Jump to content

Recommended Posts

3 hours ago, pandroid said:

Poco da dire, è un disco della madonna, a parte Traffic e Impossibile Knots.

Secondo me Traffic non poteva non giocarsela meglio. Si capiva già dai tempi del Lingotto che sarebbe stata la punta di diamante tamarra. 

Non posso dire la stessa cosa di Impossibile Knots. Un pezzo che avrebbe potuto dare di più.

Share this post


Link to post
Share on other sites

21 minutes ago, Lacatus said:

Secondo me Traffic non poteva non giocarsela meglio. Si capiva già dai tempi del Lingotto che sarebbe stata la punta di diamante tamarra. 

Non posso dire la stessa cosa di Impossibile Knots. Un pezzo che avrebbe potuto dare di più.

per me entrambe promosse e mi spingo oltre.

Avrei voluto proprio un album tutto cosi (vale a dire senza le pur belle Last I heard, Dawn Chorus, e Runway). 
Proprio un disco tutto clubbing. Perche alla fine sono proprio quei 6 pezzi cosi che mi prendono di piu.

Impossible poteva giusto essere un po' piu' lunga....

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour ago, Lacatus said:

Secondo me Traffic non poteva non giocarsela meglio. Si capiva già dai tempi del Lingotto che sarebbe stata la punta di diamante tamarra. 

Non posso dire la stessa cosa di Impossibile Knots. Un pezzo che avrebbe potuto dare di più.

Quindi se l'è giocata male.:mitico:

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minutes ago, TomThom said:

Dischetto... Togli Twist e Dawn Chorus, ciao. Ne riparliamo più in là quando vi passa la sbornia

Cioè un cantagallo americano va bene e Last I Heard no? Follia, poi ti chiedi come mai una influencer vende l'acqua della doccia a peso d'oro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ok ho una mezz'ora prima di chiudere l'ufficio.

 

 

A "occhio" i temi di Anima, secondo me: (mi aiuto anche con le interviste in cui Thom ha parlato spesso di sonno e sogni come filo conduttore e la concezione Junghiana di "anima" come parte di se').

 

Jung riteneva che lo sviluppo dell'anima avesse quattro livelli distinti, che in "La psicologia del transfert" chiamò Eva, Elena, Maria e Sofia. In termini generali, l'intero processo di sviluppo dell'anima in un uomo riguarda il soggetto maschile che si apre all'emotività, e in questo modo a una spiritualità più ampia, creando un nuovo paradigma cosciente che include processi intuitivi, creatività e immaginazione e sensibilità psichica verso se stesso e gli altri, dove potrebbe non essere esistito in precedenza.

 

Traccia 1 Traffic: l'Incubo su disagio e claustrofobia, con contraltare della possibilita' di ribellarvisi anziche' soccombere...

Potrebbe essere una specie di incubo da cui ci si "libera" svegliandosi nella traccia successiva?

 

Show me the money
Party with a rich zombie
Suck it in through a straw

Party with a rich zombie

 

I can't breathe

I can't breathe

There's no water
There's no water

A brick wall
A brick wall
But you're free

 

Traccia 2: Last I heard (Il Risveglio) e la lenta uscita dall'incubo

 

I woke up with a feeling that I just could not take

 

Taken out with the trash
Swimming through the gutter
Swimming through the gutter
Swallowed up, swallowed up by the city, by the city, by the city

Human the size of rats
Opportunity cracks, opportunity stutters
It only takes a minute

 

Traccia 3 Twist: La Svolta

 

Col risveglio finisce l'incubo e comincia la "rinascita"

 

To you who brought me back to life
To twisted thorns that grow inside
The shingle washing my old bones
Of woe betides and woe begones
With just enough love to go 'round...

 

Look, this face, it isn't me
Look, this face, it isn't me

 

Traccia 4: Dawn Chorus: La Riflessione e l'Accettazione del Proprio Passato

 

If you could do it all again

A little fairy dust
A thousand tiny birds singing
If you must, you must
Please let me know
When you’ve had enough
Of the white light
Of the dawn chorus

 

If you could do it all again
This time with style

 

Traccia 5 I'm a Very Rude Person: La Ricostruzione e Riaffermazione di Se'

 

I have to hope this spell's going to break
(You don't mean a thing, but it won't bother me)
I have to destroy to create
(You don't mean a thing, but it won't bother me)
I have to be rude to your face

 

 

Mi fermo qui per ora ma insomma io riesco a vederci un filo conduttore (che nn è la distopia ma la crescita e il cambiamento)....

magari son solo traveggole e miraggi da fan chissa' :)

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

@@li secondo me ne dovresti parlare con Thom che mi sa che lui non l'ha capito il filo conduttore di ANIMA ed e' andato in giro a dire la cosa della distopia che faceva figo! :D 
comunque ti stimo.

ANIMA per me un po' in discesa (disappointd dal live?), ma non a livelli da accontonarlo di gia'.
Le cose che non sopporto su disco rimangono: prima parte di Twist ed inizio di The Axe.
Last I Heard mi rimane ancora un po' mbe', boh, bah

Share this post


Link to post
Share on other sites
41 minutes ago, LiveAirSpace said:

inizio di The Axe.
Last I Heard mi rimane ancora un po' mbe', boh, bah

Okay, i gabbiani e i topi non ti piacciono :D 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour ago, TomThom said:

Dischetto... Togli Twist e Dawn Chorus, ciao. Ne riparliamo più in là quando vi passa la sbornia

Tomma' però sei troppo integralista :) Di questo passo anche mezzo Kid A è da buttare via...cosa salvi? How To Disappear Completely, Motion Picture Soundtrack e stop?
Non ci credo che una The Axe e una Last I Heard (...He Was Circling The Drain) non ti piacciono, per esempio. E anche Not The News, Rude Person e Runwayaway normalmente non penso le butteresti via.

Capisco invece possano non piacere Traffic e Impossible Knots, perché troppo ignoranti...ci può stare.

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 minutes ago, Lacatus said:

Okay, i gabbiani e i topi non ti piacciono :D 

no scusa i gabbiani e i topi dove sono?

nella realta' i gabbiani mi piacciono, tranne dopo aver passato una giornata in una citta' di mare UK che ti si pianta il loro verso nel cervello e li ammazzeresti tutti (come le cicale i pomeriggi d'Agosto in Sicilia).
Lo squittio dei topi e' fastidiossisimo, ma i topi in se no mi fanno schifo (pero' sono sporchi).

Comunque devo fare come @li e leggermi un po' i testi, che' non e' che si capiscano benissimo dal cantato di Thom, e mi sa che sono davvero importanti per cogliere il senso del tutto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
24 minutes ago, LiveAirSpace said:

no scusa i gabbiani e i topi dove sono?.

Nella mia testa i suoni all'inizio di The Axe sono gabbiani (ma solo nella mia testa), mentre i topi secondo me ci sono davvero alla fine di Last I Heard.

Share this post


Link to post
Share on other sites
43 minutes ago, LiveAirSpace said:

 

nella realta' i gabbiani mi piacciono, tranne dopo aver passato una giornata in una citta' di mare UK che ti si pianta il loro verso nel cervello e li ammazzeresti tutti (come le cicale i pomeriggi d'Agosto in Sicilia).

A me il verso dei gabbiani è una delle cose che mi manca di più dell'Inghilterra. Poi io vivo in un paese di mare ma devo dire che sentivo i gabbiani molto di più al centro di Londra per non dire le vacanze estive da bambino a Ramsgate nel Kent dove ti svegliavano la mattina.

Comunque @Lacatus da quando hai detto dei gabbiani in The Axe li ho cominciato a sentire pure io. Per me aggiunge al piacere del pezzo, mentre per Maura forse è subconsciamente un fonte di fastidio. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 minutes ago, Billy Beach said:

Comunque @Lacatus da quando hai detto dei gabbiani in The Axe li ho cominciato a sentire pure io. Per me aggiunge al piacere del pezzo, mentre per Maura forse è subconsciamente un fonte di fastidio. 

I gabbiani meccanici di The Axe che volano sopra la spazzatura piena di topi di Last I Heard... che visione schifosa.
C'è molta sporcizia in ANIMA, sporcizia della città e sporcizia dell'anima.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oggi l'ho riascoltato in viaggio dopo qualche giorno di pausa. Impossible knots è l'unica che proprio non mi convince, non mi piace quel giro di basso ed è così in primo piano che mi distrae da tutto il resto. Traffic veramente tanto tamarra ma comunque piacevole. 

50 minutes ago, Lacatus said:

Nella mia testa i suoni all'inizio di The Axe sono gabbiani (ma solo nella mia testa), mentre i topi secondo me ci sono davvero alla fine di Last I Heard.

Quelli in The Axe a me sembrano più calabroni metallici se vogliamo stare in tema animalistico, i topi invece sono riconoscibilissimi

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sì i topi sono davvero evidenti da quando li ha fatti notare Lac! Ci stanno da dio e danno proprio quest'idea di un ambientamento in una fogna di una città del futuro. I gabbiani fatico a sentirli, invece. Per fortuna, perché dopo che ho avuto un nido sopra casa, col casino che facevano, tanto amore per loro non ce l'ho a essere sincero. :lol:

 

Comunque sono del partito di pan&C, Traffic e Impossible Knots da subito le uniche fuori dal coro per me. IK ora la sopporto un po' di più, forse anche per dove è messa. Non penso che cambi la mia considerazione in futuro, se mai in genere il mio apprezzamento per i pezzi più cazzoni dei dischi scende col tempo. The Bends: amavo Bones, ora manco ricordo esattamente come faccia. OK PC: Electioneering non mi spiaceva, ora non la sento dal 2008 credo. In Rainbows: Lo "sbecchino" ha rotto il cazzo. TKOL: Lotus Flower m'è sempre parsa proprio sciacquetta e ora non mi carica manco più sto granché. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 minutes ago, jeppoloman said:

TKOL: Lotus Flower m'è sempre parsa proprio sciacquetta e ora non mi carica manco più sto granché.

Traffic is the new Lotus Flower

Che poi a me garbano anche queste divagazioni "tamarre", però capisco chi non le sopporta.

Share this post


Link to post
Share on other sites
27 minutes ago, Lacatus said:

Che poi a me garbano anche queste divagazioni "tamarre", però capisco chi non le sopporta.

E' anche piazzata male, è uno skip semplicissimo, parti dalla 2 e poi continui, come A Brain in a Bottle, che per me TMB inizia sempre con Guess Again!. Però di per sé non è sono brutti pezzi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 hours ago, @li said:

Jung riteneva che lo sviluppo dell'anima avesse quattro livelli distinti, che in "La psicologia del transfert" chiamò Eva, Elena, Maria e Sofia. In termini generali, l'intero processo di sviluppo dell'anima in un uomo riguarda il soggetto maschile che si apre all'emotività, e in questo modo a una spiritualità più ampia, creando un nuovo paradigma cosciente che include processi intuitivi, creatività e immaginazione e sensibilità psichica verso se stesso e gli altri, dove potrebbe non essere esistito in precedenza.

Aggiungo giusto due cazzate di circostanza e torno nell'ombra.
Oltre che apertura verso la sfera emotiva, Anima per Jung è anche (quindi) distruzione, caos, irrazionalità pura, spirito primordiale.
Cioè qualsiasi archetipo legato al femmine che distrugge il maschile (gli esempi sono infiniti. Uno su tutti: Lolita).
Nel senso che il maschile vive quest'apertura all'interiorità come una minaccia, la sfera dell'ego è minata da crepe che lasciano subentrare tutto ciò che non si controlla.
Il carattere distruttivo dell'anima è quanto di meglio possa capitare a uno sventurato, perché è la distruzione necessaria alla creazione di un nuovo ordine (destroy-to-create).

Spesso nella mitologia antica e moderna il femminile assume questo doppio volto positivo/negativo, utero accogliente/fornace distruttiva. Di esempi recenti mi viene in mente ancora Metropolis, il doppio ruolo di brigitte helm nelle vesti di salvatrice e strega meccanica (molto similmente a "quell'oscuro oggetto del desiderio" di Bunuel, stessa attrice per due ruoli opposti di ingenua fanciulla e mangiatrice di uomini). 

Insomma per dire che secondo me quest'album ha due diverse anime: da una parte la città dolente, dall'altra la città celeste. Ricerca di purezza all'interno di una natura morta, ricerca di Beatrice in un inferno senza Virgilio.

Il tutto è reso molto suggestivo dall'approccio tecnico: Yorke si pone sempre in svantaggio rispetto alla macchina, si mette programmaticamente nella posizione di chi entra in territori sconosciuti. Ha capito (già da tempo) che riesce a dare il meglio solo quando non sa bene cosa sta facendo. La padronanza e il controllo lo repellono. Ed è una sensazione che si ritrova anche nell'album, questa di essere schiacciati da qualcosa più grande di noi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 7/12/2019 at 6:39 PM, Lacatus said:

Tomma' però sei troppo integralista :) Di questo passo anche mezzo Kid A è da buttare via...cosa salvi? How To Disappear Completely, Motion Picture Soundtrack e stop?
Non ci credo che una The Axe e una Last I Heard (...He Was Circling The Drain) non ti piacciono, per esempio. E anche Not The News, Rude Person e Runwayaway normalmente non penso le butteresti via.

Capisco invece possano non piacere Traffic e Impossible Knots, perché troppo ignoranti...ci può stare.

Guarda, forse non è la stagione giusta per ascoltarlo, non so... Ritenterò più in là. :bud_uff:

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 7/12/2019 at 8:39 PM, Lacatus said:

Traffic is the new Lotus Flower

Che poi a me garbano anche queste divagazioni "tamarre", però capisco chi non le sopporta.

Con tutto il rispetto, Lotus flowers è di una sottigliezza armonica che traffic proprio non ha.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ascolto dopo un po di tempo. Rimango della mia idea. Disco prescindibile. A parte tre ottimi episodi, il resto naviga a vista.

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 hours ago, Wanderer said:

Con tutto il rispetto, Lotus flowers è di una sottigliezza armonica che traffic proprio non ha.

Armonica e ritmica e melodica.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche io l'ho abbandonato, ma solo perché questa settimana non ho avuto un minuto di tempo per ascoltarlo. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×