Jump to content
Lacatus

InRainbowsiano, TKOLiano o più Tomorrowsiano? (Lp9)

  

23 members have voted

  1. 1. come sarà l'LP9?

    • più InRainbowsiano
      10
    • più TheKingOfLimbsiano
      4
    • più Tomorrow'sModernboxiano
      9


Recommended Posts

Non preoccuparti, @li: ogni tanto su scatterbrain interviene qualche esponente della vecchia aristocrazia pre-TheKingOfLimbs: quelli che "après l'arc-en-ciel, le déluge"

Noi vecchi reduci di Piazza Castello, oramai over 40, ancora a rompere co' ste chitarre... ma quanto siamo obsoleti??? :jazz:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Noi vecchi reduci di Piazza Castello, oramai over 40,

presente in entrambe le categorie :P (e anche da molto prima di piazza castello a dire il vero) ma sono l'eccezione che conferma la regola: TKOL lover!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Noi vecchi reduci di Piazza Castello, oramai over 40, ancora a rompere co' ste chitarre... ma quanto siamo obsoleti??? :jazz:

Daje che la vita comincia a 40 anni: Ipanema, Hollywood, Osaka :dance:

Nel frattempo, per tornare OT: InRainbowsiano si è portato in testa (poveri illusi ahahahahahha :diav:)

Share this post


Link to post
Share on other sites

presente in entrambe le categorie :P ma sono l'eccezione che conferma la regola: TKOL lover!

A suo tempo lo difendevo, invitavo tutti ad ascoltarlo meglio, anche me stesso :D

Ma non è cresciuto come mi aspettavo, e col tempo, l'insistenza su certe sonorità con AMOK e TMB mi ha ulteriormente saturato.

Detto questo, la seconda facciata (dell'LP, ovvero da Lotus Flower) è certamente quella che preferisco, e Separator uno dei punti più alti... semplicemente mi entusiasma ed emoziona meno di qualsiasi B-side degli anni '90 -_- ... o per non andare troppo indietro nel tempo, meno dell'intero CD2 di In Rainbows...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Daje che la vita comincia a 40 anni: Ipanema, Hollywood, Osaka :dance:

Nel frattempo, per tornare OT: InRainbowsiano si è portato in testa (poveri illusi ahahahahahha :diav:)

Forse gli unici luoghi dove non andrei mai :D

Ho votato InRainbowsiano, ma era più una speranza che altro!

Share this post


Link to post
Share on other sites

piazza castello

Radiohead live a Vicenza? :P

Comunque chi si ferma è perduto: no in rainbows 2 no tkol 2 no tmb 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

va be ma quello è scontato e lo ha scritto pure lacatus nel primo post.

Era semplicemente un "a chi somiglierà più" :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

va be ma quello è scontato e lo ha scritto pure lacatus nel primo post.

Era semplicemente un "a chi somiglierà più" :)

Infatti.

Detto molto schematicamente:

InRainbowsiano = tornano al metodo canonico: Thom scrive la canzone alla chitarra acustica/piano, la presenta agli altri che l'arrangiano full band. Songwriting in primo piano. Atmosfere tiepide rock classico.

Thekingoflimbsiano = rimangono al "metodo TKOL": Jonny-Colin-Phil-Ed creano le basi usando il software-looper creato da Jonny, Thom arriva alla fine aggiungendo testi/melodie vocali. Ritmica in primo piano. Atmosfere tropicali.

TomorrowsModernBoxiano = cambiano ancora metodo, utilizzando molto drum machines, synth. Minimalismo. Atmosfere glaciali elettroniche.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io vorrei un altro Amnesiac a dire il vero :laugh: Ma tra le tre, ho votato "TheKingOfLimbsiano", perché tra i tre è stato quello che alle mie orecchie ha resistito meglio al tempo: In Rainbows ha dei momenti molto alti alternati ad altri abbastanza bassi, TKOL l'ho sempre sentito più "compatto" nel sound, nonché con una resa live dei pezzi davvero impressionante. TMB invece mi stufa dopo un po'. ;) E comunque, credo che se sfornassero un seguito di TMB, Ed se ne andrebbe. :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io vorrei un altro Amnesiac a dire il vero :laugh: Ma tra le tre, ho votato "TheKingOfLimbsiano", perché tra i tre è stato quello che alle mie orecchie ha resistito meglio al tempo: In Rainbows ha dei momenti molto alti alternati ad altri abbastanza bassi, TKOL l'ho sempre sentito più "compatto" nel sound, nonché con una resa live dei pezzi davvero impressionante. TMB invece mi stufa dopo un po'. ;) E comunque, credo che se sfornassero un seguito di TMB, Ed se ne andrebbe. :D

C'è una certa parentela tra Amnesiac e The King Of Limbs... per quanto Amnesiac sia stato scritto, arrangiato e registrato col metodo classico, era prima di TKOL, l'album con maggiori influenze world... dal sapore andaluso di Pyramid Song e Like Spinning Plates, alla bossanova storta di Knives Out e Dollars And Cents... e ancora la ritmica preponderante in Sardines e I Might Be Wrong, senza tralasciare il jazz di You And Whose Army e Life In A Glasshouse.

Sicuramente il disco più "caldo" dei nostri... almeno fino a quando poi è venuto fuori The King Of Limbs.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lo vorrei TMBsiano, ma non credo che sarà esattamente così. In realtà mi aspetto che ci sorprendano con qualcosa di ancora diverso.

Mi piacerebbe che continuassero sulla linea di pezzi come Pink Section e che sperimentassero tanto :timido:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche se In Rainbows non mi piace, sento il bisogno di una purificazione per Thom: con Tomorrow's Modern Boxes credevo fosse guarito, ma la trasformazione in Tamarros' Modern Clubs mi ha fatto ricredere: dunque (sapendo che un Kid A e un Amnesiac non li faranno più) spero almeno in un disco "classicheggiante" sulla scia degli arcobaleni.

Chiaramente se mi fanno uscire un disco così in maggio, mi lamenterò almeno fino al settembre successivo (se non oltre) (a meno che non mi sono nel frattempo trasferito ad altre latitudini) :D

Io non ti parlo di classicheggiante, avrà echi primaverili e sono convinto avrà un suono influenzato da Third e dal trip hop dei Portishead...ma sarà primaverile!

Share this post


Link to post
Share on other sites

A proposito, riflettevo su un fatto: in questi 5 anni di distanza tra TKOL e LP9. Thom e Jonny hanno pubblicato 6 lavori solisti (Norwegian Wood, The Master, Amok, Tomorrow's Modern Boxes, Inherent Vice e ora Junun). Ora immaginatevi le varie Ii Ko Dakara Damattete, Toki No Senrei Wo Uketeinai Mono Wo Yomuna, Ingenue, Amok, The Mother Lode, Truth Ray, Pink Section, Nose Grows Some, Adrian Prussia, Amethyst, The Golden Fang, Roked, ecc, sviluppate dai Radiohead in un disco dei Radiohead, come avrebbero fatto ai tempi di Kid A e Amnesiac, quando non esistevano le vie di fuga soliste.

Ecco, spero che per l'Lp9 Thom e Jonny facciano fruttare l'esperienza acquisita con questi 6 lavori solisti, spendendo questi nuovi talenti al servizio dei Radiohead.

Share this post


Link to post
Share on other sites

A proposito, riflettevo su un fatto: in questi 5 anni Thom e Jonny hanno pubblicato 6 lavori solisti (Norwegian Wood, The Master, Amok, Tomorrow's Modern Boxes, Inherent Vice e ora Junun). Ora immaginatevi le varie Ii Ko Dakara Damattete, Toki No Senrei Wo Uketeinai Mono Wo Yomuna, Ingenue, Amok, The Mother Lode, Truth Ray, Pink Section, Nose Grows Some, Adrian Prussia, Amethyst, The Golden Fang, Roked, ecc, sviluppate dai Radiohead in un disco dei Radiohead, come avrebbero fatto ai tempi di Kid A e Amnesiac, quando non esistevano le vie di fuga soliste.

Ecco, spero che per l'Lp9 Thom e Jonny facciano fruttare l'esperienza acquisita con questi 6 lavori solisti, spendendo questi nuovi talenti al servizio dei Radiohead.

Io sono un grandissimo fan di questa:

https://youtu.be/PMBgsy2jB0w

Ce la vedrei tantissimo come capolavoro Radioheadiano, con la voce di Thom

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ad agosto avevo votato per un LP9 simile a Tomorrow's Modern Boxes, ma dopo aver sentito The Present Tense Anima Latina, se dovessi rivotare, voterei per un disco più simile a The King Of Limbs.

Certo non sarebbe male dopo tanti album caratterizzati da una produzione asciutta e minimale, sentire qualcosa di rigoglioso stile OK Computer.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Notizia degna d'interesse che mi era sfuggita: Philip intervistato alla radio in estate aveva dichiarato: "We've done some bits and pieces, and we feel happy with what we've recorded so far. We'll gather in September and we'll see how things go from there."

il che depone a favore di un approccio simile a quello di The King Of Limbs: registrazione di tanti pezzettini che poi vengono combinati via software...

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' vero che cambiano sempre approccio e che ogni aspettativa con loro è meravigliosamente priva di senso (soprattutto stavolta che non hanno aperto bocca). Ma se si guarda all'evoluzione di quello che hanno fatto e detto nel corso degli anni, un senso c'è e come! Ergo, credo sia logico aspettarsi che proseguano con la direzione musicale e compositiva intrapresa con TKOL. Sono molto curioso di scoprire la meta di questi sentieri, il luogo in cui sono arrivati.

Sul piano della produzione, se The Eraser era stato la sentinella del suono asciutto dei dischi successivi, TMB potrebbe (sottolineo 'potrebbe') darci indicazioni sulle prossime sonorità...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se leggete i miei interventi su questo topic capire benissimo perché A Moon Shaped Pool mi ha deluso. 

Alla fine delle 3 fazioni ha vinto quella degli Arcobaleni...

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 10/8/2015 at 3:01 PM, @li said:

Dipende anche da dove vorranno "andare": fare un altro disco sperimentale o "strano" come TKOL potrebbe anche voler dire alienarsi totalmente il pubblico mainstream (che comunque hanno) e tenersi davvero solo una piccola nicchia di aficionados. Per me la grandezza dei Radiohead del passato e' stata quella di saper misurare e coniugare la tendenza alla sperimentazione con l'apertura al grande pubblico (senza diventare una baracconata commerciale alla Coldplay). Alla fine e' questo il tratto distintivo di quasi tutte le grandi band dai Beatles in poi. Per fare un grande disco secondo me devono riuscire di nuovo a fare questa "mediazione" e ritrovare questa alchimia (che per quanto io lo ami in TKOL e' mancata). Per me nn e' nemmeno necessario che "cambino" ancora o meglio se lo fanno bene ma non e' che debbano farlo per forza altrimenti forse sarebbe peggio che ripetersi.

Ah sul cantato credo che abbiate ragione voi: tanto falsetto, tante atmosfere rarefatte. Il tutto-falsetto per me sarebbe un peccato: adoro il registro basso della voce di Thom

e io invece li avevo "previsti" :);) o meglio han fatto quello che avrei voluto. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×