Welcome to Scatterbrain

Register now to gain access to all of our features. Once registered and logged in, you will be able to contribute to this site by submitting your own content or replying to existing content. You'll be able to customize your profile, receive reputation points as a reward for submitting content, while also communicating with other members via your own private inbox, plus much more! This message will be removed once you have signed in.

Lacatus

Tour 2017

2,675 posts in this topic

anzi la frase è stata "Anna ma che ci fai qui?? Ma non avevi l'esame di Amministrativo con Corletto??":D

Share this post


Link to post
Share on other sites

52 minutes ago, alessandra said:

A me dispiace non riuscire a fare più di due date quest'anno, la sto vivendo un po' come l'ultima spiaggia, non per i Radiohead, ma per me...temo che, al prossimo giro, non riuscirò a reggere un giorno intero di festival ondi apparire una vecchia patetica in mezzo a tutti giovani  :cry:

io anche la vivo cosi: un po' per loro, un po' per me, un po' per giustificare le minchiate :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
19 minutes ago, @li said:

io anche la vivo cosi: un po' per loro, un po' per me, un po' per giustificare le minchiate :D

...sei molto più giovane... e non hai fatto fesserie, ma una cosa che avremmo voluto fare tutti qui dentro  :brava: 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 hours ago, Wanderer said:

si. 

se voglio fare turismo faccio turismo.

se voglio vedermi un concerto mi vedo un concerto. Poi se il concerto è in un posto figo meglio ancora ma non è che se lo fanno in prato sarà una merda a prescindere...

che me ne frega se non ho il mare davanti quando fanno decks dark. 

Meglio se c'è, ma se non c'è mica decks dark farà schifo..

qua mi sembra che a volte si guardi più al posto che alla musica, magari firenze sarà un concertone, ippodromo o non ippodormo.

Poi se vuoi la comodità è un altro discorso, a quel punto meglio i concerti da seduti (da jazzaro ne ho visti tanti cosi)

Più che il posto sono le persone il problema il più delle volte: e li alzo le mani..

 

Concordo su tutto! Il posto grande/piccolo, bello/brutto incide fino a un certo punto sulla riuscita del concerto. Poi ovvio, più gente c'è più bisogna sbattersi per conquistare un posto da cui si vede e si sente bene, ma se uno ci tiene è un piccolo sacrificio che si fa volentieri. Le persone che capitano intorno invece non le possiamo scegliere, è tutta questione di culo e trovare gente molesta che ti urla nelle orecchie o ti spinge per tutto il concerto può davvero rovinare la serata...

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Concerto a Praga..

Dentro una fiera, ma il posto...un prato.

Concerto? SPETTACOLARE.

 

Ovviamente mento gente rispetto a quello che si paventa a firenze, quello si..

Share this post


Link to post
Share on other sites

comunque l'ippodromo del visarno mette come capienza 11 mila.

Non è che stiamo parlando di un massacro..

Villa manin quant'era? sui 5000 ci stava?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Villa Manin era 13.000

la capienza di 11.000 per il Visarno pero' è quella della "modalità" arena (le tribune posticce che c'erano per Gilmour per capirci, che essendo strutture mobili potrebbero essere benissimo eliminate, e secondo me lo saranno, per ampliare l'area)

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 1/19/2017 at 10:11 AM, alessandra said:

Com'è che @@li ci riesce sempre e tu no? :lol:

chiedi a lei.

oltre a essere connesso con 2 devices all'ora giusta sul posto giusto non posso fare. 

alle 08:00:01 PST c'era gia' la virtual queue e alle 08:02 i biglietti erano finiti nonostante la mia attesa in coda.

si chiama "statistical chance"

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 hours ago, CutToShreds said:

chiedi a lei.

oltre a essere connesso con 2 devices all'ora giusta sul posto giusto non posso fare. 

alle 08:00:01 PST c'era gia' la virtual queue e alle 08:02 i biglietti erano finiti nonostante la mia attesa in coda.

si chiama "statistical chance"

Scherzavo,  @@li mi ha poi raccontato  che tu avevi scelto le date più richieste, lei con Miami ha avuto vita più facile  ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 hours ago, CutToShreds said:

chiedi a lei.

oltre a essere connesso con 2 devices all'ora giusta sul posto giusto non posso fare. 

alle 08:00:01 PST c'era gia' la virtual queue e alle 08:02 i biglietti erano finiti nonostante la mia attesa in coda.

si chiama "statistical chance"

Cut niente nemmeno in generale? (purtroppo immagino la risposta :( )

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 hours ago, Lacatus said:

Le date italiane faranno cagare.

meglio stare a casa in effetti:P

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 minutes ago, Wanderer said:

meglio stare a casa in effetti:P

Meglio i Baustelle :band:

Provocazioni a parte, ok Monza che è un festival, non trovi anche tu che per la data headline avrebbero potuto suonare in un posto un poco più ristretto e selezionato? Di fatto anche la data a Firenze sarà come la data festivaliera: sta cosa non l'ho digerita, ragazzi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che ci siano posti migliori, concordo; che nel 2012 fecero molto meglio, anche. 

Che però la location sia un cesso totale, no. Alla fine è un ippodromo in un parco, sei comunque in mezzo al verde.

Quanto alla massa di gente, io ai concerti RH non ho mai visto numeri da U2/Boss ecc (sennò suonerebbero negli stadi): secondo me, pur essendo palesemente oramai il gruppo più famoso del globo, hanno ancora un seguito meno numeroso (per fortuna). Al max la capienza sarà sui 30.000. Non pochi ovviamente, ma non un macello totale, mi auguro. 

Ad ogni modo, io contestavo il fatto che a volte si guarda più la location che il concerto. Come detto, non sta scritto da nessuna parte che pratone = concerto di merda. Ovvio che la scenografia urbana fa la sua parte, ma al massimo proprio sarà un 10% (eccezion fatta per posti tipo Verona o Nimes dove proprio SUONANO in un monumento nazionale): io vado li per il concerto, non per vedermi il centro storico.  

Anche perchè, ripeto, la famosa Villa Manin, se non ti giravi, era un prato. Vystaviste a Praga, idem. 

Se ho un occasione, non potendo scegliere, vado a vederli, indipendetemente dal posto, a meno che non siano cose limite tipo il parcheggio di un aereoporto.  Insomma: state tranquilli che è un concerto, non la battaglia di Verdun. 

Infine, location da festival? Vero, ma non è un festival. E questo per me già fa tanta differenza, dato che non ho voglia di sorbirmi roba prima di loro che magari non mi interessa. 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minute ago, Wanderer said:

Che ci siano posti migliori, concordo; che nel 2012 fecero molto meglio, anche. 

 

nel caso di firenze nello specifico fecero esattamente uguale ^_^

Share this post


Link to post
Share on other sites
35 minutes ago, Lacatus said:

non trovi anche tu che per la data headline avrebbero potuto suonare in un posto un poco più ristretto e selezionato? 

mah, non lo so. 

Intanto bisognerebbe capire la disponibilità dei posti e la scelta di base, oltre a capire chi è il promoter del tour che fa queste scelte. 

Di questo io non ne so assolutamente niente. 

Come scritto, ci sono location migliori, ma le variabili da tenere a conto sono tante: una di queste per me è che facendo meno date in generale cercano di andare sul sicuro in posti con buona capienza, senza però arrivare al limite del carnaio umano. Considera poi che le date headline sono poche e che il tour è stato impostato molto sui festival, probabilmente per toccare più paesi con meno spese e scazzi.

E' sicuramente un tour gestito in maniera strambissima, su questo concordo, con date da 2000 posti mixati a festival a poche vie di mezzo. Firenze è una via di mezzo. 

Probabilmente hanno cercato di accontentare tutti tra chi li voleva vedere in un "club", chi li voleva vedere in un concerto e chi in un festival. Diverse situazioni per il palato di ognuno. Il vero problema di questo tour è stato l'annuncio spezzettato e poco chiaro. E, per noi tialiani in particolare, che non ci siamo beccati la prima parte del tour nei posti piccoli.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco, non dico in un club, ma visto che la data nel pratone c'è gia (Monza), non potevano, per la seconda data (Firenze o chicchessia) scegliere un posto più piccolo, giusto per fare un po' di selezione? Io sarei stato disposto a spendere anche di più. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
58 minutes ago, Lacatus said:

Ecco, non dico in un club, ma visto che la data nel pratone c'è gia (Monza), non potevano, per la seconda data (Firenze o chicchessia) scegliere un posto più piccolo, giusto per fare un po' di selezione? Io sarei stato disposto a spendere anche di più. 

se la mettono per 11.000 persone, il Visarno non è tanto diverso da Villa Manin. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Wanderer non vorrei illuderti, ma 11000 era la capienza per Sting, Massive etc. Con le tribunette stile campetto di terza categoria a circocondare il palco.

Io penso che la capienza per i Radiohead sarà più tipo 40000, o una roba del genere. Anche perchè sennò non mi spiego come mai i biglietti siano ancora in vendita:faniente:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Chi vivrà, vedrà. ;)

Io tendo ad essere d'accordo con te, i numeri dei Radiohead non sono comparabili ai Massive Attack (sting non so)

ma sono anche convinto che i Radiohead non attirano la fiumana di persone che altri artisti attirano. 

Ad ogni modo il mio era un invito a godersi la giornata, alla fine ci sono i radiohead dal vivo, non dimenticatevelo...ippodromo o non ippodromo, vista o non vista, gente o non gente.

Sono sicuro sarà una bella giornata per tutti!

Share this post


Link to post
Share on other sites

No ma infatti su quello sono perfettamente d'accordo con te. Come ha detto @li Berlino, che era un pratone sterminato con milioni di persone, con un caldo incredibile e in mezzo ad una nuvola continua di terra, è stata un'esperienza almeno per me tra le migliori della mia vita. Quindi conta fino ad un certo punto la location, è tutta una questione di come ti gira quel giorno, e purtroppo di chi ti trovi accanto;)

Per ribadire, io non l'avrei mai nemmeno pensato Berlino>Zenith..e invece

Share this post


Link to post
Share on other sites
24 minutes ago, On a Friday said:

No ma infatti su quello sono perfettamente d'accordo con te. Come ha detto @li Berlino, che era un pratone sterminato con milioni di persone, con un caldo incredibile e in mezzo ad una nuvola continua di terra, è stata un'esperienza almeno per me tra le migliori della mia vita. Quindi conta fino ad un certo punto la location, è tutta una questione di come ti gira quel giorno, e purtroppo di chi ti trovi accanto;)

Per ribadire, io non l'avrei mai nemmeno pensato Berlino>Zenith..e invece

Io però a Berlino ci avevo un malissimo al sedere, allo Zenith no... :lol:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.