero della Sanità deve fare un appello alla calma dicendo che no, cazzo, non c'è nessuna emergenza meningite, i numeri sono stabili e sono bassissimi. A quel punto cosa scatta nella testa dell'individuo standard? Che i media hanno alimentato il terrore per vendere giornali e far vendere vaccini alle case farmaceutiche, tornando alla vecchia storia di Big Pharma e a che ci siamo i vaccini causano l'autismo e "mia nonna non era vaccinata ha avuto la pertosse è sopravvissuta", quando alla base c'è una spiegazione semplice, lineare e banale: nei momenti morti la corsa ai click e alle vendite ti portano a strillare ogni minima minchiata ti passi sotto mano senza ragionarci su tre secondi.

Per te media = mistificazione con secondi fini. Io credo sia un più semplice media = cialtroni che farebbero di tutto per farsi leggere/vedere e vendere. Al giorno d'oggi nulla tira di più che leggere oscuri retroscena su Trump, poi se sono veri o falsi poco importa, intanto hai generato traffico.

Ma infatti era qui che volevo arrivare: la RAI stia facendo della pessima informazione, dando un quadro distorto della realtà (la psicosi-meningite è un altro esempio lampante). Rispondevo a Max, proprio sul discorso dell'attendibilità dei giornalisti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
16 minutes ago, Lacatus said:

Infatti l'ha detto jimy84 che la campagna di Trump era fondata su questo e Pan l'ha quotato. Io credo che Trump abbia costituito il suo consenso sul fatto che ha toccato dei temi che stanno a cuore all'elettore repubblicano medio (altrimenti non avrebbe vinto le primarie) e all'americano medio in generale (altrimenti non avrebbe vinto le elezioni presidenziali) e non credo che all'americano medio interessi se Obama è nato negli USA o in Africa, perché esso vota con la pancia.

Le due cose non si escludono Lac. Negli anni di Obama nessuno si aspettava la candidatura di Trump, era scontato si presentasse -e vincesse- Jeb Bush; Trump ha semplicemente raccolto tale semina presentandosi a una corsa senza cavalli davvero vincenti (i Repubblicani).

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 hours ago, Lacatus said:

Infatti l'ha detto jimy84 che la campagna di Trump era fondata su questo e Pan l'ha quotato. Io credo che Trump abbia costituito il suo consenso sul fatto che ha toccato dei temi che stanno a cuore all'elettore repubblicano medio (altrimenti non avrebbe vinto le primarie) e all'americano medio in generale (altrimenti non avrebbe vinto le elezioni presidenziali) e non credo che all'americano medio interessi se Obama è nato negli USA o in Africa, perché esso vota con la pancia.

E' PROPRIO QUESTA LA COSA GRAVE! Io non sono entrato qui dentro per difendere Trump, quanto per sottolineare come la RAI, e dico la RAI, sta facendo della pessima informazione. Non sono i fatti che contano, ma la narrazione dei fatti. Ripeto: occhio, non facciamoci lobotomizzare. 

Ma infatti era qui che volevo arrivare: la RAI stia facendo della pessima informazione, dando un quadro distorto della realtà (la psicosi-meningite è un altro esempio lampante). Rispondevo a Max, proprio sul discorso dell'attendibilità dei giornalisti.

 

scusa laca, mi puoi evidenziare in rosso il punto del mio post in cui ho detto che la campagna di Trump era fondata sul movimento "birther", cioè la teoria complottara sul luogo di nascita di Obama? :laugh: 

no perchè a volte mi vengono i dubbi, a furia di parlare altri idiomi il mio italiano è peggiorato tantissimo e mi rendo conto che scrivo da cani. però quello che dici tu non mi pare proprio di averlo mai scritto, sicuramente non l'ho mai pensato, nonostante il lavaggio del cervello al quale a quanto pare sono stato sottoposto :P

la campagna elettorale di Trump si è basata su altre cose (protezionismo, muro col messico, etc), quello che ho scritto prima è che Trump è entrato nella scena politica americana 5 anni fa con la storia dei documenti falsi di Obama. se non ricordo male, durante le precedenti elezioni presidenziali, Trump arrivò ad offrire 5 milioni di $ a chiunque gli fornisse prove a sostegno della sua teoria complottara. prima di allora non si era mai interessato direttamente alla politica del suo paese. mi sembra che sia una cosa abbastanza verificabile, o non sei d'accordo?  

 

ah, visto che ho già parlato dei miei problemi con l'italiano, un'altra cosa. ti prego laca, non scrivere big media che mi sanguinano gli occhi. al massimo chiamali principali mezzi di informazione, o grandi media se preferisci. ma non ce la faccio più a leggere parole inglesi usate a casaccio e senza un vero motivo. nel senso, accetto la parola inglese se non esiste corrispettivo in italiano - e quindi media la posso anche accettare. ma una parola per big ce l'abbiamo se non ricordo male - lo stesso vale ad esempio per job acts (riforma del lavoro per dio, ma questa è un'altra storia). altrimenti scrivo che trump non era really relevant politically speaking prima del birther movement, e che era una celebrity famosa solo per la sua passione per le big pussy e i big money che gli hanno lasciato i suoi big parents :bacio:  

scusate lo sfogo vagamente OT, ma dopo più di 6 anni all'estero mi è venuto il rigurgito anti-anglofono :laugh:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.