Jump to content
Sign in to follow this  
demos

Il vostro rapporto con la medicina

Recommended Posts

Ormai sono circa 15 mesi che esercito la professione medica, e tra sostituzioni e continuità assistenziali (ex guardia medica) ne sto vedendo di tutti i colori. Mi ha molto colpito una cosa di cui in università, al corso di medicina, non si parla mai: il diverso rapporto che ognuno di noi ha con le scienze mediche. Ogni paziente ha un limite personale oltre il quale non prende un determinato farmaco, o non cura un determinato disturbo. Per non parlare del diverso rapporto con le medicine alternative: c'è chi non ne vuole sentir parlare e chi pretende di iniziare qualsiasi terapia solo con miele e timo.

E voi che rapporto avete con la medicina? Vi buttate subito sull'aulin se avete mal di testa? O avete una predilezione per l'erba di San Giovanni?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io personalmente evito finché posso: se ho mal di testa a volte preferisco tenermelo piuttosto che "imbottirmi" di medicinali; stessa cosa per un banale raffreddore o tosse.
Uso però l'OKI quando necessario, quando la testa mi fa davvero male, anche se ultimamente non capita più per fortuna.
Fino a qualche tempo fa un po' mi dava fastidio il mal di testa poi a Novembre sono stato poco bene, la gola mi bruciava e avevo tosse e muco, ho fatto tre giorni di sciroppo e antibiotico: da quel momento in avanti non ho più avuto dolori di testa, considerato che non prendevo un antibiotico da...un bel paio di anni abbondanti.
Secondo me il mio corpo è così disabituato alle medicine che quando ne prende uno questa fa piazza pulita di tutto :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io evito medicine il più possibile, mai preso niente per mal di testa o influenze varie. Della serie: hai il raffreddore? Sparati un bel decotto di zenzero. Per quanto riguarda le medicine "alternative" non le escludo a priori, ma non avendo attualmente (toccata) grossi problemi di salute non sono nemmeno così informato. 

Ovvio che il discorso cambia a seconda di che malattia stiamo parlando: ad esempio qualche anno fa ho avuto il fuoco di San Antonio (gesù che agonia), non è che stavo a rifiutare la prescrizione del medico e ricorrevo all'impacco di alga. Ti confesso che mi piacerebbe, ma non ne ho le conoscenze,e quindi valuto caso per caso.

Mr. Wolf per il mal di testa mia sorella, che soffre di emicranie piuttosto pesanti e non ne può più di Oki, Moment e compagnia, si sta informando a Pisa per l'erba a scopo terapeutico:bob:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io c'ho entrambi i genitori medici, certi angoli di casa mia sembravano una farmacia, il che mi ha causato una certa ipocondria, oltre a precludermi per sempre ogni possibile effetto placebo da parte di medicine alternative. Però cerco sempre di limitare l'assunzione di farmaci al minimo indispensabile.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour ago, pandroid said:

Io c'ho entrambi i genitori medici, certi angoli di casa mia sembravano una farmacia, il che mi ha causato una certa ipocondria, oltre a precludermi per sempre ogni possibile effetto placebo da parte di medicine alternative. Però cerco sempre di limitare l'assunzione di farmaci al minimo indispensabile.

Sono nella tua stessa situazione anche se recenti casi della vita mi hanno spinto verso la medicina alternativa che ha dato buoni risultati. Discorso a parte si dovrebbe fare x le cure con le erbe, che sono un po' le antenate delle cure convenzionali

Share this post


Link to post
Share on other sites
45 minutes ago, alessandra said:

recenti casi della vita mi hanno spinto verso la medicina alternativa che ha dato buoni risultati

Medicina alternativa? Sarebbe? :uhm:

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 hours ago, On a Friday said:

Io evito medicine il più possibile, mai preso niente per mal di testa o influenze varie. Della serie: hai il raffreddore? Sparati un bel decotto di zenzero.

Ovvio che il discorso cambia a seconda di che malattia stiamo parlando: ad esempio qualche anno fa ho avuto il fuoco di San Antonio (gesù che agonia), non è che stavo a rifiutare la prescrizione del medico e ricorrevo all'impacco di alga.

Ecco, io questo lo considero un buon approccio alla naturopatia; ormai gli integratori stanno diventando parte integrante della pratica medica, basti pensare alla berberina o alla curcuma. Certo poi bisogna valutare appunto caso per caso. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io tendo ad evitare le medicine più che posso, per malanni stagionali o doloretti vari sopporto e aspetto che passino da soli. Purtroppo però sono un po' un catorcio, ho dei problemi autoimmuni per cui ho dovuto fare delle cure non proprio leggerissime in passato, e altre dovrò probabilmente farne anche in futuro visto che si tratta di malattie croniche. E meno male che delle terapie ci sono perché c'è chi non ha questa fortuna.

Sulle medicine alternative credo vadano fatte delle distinzioni, la fitoterapia ad esempio penso possa essere utile in abbinamento o in sostituzione ai farmaci tradizionali. All'omeopatia invece, con tutta la buona volontà, non riesco proprio a crederci

Share this post


Link to post
Share on other sites

le mie droge sono caffeina, teina, moment, tachiflu, tachipirina.

(studiate voi col mal di testa!)

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 hours ago, Wanderer said:

le mie droge sono caffeina, teina, moment, tachiflu, tachipirina.

(studiate voi col mal di testa!)

Un consiglio però: caffè e tè magari evita se hai mal di testa, te lo peggiorano. 

(P.S. caffeina e teina sono la stessa molecola che sta sia nel tè che nel caffè)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io ho una sorella medico, che prima era (quasi)anestsista e adesso e' neuropsichiatra, insomma una di quelle di cui non vuoi mai aver bisogno :)
Comunque mia sorella e' il tipo di medico che mi piace, che prescrive medicine se ce n'e' veramente bisogno e non di quelli che ti rimpinzano di antibiotici per un colpo di tosse.
Sorella a parte, non ho in generale un buon rapporto con i medici e onestamente non so se sono io prevenuta o se non mi piacciono molto i medici per via delle esperienze vissute.
Fortunatamente non soffro quasi mai di niente, ma ho purtroppo una soglia bassissima del dolore per cui quando mi succede qualcosa e' una tragedia immensa.
Detesto prendere medicinali, detesto le punture (ho proprio il terrore) e va a finire che litigo con i medici quando me le vogliono prescrivere per forza.
E fondamentalmente non sono neanche per le medicine alternative, pero' ho sperimentato sulla mia pelle un paio di "rimedi" naturali e hanno funzionato.

In UK comunque mi fanno morire, curano tutto col Paracetamolo che compri al supermercato. Qualsiasi cosa hai .. paracetamolo!

L'esperienza piu' bella che ho avuto con un medico e' stata in un ospedale qui. Avevo un rush cutaneo strano e sono andata al pronto soccorso.
Il dottore di turno mi ha guardata per dieci minuti, forse cercando di unire mentalmente i puntini del rush cutaneo per vedere se spuntava il nome di che cos'era.
Poi si e' arreso ed ha chiamato altri due medici, che gli hanno detto "potrebbe essere questo .. o questo, prova a dargli questo ... o questo"
E lui alla fine ha scritto la ricetta, me l'ha data e mi ha detto "Prova a prendere queste pillole per un mese, se non ti passa, vai da un altro medico". Speechless!

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 minutes ago, LiveAirSpace said:

In UK comunque mi fanno morire, curano tutto col Paracetamolo che compri al supermercato. Qualsiasi cosa hai .. paracetamolo!

Guarda, al momento il paracetamolo è l'aspirina del nuovo millennio, cura efficacemente pure i dolori articolari e reumatici. Aggiungi poi che bisogna essere scemi -o volersi suicidare- per avere un'intossicazione (qualsiasi medico -almeno qui- ti dice di non prenderne più di 3 grammi al giorno), che non causa danno gastrico come l'aspirina e che non ha gli effetti collaterali di oki e altri -profene... e ottieni il farmaco che tutti i medici adorano prescrivere.

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 minutes ago, demos said:

Guarda, al momento il paracetamolo è l'aspirina del nuovo millennio, cura efficacemente pure i dolori articolari e reumatici. Aggiungi poi che bisogna essere scemi -o volersi suicidare- per avere un'intossicazione (qualsiasi medico -almeno qui- ti dice di non prenderne più di 3 grammi al giorno), che non causa danno gastrico come l'aspirina e che non ha gli effetti collaterali di oki e altri -profene... e ottieni il farmaco che tutti i medici adorano prescrivere.

Pensa che il paracetamolo sui miei familiari e su di me è totalmente inefficace, manco come antipiretico. Quando i figli erano piccoli e non si poteva usare l'aspirina era un dramma. Fortunatamente non ci ammaliamo quasi mai...

Share this post


Link to post
Share on other sites

@demos e quanto sono 3 grammi al giorno? qui ti dicono di prenderne 2 tablets (minimo) ogni 4 ore. Per me e' drogarsi
Pero' e' anche vero che io mi drogavo di Sinflex 500 quando ne avevo bisogno

Share this post


Link to post
Share on other sites
Just now, LiveAirSpace said:

@demos e quanto sono 3 grammi al giorno? qui ti dicono di prenderne 2 tablets (minimo) ogni 4 ore. Per me e' drogarsi
Pero' e' anche vero che io mi drogavo di Sinflex 500 quando ne avevo bisogno

dipende da quanto ce n'è in una compressa. Esistono da 500 mg (mezzo grammo) e da 1 g (meglio noto come 1000 mg), oltre a quelle pediatriche da 125 mg e 250 mg.

3 g in un giorno sono una pasticca da 1 g ogni 7-8 ore; è il dosaggio consigliato in Italia.

Mi mandi una foto (se ce l'hai) della confezione inglese? non voglio dire stronzate sui dosaggi oltremanica.

Share this post


Link to post
Share on other sites

io sono pessima. per andare dal medico devo avere minimo qualche arto in cancrena.

in uk faccio sempre scorta di ibuprofene che nn costa un tubo (ma nn lo prendo a meno di star morendo) ^_^

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minutes ago, demos said:

dipende da quanto ce n'è in una compressa. Esistono da 500 mg (mezzo grammo) e da 1 g (meglio noto come 1000 mg), oltre a quelle pediatriche da 125 mg e 250 mg.

3 g in un giorno sono una pasticca da 1 g ogni 7-8 ore; è il dosaggio consigliato in Italia.

Mi mandi una foto (se ce l'hai) della confezione inglese? non voglio dire stronzate sui dosaggi oltremanica.

http://www.tesco.com/groceries/product/details/?id=257107498
dicono 2 da 500 ogni 4 ore (non piu' di 4g al giorno), conosco gente che ne prende di piu'! :) 

Share this post


Link to post
Share on other sites
25 minutes ago, LiveAirSpace said:

http://www.tesco.com/groceries/product/details/?id=257107498
dicono 2 da 500 ogni 4 ore (non piu' di 4g al giorno), conosco gente che ne prende di piu'! :) 

Non capisco. Benché sia vero che il dosaggio giornaliero non deve superare i 4 g, come è scritto pure sul foglietto illustrativo, in Italia 3 g è il dosaggio consigliato, e io 4 pasticche da 1 g ciascuna di paracetamolo al giorno non me le prenderei MAI nella vita. 

Più di 4 g al giorno è universalmente considerato un dosaggio pericoloso, tossico per il fegato che non riesce a metabolizzarlo.

Comunque, 2 da 500 ogni 8 ore è più che sufficiente. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 hours ago, demos said:

Un consiglio però: caffè e tè magari evita se hai mal di testa, te lo peggiorano. 

(P.S. caffeina e teina sono la stessa molecola che sta sia nel tè che nel caffè)

danke, herr doktor!

 

per un periodo ho avuto il mal di testa psicosomatico: appena mi svegliavo avevo mal di testa, poi bevevo il caffè e spariva..

(sarà che io credo di avere un corpo lento a svegliarsi)

Share this post


Link to post
Share on other sites
59 minutes ago, Wanderer said:

danke, herr doktor!

 

per un periodo ho avuto il mal di testa psicosomatico: appena mi svegliavo avevo mal di testa, poi bevevo il caffè e spariva..

(sarà che io credo di avere un corpo lento a svegliarsi)

Per la precisione: è anche vero che in alcuni tipi di mal di testa ( come nella cefalea a grappolo) la caffeina fa effettivamente bene; insomma è una situazione particolare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×