Jump to content
zalucy

il gazzettino del forum

Recommended Posts

On 2/2/2020 at 6:56 PM, Lacatus said:

Sembra la trama di un romanzo distopico, invece è tutto vero ed è successo in Sardegna.

https://www.lanuovasardegna.it/nuoro/cronaca/2020/02/01/news/ridateci-subito-il-nostro-dna-1.38414622

 

Inquietante.

A me la piega che sta prendendo l'umanità fa letteralmente ribrezzo, in più o meno tutti i campi. La scienza e la tecnologia stanno sfuggendo di mano.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minutes ago, echoes said:

Inquietante.

A me la piega che sta prendendo l'umanità fa letteralmente ribrezzo, in più o meno tutti i campi. La scienza e la tecnologia stanno sfuggendo di mano.

I media nazionali non ne parlano, ma penso che tutti gli italiani dovrebbero sapere che gli abitanti di un paesino di una regione italiana famoso per la sua longevità sono stati persuasi a consegnare il loro DNA a un'azienda privata affinché lo studiasse e ci facesse quel cazzo che voleva...

(ed è già fantascienza così)

...ma poi una parte delle provette è stata trafugata e chissà nelle mani di chi sarà finita (!!!)

...e adesso gli abitanti del paesino chiedono indietro il proprio DNA (!!!!!!!) 

(e qui si sconfina nel grottesco)

Se non fosse tutto VERO, penserei sia l'invenzione di qualche complottista, talmente è assurda 'sta cosa....
Per questo è pure legittimo pensare che il virus di Wuhan sia il risultato di qualche esperimento sfuggito di mano... :pirata:

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 minutes ago, Lacatus said:

I media nazionali non ne parlano, ma penso che tutti gli italiani dovrebbero sapere che gli abitanti di un paesino di una regione italiana famoso per la sua longevità sono stati persuasi a consegnare il loro DNA a un'azienda privata affinché lo studiasse e ci facesse quel cazzo che voleva...

(ed è già fantascienza così)

...ma poi una parte delle provette è stata trafugata e chissà nelle mani di chi sarà finita (!!!)

...e adesso gli abitanti del paesino chiedono indietro il proprio DNA (!!!!!!!) 

(e qui si sconfina nel grottesco)

Se non fosse tutto VERO, penserei sia l'invenzione di qualche complottista, talmente è assurda 'sta cosa....
Per questo è pure legittimo pensare che il virus di Wuhan sia il risultato di qualche esperimento sfuggito di mano... :pirata:

Come sempre l'arte, e in generale le materie umanistiche, hanno la capacità di prevedere il futuro. Questa deriva socio-tecnologica è stata ampiamente narrata da artisti, registi e scrittori in tempi non sospetti.

Vicenda a dir poco allucinante. Riguardo il virus non saprei, tutto è possibile.

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 minutes ago, echoes said:

Come sempre l'arte, e in generale le materie umanistiche, hanno la capacità di prevedere il futuro. Questa deriva socio-tecnologica è stata ampiamente narrata da artisti, registi e scrittori in tempi non sospetti.

 

se lo dici a qualche neo-positivista - e non ne conosco pochi - ti sbrana vivo

che poi non ho mai capito la loro continua ricerca di affermare la loro superiorità e quella del loro campo di studi.

Boh. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minutes ago, Wanderer said:

se lo dici a qualche neo-positivista - e non ne conosco pochi - ti sbrana vivo

che poi non ho mai capito la loro continua ricerca di affermare la loro superiorità e quella del loro campo di studi.

Boh. 

Ne conosco qualcuno anche io, ahimé. Gente caratterizzata da un'estrema pochezza e in fondo mossa solo dall'arrivismo. 

Di più stolto del progresso c'è solo il mito del progresso e di più stolto del mito del progresso c'è chi lo considera positivo a prescindere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mah non lo so. Premetto che oggi ho avuto una giornataccia, quindi la polemica mi sale su naturale, devo dire che molti di quelli che conosco sono persone anche brillanti e intelligenti. 

Però è da un po' di tempo che non sento un letterato, un'artista, un filosofo, persino un giurista - ! - menarsela per la grandiosità del loro percorso di studi - e quindi forma mentis. Sicuramente influisce anche gli ambienti che frequento, ma vivaddio, sembra che il loro modo di vedere il mondo sia assoluto e perfetto e che tutti gli altri si mettano in fila, grazie. 

 

Esempio, coronavirus. Uno su fb - chimico - scrive: "Sappiate che il 70% delle stronzate che leggerete sul CVIRUS proverranno indubbiamente da artisti, letterati, musicisti..giuristi, umanisti"

 

Non ho potuto trattenrmi e gli ho detto:

"Ehi, io sono 3 di queste cose, comunque non preoccuparti che sto zitto. Poi chiudete la porta, che fuori dal circoletto fa freddo. E, per la cronaca: benvenuto nel mio mondo ogni volta che leggo un articolo di cronaca giudiziaria e sento le persone commentare a caso sulla Giustizia. Ci sono dentro da anni, ogni giorno eppure sto zitto, o correggo educatamente. Tu sei solo all'inizio"

 

Gente che se non sai la matematica pensa che tu sia un invertebrato e che dibatte tutti i giorni, all'ora del thè, su quanto sia inutile il latino e quanto importante sia STATISTICA

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 minutes ago, echoes said:

Come sempre l'arte, e in generale le materie umanistiche, hanno la capacità di prevedere il futuro. Questa deriva socio-tecnologica è stata ampiamente narrata da artisti, registi e scrittori in tempi non sospetti.

Vicenda a dir poco allucinante. Riguardo il virus non saprei, tutto è possibile.

Pasolini commise l'errore di ambientare le 120 Giornate di Sodoma ai tempi della Repubblica Sociale Italiana, per cui tutti pensano che il film tratti dei crimini fascisti, ma non è così: Pasolini parlava della civiltà dei consumi, quella contemporanea.

A proposito di manipolazione (biologica e non):

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 2/3/2020 at 9:12 PM, Lacatus said:

Pasolini commise l'errore di ambientare le 120 Giornate di Sodoma ai tempi della Repubblica Sociale Italiana, per cui tutti pensano che il film tratti dei crimini fascisti, ma non è così: Pasolini parlava della civiltà dei consumi, quella contemporanea.

A proposito di manipolazione (biologica e non):

 

La cultura è lungimiranza e libertà.

Infatti le masse sono ignoranti: vivono solo il presente e non sono libere perché, banalmente, vivono senza porsi domande.

Share this post


Link to post
Share on other sites

https://www.repubblica.it/ambiente/2019/02/11/news/gli_insetti_rischiano_di_scomparire_di_questo_passo_l_estinzione_avverra_entro_un_secolo_-218865647/?ref=fbpa&fbclid=IwAR3TR2So5ME74-ZAt8S4EKKSm8VISNLph5HALLi6I54O1OKgSgcyIJdlzZg

 

Allucinante.

E devo pure sentire i media parlare di "denatalità" in termini negativi. La realtà è che ogni nuovo nato della specie sapiens sapiens è un piccolo mostro cancerogeno per tutte le altre forme di vita. Questo siamo, bisogna prenderne atto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'inverno è totalmente saltato, pazzesco.

Sulle mie montagne, per la prima volta nella mia vita, non ho visto neve. Ho trovato giusto 3/4cm proprio sulla cima più alta a 1536 mt.

Normalmente durante l'inverno è tutto bianco da 1000 in su, con frequenti nevicate a 600 metri: apocalittico. La fonte più alta dei Lepini, a 1300 metri, ha pochissima acqua rispetto al normale.

Ma chissene, ci sono le bottiglie di plastica. Cosa volete che ne sappia l'uomo qualunque impegnato a comprare su Amazon e produrre PIL in una metropoli piena di negozi, smog e formicai di umani caganti.

L'indifferenza verso il mondo naturale, che poi è quello essenziale, è la nuova frontiera dell'analfabetismo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
46 minutes ago, echoes said:

L'inverno è totalmente saltato, pazzesco.

Sulle mie montagne, per la prima volta nella mia vita, non ho visto neve. Ho trovato giusto 3/4cm proprio sulla cima più alta a 1536 mt.

Normalmente durante l'inverno è tutto bianco da 1000 in su, con frequenti nevicate a 600 metri: apocalittico. La fonte più alta dei Lepini, a 1300 metri, ha pochissima acqua rispetto al normale.

Ma chissene, ci sono le bottiglie di plastica. Cosa volete che ne sappia l'uomo qualunque impegnato a comprare su Amazon e produrre PIL in una metropoli piena di negozi, smog e formicai di umani caganti.

L'indifferenza verso il mondo naturale, che poi è quello essenziale, è la nuova frontiera dell'analfabetismo.

Applausi a te.

P.S qui è uguale. Finirà che nevicherà a maggio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gli esperti avrebbero annunciato per quest'anno una primavera precoce in febbraio e l'arrivo dell'estate per FINE MARZO.
Cosa succederà a luglio?

Ps. Ricordi delle due ultime estati a Parigi con canicola: giorni a 40/43 gradi con temperature notturne di 35. Niente aria condizionata (fortunatamente qui è quasi inesistente), non un filo d'aria, umidità alle stelle, aria respirata come avere un phon puntato in bocca, appartamento trasformato in forno a microonde, oggetti di plastica fusi, asfalto fuso per le strade, notti da incubo appiccicati al letto boccheggiando in veri e propri laghi di sudore.
Annunciano un'estate ancora più calda e con fenomeni canicolari molto più intensi. Curioso di sapere come andrà a finire B) Mondo di merda.

Share this post


Link to post
Share on other sites

anche senza che lo dicano gli esperti, nella casa in campagna in alta collina ho già albicocchi, mandorli e susini in fiore con un mese d'anticipo. A questo punto potrebbe ancora fare in tempo a venire il freddo e bruciare tutto, oppure potremmo continuare con temperature sopra la media fino all'estate e finire tutti lessi  

Share this post


Link to post
Share on other sites

La situazione è drammatica, anzi direi catastrofica.

Io un'annata così non l'ho mai vissuta, è semplicemente spaventosa. Considerate che con queste temperature il rischio incendio per le aree boschive è costantemente alto per tutto l'arco dell'anno, si teme davvero di andare incontro a mesi di catastrofi ambientali in futuro. Non a caso il 2019/2020 è già l'anno più catastrofico di sempre da questo punto di vista con fenomeni mai visti per estensione, durata e varietà degli habitat colpiti: foreste pluviali che normalmente non sono soggette, e che sono non sono quindi resilienti, e addirittura foreste boreali.

Oltretutto con le precipitazioni nevose ridotte all'osso si rischia un collasso di tutto il sistema idrico e dei sistemi naturali ad esso connessi.

Spero sia un anno particolare, se questa dovesse in futuro diventare la norma saranno cazzi amari per tutti: l'Italia inizierà un processo di desertificazione nettamente più rapido del previsto e non sarà colpita solo la Sicilia ma anche aree apparentemente lontane da questo rischio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
41 minutes ago, echoes said:

Spero sia un anno particolare

Ma.. no! Questo è il trend!
Ormai da qualche anno ogni anno è l'anno "peggiore di sempre". Da qui in peggio. Il prossimo sarà peggiore di questo. E così via. Il processo di riscaldamento è irreversibile; tornare indietro non si può. Assestarsi sulla situazione attuale non è ancora possibile, a meno di uno STOP globale drastico al quale nessuno è preparato.
Che forno, siccità, calore e distruzione siano!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bisogna cambiare città, regione o nazione; insomma, spostarsi in un'area geografica vivibile... o addirittura tornare alla transumanza.

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minutes ago, Lacatus said:

Bisogna cambiare città, regione o nazione; insomma, spostarsi in un'area geografica vivibile... o addirittura tornare alla transumanza.

Certo, le migrazioni climatiche. E che si fa, ci spostiamo e ci ammassiamo in miliardi?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×