Jump to content
max [idioteque.it]

Visarno Arena, Firenze 14.06.2017

Recommended Posts

Comunque mi sono guardato alcune setlist del tour 2012 e, sinceramente, pure nel 2012 mi sembravano statiche, sì hanno tirato fuori chicche assurde ma solo per una data, poi per il resto sono tutte ugual, addirittura il finale praticamente sempre EIRP più idioteque, tanto che, prima ho letto alcuni topic sui dei live del 2012 e c'era chi si lamentava già di quello allora, perchè effettivamente boh a me sembra proprio così, anche nel 2012

 

Poi ovvio che facevano più TKOL, era il tour dell'album

Share this post


Link to post
Share on other sites

io invece mi sto rileggendo quelle americane di quest'anno e mi paiono altra roba rispetto a quelle europee..e questo mi solleva.;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minute ago, MyIronAlien said:

Comunque mi sono guardato alcune setlist del tour 2012 e, sinceramente, pure nel 2012 mi sembravano statiche, sì hanno tirato fuori chicche assurde ma solo per una data, poi per il resto sono tutte ugual, addirittura il finale praticamente sempre EIRP più idioteque, tanto che, prima ho letto alcuni topic sui dei live del 2012 e c'era chi si lamentava già di quello allora, perchè effettivamente boh a me sembra proprio così, anche nel 2012

Poi ovvio che facevano più TKOL, era il tour dell'album

Nel 2012 la gente si lamentava sostanzialmente perché non aveva capito The King Of Limbs. 
Io avevo poco da lamentarmi, visto che lo consideravo e lo considero tuttora il loro disco migliore dai tempi di Kid A :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 minutes ago, MyIronAlien said:

Comunque mi sono guardato alcune setlist del tour 2012 e, sinceramente, pure nel 2012 mi sembravano statiche, sì hanno tirato fuori chicche assurde ma solo per una data, poi per il resto sono tutte ugual, addirittura il finale praticamente sempre EIRP più idioteque, tanto che, prima ho letto alcuni topic sui dei live del 2012 e c'era chi si lamentava già di quello allora, perchè effettivamente boh a me sembra proprio così, anche nel 2012

 

Poi ovvio che facevano più TKOL, era il tour dell'album

anche nel 2012 a un certo punto è cambiato qualcosa: quando hanno ripreso a settembre le date rimandate dopo l'incidente di Toronto erano diventati piu prevedibili e piu statici...

salvo poi sfoderare una brillantissima Wolf at the Door ad Amsterdam (una delle ultime date europee) e alcune chicche (vado a memoria ma mi pare Talk Show Host e Blow Out) in Giappone.

Secondo me resta da vedere cosa faranno nelle pochissime date headline rimaste (sostanzialmente Dublino e Manchester se ancora si puo' considerare tale).
Credo che Glasto, Polonia Arras e Tel Aviv avranno set simili alle italiane. Stasera al Best Kept potrebbero invece buttare la bomba a sensazione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma anche quelle dell'anno scorso eh. Per dire, Parigi 1, Encore 1:

True Love Waits

Present Tense

Paranoid Android

Tinker Tailor

Weird Fishes

Roba da tirare i seggiolini dello Zenith proprio.

Comunque siamo OT clamorosamente

Share this post


Link to post
Share on other sites
29 minutes ago, @li said:

e Oslo che era tre settimane fa.

un motivo ci deve per forza essere.

Dajana non l'ho vista a Oslo :D 
(si fa per sdrammatizzare)

In merito al confronto con le scalette del 2012, e' vero erano anche quelle abbastanza statiche, ma c'era l'elemento sorpresa (anche solo 1 o 2 pezzi) che sapevi che poteva arrivare ad ogni data. Nelle ultime date hanno fatto rotazioni sempre degli stessi pezzi, senza introdurre nessuna novita'. Proprio tutto abbastaza scontato.

Poi il tour di TKOL suonavano i pezzi di TKOL. Il tour di AMSP hanno segato Burn The Witch, Present Tense, e Identikit la fanno una volta si e una no.
Le ultime date sanno davvero di "e va bene masse che fate i cori su Karma e Creep, che esclamate e ululate (sempre!!) sull'inizio di Exit Music, ma sicuro non sapete neanche tutti i titoli dell'ultimo album (ammesso che sappiate che abbiamo fatto un ultimo album) stavolta vi facciamo contenti". 
Poi ripeto, bello il coro di 50.000 depressi su Karma Police, ma i Radiohead sono stati anche altro e mi auguro che tornino ad esserlo presto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minutes ago, LiveAirSpace said:

Dajana non l'ho vista a Oslo :D 
(si fa per sdrammatizzare)

In merito al confronto con le scalette del 2012, e' vero erano anche quelle abbastanza statiche, ma c'era l'elemento sorpresa (anche solo 1 o 2 pezzi) che sapevi che poteva arrivare ad ogni data. Nelle ultime date hanno fatto rotazioni sempre degli stessi pezzi, senza introdurre nessuna novita'. Proprio tutto abbastaza scontato.

Poi il tour di TKOL suonavano i pezzi di TKOL. Il tour di AMSP hanno segato Burn The Witch, Present Tense, e Identikit la fanno una volta si e una no.
Le ultime date sanno davvero di "e va bene masse che fate i cori su Karma e Creep, che esclamate e ululate (sempre!!) sull'inizio di Exit Music, ma sicuro non sapete neanche tutti i titoli dell'ultimo album (ammesso che sappiate che abbiamo fatto un ultimo album) stavolta vi facciamo contenti". 
Poi ripeto, bello il coro di 50.000 depressi su Karma Police, ma i Radiohead sono stati anche altro e mi auguro che tornino ad esserlo presto.

ahahah ma infatti sdrammatizza pure ma m'hai capito benissimo come al solito :P

comunque quoto alla fine che cosa che piu' stona sono i pezzi di AMSP abbandonati (va detto che pero' mediamente laffuori si dice che "nn reggono" il confronto con quelli di In Rainbows).
Mah... dipende secondo me....

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minutes ago, @li said:

(In Rainbows).
 

tra non molto sarà il decennale di In ovverRainbows e li tirerò fuori il topic definitivo che farà incacchiare la board:laugh:

Share this post


Link to post
Share on other sites
36 minutes ago, Wanderer said:

tra non molto sarà il decennale di In ovverRainbows e li tirerò fuori il topic definitivo che farà incacchiare la board:laugh:

Il lato positivo del decennale di In Rainbows è che...il ventennale è ancora lontano, per fortuna:laugh:

Share this post


Link to post
Share on other sites

tra i vari commenti su FB alla recensione di SentireAscoltare c'e' anche questo che trovo una lettura comunque intelligente del cambiamento:

 

C'è un momento preciso nella carriera dei Radiohead in cui si può vedere chiaramente che è scattato qualcosa, la stessa cosa che scattò nei REM con New Adventures in HiFi... io la chiamerei pacificazione, quel momento è l'uscita di In Rainbows. 
Da lì 
in poi, dal punto di vista dei temi trattati, alla lettura distopica del mondo (e ai dolori del giovane Yorke) si sostituisce la celebrazione della Natura e della Vita, dal punto di vista musicale alla rabbia e alla malinconia si sostituiscono l'energia e il puro piacere del suono, nel senso pieno del termine (si prendano ad esempio le canzoni manifesto dei due dischi che segnano il passaggio, nel disco prima c'era The Gloaming, nel disco dopo Reckoner).
Tutto questo rimbalza potentemente nei live, e nell'atteggiamento sul palco di Yorke. Personalmente se penso alle mie sensazioni lungo i 7 concerti a cui ho assistito dal 97 ad oggi, vedo una corrispondenza piena dei loro live alle diverse fasi creative attraversate. Insomma non credo si tratti, come mi pare che tema Stefano Solventi, di diventare autocelebrativi, ma di essere pacificati, di aver trovato, nella musica e nella natura, probabilmente, qualcosa che merita di essere celebrato con gioia e piacere, perfino se arrivasse l'Apocalisse ("tinker tailor soldier sailor", dall'ultimo album, dice esattamente questo).
Visti da questa angolatura, il concerto di Monza per me è stato pura meraviglia.

Share this post


Link to post
Share on other sites
50 minutes ago, @li said:

tra i vari commenti su FB alla recensione di SentireAscoltare c'e' anche questo che trovo una lettura comunque intelligente del cambiamento:

 

C'è un momento preciso nella carriera dei Radiohead in cui si può vedere chiaramente che è scattato qualcosa, la stessa cosa che scattò nei REM con New Adventures in HiFi... io la chiamerei pacificazione, quel momento è l'uscita di In Rainbows. 
Da lì 
in poi, dal punto di vista dei temi trattati, alla lettura distopica del mondo (e ai dolori del giovane Yorke) si sostituisce la celebrazione della Natura e della Vita, dal punto di vista musicale alla rabbia e alla malinconia si sostituiscono l'energia e il puro piacere del suono, nel senso pieno del termine (si prendano ad esempio le canzoni manifesto dei due dischi che segnano il passaggio, nel disco prima c'era The Gloaming, nel disco dopo Reckoner).
Tutto questo rimbalza potentemente nei live, e nell'atteggiamento sul palco di Yorke. Personalmente se penso alle mie sensazioni lungo i 7 concerti a cui ho assistito dal 97 ad oggi, vedo una corrispondenza piena dei loro live alle diverse fasi creative attraversate. Insomma non credo si tratti, come mi pare che tema Stefano Solventi, di diventare autocelebrativi, ma di essere pacificati, di aver trovato, nella musica e nella natura, probabilmente, qualcosa che merita di essere celebrato con gioia e piacere, perfino se arrivasse l'Apocalisse ("tinker tailor soldier sailor", dall'ultimo album, dice esattamente questo).
Visti da questa angolatura, il concerto di Monza per me è stato pura meraviglia.

Ottima lettura! In due parole: a 'na certa se cresce e smettendo di lamentarsi ci si accorge del bello che si ha e si ha avuto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour ago, @li said:

tra i vari commenti su FB alla recensione di SentireAscoltare c'e' anche questo che trovo una lettura comunque intelligente del cambiamento:

 

C'è un momento preciso nella carriera dei Radiohead in cui si può vedere chiaramente che è scattato qualcosa, la stessa cosa che scattò nei REM con New Adventures in HiFi... io la chiamerei pacificazione, quel momento è l'uscita di In Rainbows. 
Da lì 
in poi, dal punto di vista dei temi trattati, alla lettura distopica del mondo (e ai dolori del giovane Yorke) si sostituisce la celebrazione della Natura e della Vita, dal punto di vista musicale alla rabbia e alla malinconia si sostituiscono l'energia e il puro piacere del suono, nel senso pieno del termine (si prendano ad esempio le canzoni manifesto dei due dischi che segnano il passaggio, nel disco prima c'era The Gloaming, nel disco dopo Reckoner).
Tutto questo rimbalza potentemente nei live, e nell'atteggiamento sul palco di Yorke. Personalmente se penso alle mie sensazioni lungo i 7 concerti a cui ho assistito dal 97 ad oggi, vedo una corrispondenza piena dei loro live alle diverse fasi creative attraversate. Insomma non credo si tratti, come mi pare che tema Stefano Solventi, di diventare autocelebrativi, ma di essere pacificati, di aver trovato, nella musica e nella natura, probabilmente, qualcosa che merita di essere celebrato con gioia e piacere, perfino se arrivasse l'Apocalisse ("tinker tailor soldier sailor", dall'ultimo album, dice esattamente questo).
Visti da questa angolatura, il concerto di Monza per me è stato pura meraviglia.

 

1 hour ago, Wanderer said:

Parte da concetti lacatusiani per dare una lettura opposta a quella di Nico':prego::D

 

Bah... 

Secondo me questo vale per i tour di In Rainbows, The King Of Limbs e A Moon Shaed Pool, non per questa leg europea che è effettivamente uno strazio. Qui non si parla di pacificazione, ma di autocelebrazione bella e buona... Non è più il tour di un disco "nuovo", perchè il disco "nuovo" non era NUOVO, ma come ho ribatito 100 volte, già nato vecchio, come la pecora Dolly ed è diventato il tour del "Best Of", il "whatever makes you happy tour".

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 15/6/2017 at 8:35 PM, oceania said:

quindi alla fine c'è riuscito...

 

 

:prego: È stata la prima cosa che ho pensato e sono scoppiato a ridere.

 

Sul concerto non ho nulla da esprimere che non siano lacrime e brividi di piacere. Ero nel pit, contavo una quindicina di teste davanti alla mia. Jonny di fronte a me, il cielo stellato sopra di me, il basso di Colin dentro alle viscere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ragazzi scusate l'OT, io dovrei andarci domani alla Visarno arena per gli Aerosmith con biglietto inner pit

ma quanto è grande questo inner pit? se arrivo tardi e sono in fondo, sono comunque abbastanza vicina al palco?

grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 minutes ago, WhiteChocolate said:

ragazzi scusate l'OT, io dovrei andarci domani alla Visarno arena per gli Aerosmith con biglietto inner pit

ma quanto è grande questo inner pit? se arrivo tardi e sono in fondo, sono comunque abbastanza vicina al palco?

grazie

come il prato di san siro :D

scherzi a parte tiene 8000 persone quindi è molto molto grande

Share this post


Link to post
Share on other sites

E lo so che essere amici di Ed è mainstream, ma uno dei ricordi più belli della serata è di quando mi ha sorriso notando che ero (forse) l'unico nelle prime file a seguire la sua linea vocale invece che quella di Thom :D 

Ho trovato questo video in cui si nota poco dopo 1:50

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour ago, frasky said:

E lo so che essere amici di Ed è mainstream, ma uno dei ricordi più belli della serata è di quando mi ha sorriso notando che ero (forse) l'unico nelle prime file a seguire la sua linea vocale invece che quella di Thom :D 

Ho trovato questo video in cui si nota poco dopo 1:50

 

ti crediamo sulla fiducia :) 
non si vede una cippa da sto video :P:D 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 hours ago, frasky said:

E lo so che essere amici di Ed è mainstream, ma uno dei ricordi più belli della serata è di quando mi ha sorriso notando che ero (forse) l'unico nelle prime file a seguire la sua linea vocale invece che quella di Thom :D 

Ho trovato questo video in cui si nota poco dopo 1:50

 

I'm glad you noticed that, I love you too, man!

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 hours ago, Ed O'Brien said:

I did smile at him, young lady! Are you jealous? 

Why should I be jealous?
You blow me kisses in Monza ... don't you remember?! :P 

Thanks for the 'young lady' anyway ;) 

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minutes ago, LiveAirSpace said:

Why should I be jealous?
You blow me kisses in Monza ... don't you remember?! :P 

Thanks for the 'young lady' anyway ;) 

I remember doing that, I just didn't know it was you! Well, how old are you then? I'd say, like, 30? 30 is young, you know?

Let's not make him jealous, though!

Did you manage to get a new job in the end?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×