Jump to content
Sign in to follow this  
TomThom

Mondiale F1 2014

Recommended Posts

Tommà.... :faniente:

La Ferrari ormai è quella scuderia che prende i piloti quando ormai sono bolliti per pagarli miliardi, per i titoli piloti conquistati con altre squadre.

Che fine ingloriosa ... Quando c'era il Drake questa cose non accadevano... :triste:

Share this post


Link to post
Share on other sites

oddio, bollito mi pare esagerato, è una annata no ma secondo me di cojones ne ha ancora da vendere

è vero comunque che da quando è morto Enzo Ferrari (che metteva il mezzo davanti a qualsiasi pilota) la filosofia a Maranello si è capovolta, ma piloti bolliti? Prost? Schumacher? Alonso?

due dei tre son stati portati al punto di ebollizione proprio dalla Ferrari e se il Tedesco non avesse centrato l'obiettivo al quinto anno...

Share this post


Link to post
Share on other sites

oddio, bollito mi pare esagerato, è una annata no ma secondo me di cojones ne ha ancora da vendere

è vero comunque che da quando è morto Enzo Ferrari (che metteva il mezzo davanti a qualsiasi pilota) la filosofia a Maranello si è capovolta, ma piloti bolliti? Prost? Schumacher? Alonso?

due dei tre son stati portati al punto di ebollizione proprio dalla Ferrari e se il Tedesco non avesse centrato l'obiettivo al quinto anno...

Ehe...intendevo proprio quello...

E non dimentichiamo Alesi e Capelli...entrambi promettentissimi ai tempi della Tyrrell e della Leyton House, poi bruciati una volta saliti sul cavallino rampante...

Enzo Ferrari avrebbe sicuramente apprezzato Irvine :fico:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Spero caccino via a pedate nel culo quel coglione di Mattiacci: super-manager di 'sta minchia, tornasse in Cina.

EDIT: Ahaha poi per metterci il numero uno di Marlboro! Metterci uomini di pista no eh...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grande Luigino e forza Luigino anche il prossimo anno, Vettel m'è sempre stato sui coglioni, sui Kart Hamilton lo doppia in dieci giri.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Appunti vari di fine stagione:

1) tra Hamilton e Rosberg m'è sempre rimasto più simpatico il secondo. Ma Lewis ha meritato soprattutto per la seconda parte stagione.

2) Il gap Ferrari comunque mi sembra piuttosto ampio, oggi come oggi. Probabilmente Vettel sarà più motivato dell'ultimo Alonso, ma non credo basterà.

3) Alonso che comunque rimane IMHO il pilota più forte del Circus.

4) Raikkonen non me lo sarei mai aspettato così anonimo, a inizio stagione.

5) All'ultima gara io avrei fatto correre De La Rosa e Davide Rigon, almeno la Ferrari avrebbe fatto parlare di sé per qualcosa

6) l'apporto di Mattiacci alla Ferrari è stato peggio che inesistente, è stato deleterio. Presto vedremo se veramente in queste ultime gare la Ferrari stesse già lavorando per il 2015, ma io ne dubito molto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hamilton ottimo pilota ma certamente inferiore, nemmeno di poco, ad Alonso, che resta il numero uno, e a Vettel.

Nota sul campione tedesco: farsi surclassare dal bravo Ricciardo insinua il legittimo dubbio che i quattro titoli si debbano principalmente alla superiorità della Redbull e che qualsiasi pilota di buon livello (un Rosberg o lo stesso Ricciardo) sarebbe quattro volte campione del mondo con quella macchina sotto il sedere. Non voglio credere che Vettel, uno che ha gli stessi titoli di un certo Alain Prost, sia veramente quello visto in questo 2014.

Rosberg grande persona e grandissimo pilota, velocissimo, costante, ma gli mancano la cattiveria e la freddezza dei campioni veri. In ogni caso credo che chiunque a inizio stagione avrebbe scommesso su un Hamilton dominante sul tedesco e invece sono stati più o meno alla pari, bravo Nico.

La sorpresa dell'anno è certamente Daniel Ricciardo: stagione da fenomeno vero, scommetto che con una Mercedes a disposizione si sarebbe giocato il titolo.

Per il prossimo anno Ferrari ancora molto indietro; salto nel buio totale di Alonso che si troverà, di nuovo, a rincorrere ma che potrà trovare nuovi stimoli in Mclaren Honda e magari una macchina più competitiva dello scassone di Maranello. Vettel ottima scelta per la sostituzione dell'asturiano: un campione che ha tutto il tempo di far crescere la Rossa.

Mattiacci uomo più inutile del circus.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vettel superiore a hamilton in quale dimensione spaziotemporale?

Nella dimensione in cui Hamilton per poco non perde un mondiale contro Massa.

Vettel di un altro pianeta, non scherziamo. Con questa Mercedes diventava campione del mondo a metà stagione, al pur bravo Rosberg non avrebbe lasciato nemmeno le briciole. Hamilton è molto veloce e spettacolare ma è ben lontano dalla fredda perfezione di gente come Schumacher, Alonso, Vettel e compagnia. In ogni caso quest'anno Rosberg in quanto a velocità pura (pole position) lo ha perfino battuto. Ad oggi Hamilton è un campione ma non un campionissimo, ecco.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Da quanto ne sappiamo vettel con rosberg avrebbe potuto anche perderci (e non chiudere 11 vittorie a 5) visto che nell'unico anno in cui ha avuto un compagno almeno decente ha preso mazzate.

Vettel paradossalmente con 4 mondiali ha tutto da dimostrare, vicino a schumacher e alonso manco per scherzo lo si può mettere - e come talento manco vicino a hamilton.

è vero,.hamilton non sarà mai freddo come alonso o schumi. E per fortuna! Un talento simile ci voleva.

ps. Ricordi la stagione contro massa, ricorda quella prima in cui ha vinto raikkonen perché il ragazzino hamilton aveva preso (si erano presi, via) a mazzate il freddo alonsito.

Tra l'altro potrebbe essere l unica stagione in cui alonso è arrivato dietro al compagno di squadra.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tra l'altro potrebbe essere l unica stagione in cui alonso è arrivato dietro al compagno di squadra.

Veramente hanno chiuso a pari punti, nel 2007. ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Da quanto ne sappiamo vettel con rosberg avrebbe potuto anche perderci (e non chiudere 11 vittorie a 5) visto che nell'unico anno in cui ha avuto un compagno almeno decente ha preso mazzate.

Vettel paradossalmente con 4 mondiali ha tutto da dimostrare, vicino a schumacher e alonso manco per scherzo lo si può mettere - e come talento manco vicino a hamilton.

è vero,.hamilton non sarà mai freddo come alonso o schumi. E per fortuna! Un talento simile ci voleva.

ps. Ricordi la stagione contro massa, ricorda quella prima in cui ha vinto raikkonen perché il ragazzino hamilton aveva preso (si erano presi, via) a mazzate il freddo alonsito.

Tra l'altro potrebbe essere l unica stagione in cui alonso è arrivato dietro al compagno di squadra.

Ma infatti il mio discorso è al netto di questa stagione, dubbi su Vettel li ho sollevati poco sopra. Però è anche vero che è stata un'annata strana per lui e per la Redbull e che forse il valore di Ricciardo è molto superiore a quanto si possa pensare. Per ora resta il fatto che Vettel è dietro solo a Fangio e Schumacher in quanto a palmares in compagnia di Alain Prost. Non è proprio da tutti vincere quattro titoli consecutivi, per quanto la macchina possa essere superiore alle altre. Per non parlare della stagione 2008 in Toro Rosso in cui Vettel sembrava un extraterrestre in rapporto al mezzo.

Sul fatto che Vettel non abbia il talento di Hamilton avrei da ridire. Il talento non è mica solo fare sorpassi difficili, mettere la macchina di traverso e fare rimonte. Vettel è capace di essere un martello pneumatico, di non sbagliare nulla e sono doti molto meno manifeste ma infinitamente più utili per diventare dei campionissimi. In ogni caso non è che gli Schumacher o i Vettel non sappiano fare i botti se vogliono (Interlagos 2006 e Interlagos 2012 lo testimoniano), semplicemente di rado ne hanno bisogno perchè prendono e se ne vanno, di rado fanno cazzate, non lasciano scampo alla concorrenza.

Hamilton è un gran pilota ma per ora non può nemmeno sognarsi di essere paragonato a Vettel. Nella stagione 2007 fece cose strepitose, verissimo, ma ti ricordo la congiura contro Alonso di tutto il box Mclaren, culminata con l'episodio in Ungheria.

Nel 2008 stava, di nuovo, per perdere il titolo all'ultima gara contro Massa causa errori dilettanteschi con una vettura di gran lunga superiore alla Ferrari poi Glock si è scansato e sappiamo come è finita. Il titolo di quest'anno certifica un Hamilton maturato ma ha una vettura extraterrestre, di una superiorità imbarazzante, superiore a qualsiasi Redbull che si ricordi. Praticamente Hamilton ha lottato solo contro il compagno di squadra e fino a metà stagione era dietro. Si è dimostrato molto meno superiore a Roberg di quanto si potesse pensare: ma forse qui è Rosberg ad essere sempre stato sottovalutato.

In ogni caso Alonso ha asfaltato un certo Schumacher, Vettel un certo Alonso, Hamilton ha lottato contro Massa e Rosberg. Quando ha lottato per il titolo contro Vettel e Alonso (2012) le ha prese da entrambi. Per ora, ribadisco, il confronto non regge. Purtroppo nella Formula 1 moderna il mezzo è eccessivamente decisivo e qualsiasi valutazione è da prendere con le pinze. L'unico che è indiscutibilmente superiore a tutti è Alonso, nonostante abbia un palmares scadente in rapporto alle sue qualità, ma lo ha dimostrato lottando per il titolo con vetture nettamente inferiori, facendo miracoli con veri e propri cessi con quattro ruote, battendo Schumacher con mezzi quasi alla pari. Sugli altri il giudizio è "sospeso", anche su Vettel, ma di certo per ora il tedesco sembra uno di quei piloti in grado di raggiungere l'olimpo dei più grandi di sempre, Hamilton ancora no.

Io l'inglese lo vedo più o meno a livello del Raikkonen dei bei tempi (2005-2008), il finlandese ha solo avuto la sfiga di competere contro i due piloti più forti dai tempi di Prost (Alonso e Schumacher) altrimenti qualche titolo in più lo avrebbe anche lui.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Veramente hanno chiuso a pari punti, nel 2007. ;)

non so per quale motivo (più podi forse? Più secondi posti?) ma Hamilton chiuse davanti.

È vero che era il cocco della scuderia echoes, ma nella prima parte ha ribaltato le gerarchie con prestazioni mostruose e ne ha goduto i frutti nella seconda parte.

Prima di finire di leggere la tua disamina stavo per dirti che la tua idea di Hamilton si adatta più a Raikkonen che a Luigino, poi hai tu stesso confermato la cosa.

Ecco, non sono d'accordo: condividono i pregi, ma la cattiveria agonistica e la voglia di vincere di hamilton sono di una spanna o due o tre sopra, senza contare la continuità - ok qui non svettano entrambi - in cui raikkonen è molto peggio.

La continuità è il miglior pregio di vettel, che ripeto considero inferiore ad hamilton e alonso, proprio per questo questa stagione giunge inattesa e fa sorgere dubbi sulle sue qualità.

Vettel tra l'altro di prestazioni monstre quest'anno ne aveva bisogno eccome e invece si è comportato da agnellino in vari frangenti.

Concordo sulla superiorità di Alonso, che è il Nadal della formula uno per cattiveria e concentrazione.

ma, ripeto, sbagli a ritenere hamilton un "semplice" raikkonen: è il miglior pilota serve&volley che la F1 ha da un pezzo, e per questo lo ammiro et stimo.

Non avrà mai la lucidità di Alonso o Vettel ma i suoi pneumatici fumano di più ed ha una guida fantastica da vedere, non mi sembra poco :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

non so per quale motivo (più podi forse? Più secondi posti?) ma Hamilton chiuse davanti.

È vero che era il cocco della scuderia echoes, ma nella prima parte ha ribaltato le gerarchie con prestazioni mostruose e ne ha goduto i frutti nella seconda parte.

Prima di finire di leggere la tua disamina stavo per dirti che la tua idea di Hamilton si adatta più a Raikkonen che a Luigino, poi hai tu stesso confermato la cosa.

Ecco, non sono d'accordo: condividono i pregi, ma la cattiveria agonistica e la voglia di vincere di hamilton sono di una spanna o due o tre sopra, senza contare la continuità - ok qui non svettano entrambi - in cui raikkonen è molto peggio.

La continuità è il miglior pregio di vettel, che ripeto considero inferiore ad hamilton e alonso, proprio per questo questa stagione giunge inattesa e fa sorgere dubbi sulle sue qualità.

Vettel tra l'altro di prestazioni monstre quest'anno ne aveva bisogno eccome e invece si è comportato da agnellino in vari frangenti.

Concordo sulla superiorità di Alonso, che è il Nadal della formula uno per cattiveria e concentrazione.

ma, ripeto, sbagli a ritenere hamilton un "semplice" raikkonen: è il miglior pilota serve&volley che la F1 ha da un pezzo, e per questo lo ammiro et stimo.

Non avrà mai la lucidità di Alonso o Vettel ma i suoi pneumatici fumano di più ed ha una guida fantastica da vedere, non mi sembra poco :)

In quanto ad agonismo e guida cattiva Hamilton è il numero uno senza alcun dubbio. Vettel lo sto "recensendo" sempre evitando di considerare questa stagione, ad un quattro volte campione del mondo credo che possiamo concederlo. Anche se, apro una parentesi, è tipico dei Senna, dei Prost, degli Schumacher tritare i compagni di squadra sempre e comunque, anche con vetture scarse, quindi in questo Vettel ha certamente deluso pur considerando il fatto che indubbiamente stesse correndo con zero voglia e motivazioni oltre che da separato in casa.

Il primo Raikkonen era un pilota straordinario e no, non aveva nulla da invidiare ad Hamilton (ovviamente non aveva quell'agonismo e quella cattiveria ma poteva vantare altre qualità). Dopo il titolo del 2007 si è totalmente rincoglionito, non so perchè, e solo nel 2013 si è rivisto ad altissimi livelli. Ad oggi ovviamente tra i due c'è un abisso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

I casi sono due, comunque: o Vettel si è preso un anno "sabbatico", già sapendo a inizio 2014 che sarebbe finito in Ferrari, oppure Ricciardo è un grande.

Share this post


Link to post
Share on other sites

I casi sono due, comunque: o Vettel si è preso un anno "sabbatico", già sapendo a inizio 2014 che sarebbe finito in Ferrari, oppure quest'anno Newey non ha azzeccato il progetto.

Fixed.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non mi immagino in nessun altro posto, a essere onesto non ho mai sognato di guidare una Ferrari. Certo, penso che starei bene su una vettura rossa, ma potrei prendere una Mercedes di quel colore”. (cit. Lewis Hamilton)

Io in questi casi sarei per il più classico dei "ma mi faccia il piacere".

Share this post


Link to post
Share on other sites

beh, almeno è sincero, mica come quell'altro che è passato da "la scuderia più scorretta della storia" a "da piccolo giocavo con le macchinine rosse" :laugh:

Dopo aver dichiarato (lo scorso anno, qui) che gli sarebbe piaciuto guidare la Ferrari, una dichiarazione del genere lo fa sembrare un po' come la volpe alle prese con l'uva. ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×