Welcome to Scatterbrain

Register now to gain access to all of our features. Once registered and logged in, you will be able to contribute to this site by submitting your own content or replying to existing content. You'll be able to customize your profile, receive reputation points as a reward for submitting content, while also communicating with other members via your own private inbox, plus much more! This message will be removed once you have signed in.

Scassato

Tribuna Politica

1,884 posts in this topic
1 hour ago, pandroid said:

Prodi è stato fatto fuori da altri, visto che i più o meno 70 grandi elettori sotto Renzi avevano votato una roba tipo Prodi R., e i loro voti c'erano tutti. 

Prodi è stato fatto fuori da tante fazioni, D'Alema e Franceschini, sicuramente, ma anche Renzi, altrimenti a 101 non ci si arriva. Renzi è un bugiardo patologico.
Per Renzi era necessario far fuori Prodi, così Bersani avrebbe perso la segreteria del partito e l'incarico di formare il Governo. L'unico incidente di percorso, piccolo, fu che Napolitano diede l'incarico a Letta... ma poi fu facile rimediare, una volta divenuto segretario...

1 hour ago, pandroid said:

Su Letta, siamo d'accordo sulla sostanza (una carognata), ma ti ricordo che Renzi non era più una minoranza costretta a obbedire, era diventato segretario del partito, in altri paesi (Regno Unito) il capo del partito diventa automaticamente capo del governo senza che questo desti scandalo.

Già, nella Cina comunista per esempio :D

1 hour ago, pandroid said:

Riguardo le alleanze: anche a me da fastidio vedere il PD puntare al centro, ma più passano gli anni più mi rendo conto che non esiste nessun bacino elettorale degno di questo nome a sinistra. Siamo un paese conservatore, e Renzi, consapevole di questo e volendo governare (ma fallirà perché ormai è odiato trasversalmente), ha agito di conseguenza. E se proprio me lo chiedi, no, non voterei mai nella vita Casini all'uninominale se fossi a Bologna, ma voterei comunque PD al proporzionale. Perché? Perché i segretari cambiano, il partito resta.

Sì, ma il partito che resta si chiama Democrazia Cristiana :D

Vedi, quel che è grave è che la promessa di cambiamento di Renzi (che gli era valsa un esorbitante 40% alle europee), non solo non si è realizzata, ma si è tradotta in una nuova incarnazione del Gattopardo: "tutto deve cambiare, affinché nulla cambi". Io credo che chi ha votato negli anni per il centro-sinistra, non possa sentirsi rappresentato da un partito che stringe accordi con Berlusconi per riscrivere la Costituzione subito dopo che costui è decaduto dal Parlamento, che fa la guerra ai Cinque Stelle ma si allea coi viscidi Alfano e Verdini, che a Bologna candida Casini contro Bersani, che in definitiva ha fatto politiche di centro-centro-destra, non certo di centro-sinistra. Dunque quelli di LeU sono ampiamente giustificati a mio avviso, ed è giusto che proseguano nella loro proposta politica perché, seppur minoritaria, c'è una parte di italiani che crede ancora nei valori della sinistra ed è giusto che sia rappresentata da qualche parte, visto che nel PD a guida Renzi e nei suoi governi non era minimamente rappresentata.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Credo non ci sia proposta peggiore al mondo della flat tax: un pericolo ideologico prima che economico, uno schiaffo al sistema della progressività e un regalo fatto ai milionari. 

La vittoria (praticamente certa) del centrodestra è lo scenario peggiore possibile. I grillini hanno per anni demonizzato Renzi e il PD e ora si ritrovano ad aver spianato la strada alla cariatide maxima: mi complimento.

Share this post


Link to post
Share on other sites
57 minutes ago, echoes said:

Credo non ci sia proposta peggiore al mondo della flat tax: un pericolo ideologico prima che economico, uno schiaffo al sistema della progressività e un regalo fatto ai milionari. 

Già. Più passano i giorni e leggo gli approfondimenti, più mi rendo conto che sia veramente una vaccata... Oggi ho letto un articolo che parlava di "trumpismo" all'italiana, riferito alle proposte della coalizione di centro-destra, che prospettava scenari agghiaccianti.
La flat tax avrebbe senso se pure i salari fossero flat.

58 minutes ago, echoes said:

La vittoria (praticamente certa) del centrodestra è lo scenario peggiore possibile. I grillini hanno per anni demonizzato Renzi e il PD e ora si ritrovano ad aver spianato la strada alla cariatide maxima: mi complimento.

L'odio è reciproco e lo dimostra il fatto che Renzi, appena insediatosi a Palazzo Chigi, propose a Berlusconi, non al M5S, di riscrivere la Costituzione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minutes ago, Lacatus said:

Già. Più passano i giorni e leggo gli approfondimenti, più mi rendo conto che sia veramente una vaccata... Oggi ho letto un articolo che parlava di "trumpismo" all'italiana, riferito alle proposte della coalizione di centro-destra, che prospettava scenari agghiaccianti.
La flat tax avrebbe senso se pure i salari fossero flat.

L'odio è reciproco e lo dimostra il fatto che Renzi, appena insediatosi a Palazzo Chigi, propose a Berlusconi, non al M5S, di riscrivere la Costituzione.

Ed è un odio reciprocamente stupido a mio parere.

 

La flat tax è un regalo ai ricchi, ha detto bene Renzi definendola un robin hood-ismo inverso: rubare ai poveri per dare ai ricchi. Esempio? Io sono una partita IVA e fino ai 30000 euro di redditi all'anno (che, ahimè sono lontanissimo dal raggiungere) pago il 15% di tasse. Con questa proposta stolta io pago più tasse, Berlusconi o Farinetti ne pagano di meno. Poi dici che non devo bestemmiare dietro ai miei connazionali che votano certa gente...

Il principio di progressività viene meno, dovrebbero esserci 2/3 aliquote e allora sarei d'accordo. Tipo, che so, da 0 a 15000 euro paghi il 10%, dai 15000 ai 30000 paghi il 20%, dai 30000 ai 60000 paghi il 30%, dai 60000 ai 200000 ti prelevo il 40% e dai 200000 in su ti tolgo il 50%.

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 20/01/2018 at 5:06 PM, Lacatus said:

Prodi è stato fatto fuori da tante fazioni, D'Alema e Franceschini, sicuramente, ma anche Renzi, altrimenti a 101 non ci si arriva. Renzi è un bugiardo patologico.
Per Renzi era necessario far fuori Prodi, così Bersani avrebbe perso la segreteria del partito e l'incarico di formare il Governo. L'unico incidente di percorso, piccolo, fu che Napolitano diede l'incarico a Letta... ma poi fu facile rimediare, una volta divenuto segretario...

Onestamente a me questa ricostruzione ha sempre lasciato indifferente: Bersani era un morto che camminava dal secondo in cui ha "non vinto" le elezioni, si parlava di dimissioni già prima ancora di silurare Marini. Far fuori Prodi poteva servire solo ai fautori di un governo di larghe intese (tra cui Letta), ma a questo punto quasi nessuno si salva dal sospetto.

On 20/01/2018 at 5:06 PM, Lacatus said:

Già, nella Cina comunista per esempio :D

Hmmmm, sai che non sono sicuro? Va che lì le cariche se le creano e disfanno a piacimento, ma per dire, Deng Xiaoping, leader de-facto dagli anni '80 fino al 1997, non è mai stato Segretario del Partito.

On 20/01/2018 at 5:06 PM, Lacatus said:

Sì, ma il partito che resta si chiama Democrazia Cristiana :D

Eh lo so, ma non sono stato io il fautore della fusione tra DS e Margherita, potevano anche aspettarselo a una certa che un ex-Margherita diventasse Segretario e dettasse il buono e il cattivo tempo, come in fondo han fatto anche loro.

On 20/01/2018 at 5:06 PM, Lacatus said:

Vedi, quel che è grave è che la promessa di cambiamento di Renzi (che gli era valsa un esorbitante 40% alle europee), non solo non si è realizzata, ma si è tradotta in una nuova incarnazione del Gattopardo: "tutto deve cambiare, affinché nulla cambi". Io credo che chi ha votato negli anni per il centro-sinistra, non possa sentirsi rappresentato da un partito che stringe accordi con Berlusconi per riscrivere la Costituzione subito dopo che costui è decaduto dal Parlamento, che fa la guerra ai Cinque Stelle ma si allea coi viscidi Alfano e Verdini, che a Bologna candida Casini contro Bersani, che in definitiva ha fatto politiche di centro-centro-destra, non certo di centro-sinistra. Dunque quelli di LeU sono ampiamente giustificati a mio avviso, ed è giusto che proseguano nella loro proposta politica perché, seppur minoritaria, c'è una parte di italiani che crede ancora nei valori della sinistra ed è giusto che sia rappresentata da qualche parte, visto che nel PD a guida Renzi e nei suoi governi non era minimamente rappresentata.

Su questo, in principio, mi trovi d'accordo, non fosse che nessuno mi leva dalla testa che se il segretario del PD fosse un renziano non Renzi (che so, Richetti) non ci sarebbe mai stata la scissione, che è stata fatta al solo scopo di tirare una coltellata alle spalle come vendetta per averne ricevute un paio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
42 minutes ago, pandroid said:

Onestamente a me questa ricostruzione ha sempre lasciato indifferente: Bersani era un morto che camminava dal secondo in cui ha "non vinto" le elezioni, si parlava di dimissioni già prima ancora di silurare Marini. 

Invece Renzi dopo la sconfitta al Referendum del dicembre 2016? Vivo VIVISSIMO :laugh: 

43 minutes ago, pandroid said:

 Far fuori Prodi poteva servire solo ai fautori di un governo di larghe intese (tra cui Letta), ma a questo punto quasi nessuno si salva dal sospetto.

Te credo, stiamo parlando di 101 tra deputati e senatori! 

47 minutes ago, pandroid said:

Hmmmm, sai che non sono sicuro? Va che lì le cariche se le creano e disfanno a piacimento, ma per dire, Deng Xiaoping, leader de-facto dagli anni '80 fino al 1997, non è mai stato Segretario del Partito.

Vabbe' ma non si può giustificare la coltellata a Letta dicendo: "ormai il segretario del partito era lui, quindi il Capo del Governo doveva diventare lui". Nella nostra Costituzione non è previsto (per fortuna!)

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 hours ago, Lacatus said:

Invece Renzi dopo la sconfitta al Referendum del dicembre 2016? Vivo VIVISSIMO :laugh: 

Morto, al di fuori dell'elettorato del PD, ma all'interno si son tenute elezioni primarie e le ha vinte con il 67%.

14 hours ago, Lacatus said:

Vabbe' ma non si può giustificare la coltellata a Letta dicendo: "ormai il segretario del partito era lui, quindi il Capo del Governo doveva diventare lui". Nella nostra Costituzione non è previsto (per fortuna!)

Lungi da me giustificarla, è stata una porcata.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tra l'altro, coltellata all'unico personaggio veramente degno e serio lì in mezzo. Chapeau e tante belle cose, Matteo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.