Jump to content
Lacatus

2020 . "La caduta degli dèi?"

Recommended Posts

3 hours ago, Lacatus said:

 

Ahahah 

Sentito una volta sola. Boh. 12 minuti e 32 secondi di singolo sono estremi. Lo riascolterò con calma ma la prima impressione é stata meh. Troppo age of adz, che é il suo disco che mi piace  di meno. 

Ovviamente giudicare un pezzo del genere da mezzo ascolto non ha senso. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 hours ago, jimy84 said:

Ahahah 

Sentito una volta sola. Boh. 12 minuti e 32 secondi di singolo sono estremi. Lo riascolterò con calma ma la prima impressione é stata meh. Troppo age of adz, che é il suo disco che mi piace  di meno. 

Ovviamente giudicare un pezzo del genere da mezzo ascolto non ha senso. 

Guarda, per me, se la stessa cosa la facesse Iosonouncane che canta in italiano, riuscirei a metabolizzarla, ma il cantautorato anglofono lo trovo pesantissimo: per questo non mi hanno mai esaltato mostri sacri come Bob Dylan, Leonard Cohen, Roger Waters, eccetera. E' un limite che ho.

Share this post


Link to post
Share on other sites
35 minutes ago, modifiedbear said:

A me il primo singolo di SUfjan piace parecchio

Riascoltato nuovamente. Lo trovo veramente prolisso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pubblicare l'outro come teaser del disco è una scelta che onestamente non capisco, ti scombina l'ascolto dell'album. Eviterò fino a settembre.

 

On 6/24/2020 at 11:53 AM, Lacatus said:

Resto del mondo:

On 5/13/2020 at 5:06 PM, demos said:

Yves Tumor, Shopping, Wasted Shirt, Black Dresses, HMLTD, Fiona Apple, Dan Deacon, Bill Fay e ovviamente i due Jaar

Ci aggiungiamo anche Phoebe Bridgers e i Deerhoof. Anche il nuovo HAIM e GUM promettono bene. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Puoi dirlo forte. Dovrebbero intitolargli strade, piazze, conservatori; il più grande "accompagnatore" e allo stesso tempo trascinatore di immagini in movimento della storia del cinema.

Share this post


Link to post
Share on other sites
28 minutes ago, TomThom said:

Puoi dirlo forte. Dovrebbero intitolargli strade, piazze, conservatori; il più grande "accompagnatore" e allo stesso tempo trascinatore di immagini in movimento della storia del cinema.

Porco giuda sì...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un vero gigante. E' davvero parte della nostra storia, è talmente enorme che praticamente sta nell'aria che respiriamo. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che eredità immensa ci lascia Morricone. È stato un onore ascoltarlo nella sua ultima esibizione a Firenze un paio di anni fa

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho apprezzato il commento di Morgan sulla sua pagina facebook. Ogni tanto ritrova un barlume di lucidità pure lui: 

"Ennio Morricone è stato senza dubbio il più grande musicista ‘italiano nel mondo’ della nostra epoca. Perché è riuscito a sfondare? Perché ha trovato l’equilibrio perfetto tra la musica classica e il pop senza mai rinunciare all’una per l’altra. Nella musica di Morricone c’è audacia, il suo approccio gli ha permesso di maneggiare sia la ‘canzonetta’ -trasformandola in un gioiello (il cielo in una stanza, se telefonando, cuore, il barattolo...) e sia il grande sinfonismo - rendendolo fruibile per tutti. Tutto il cinema Americano degli ultimi 50 anni deve qualcosa a Ennio Morricone così come la musica leggera, soprattutto per gli arrangiamenti degli anni sessanta che sono stati ispiratori di molte correnti musicali pop/rock internazionali come il triphop, l’acid jazz, tutto il suono chiamato ‘lounge’, che discende dalla schiera di autori delle musiche da cinema italiani (Piccioni, Trovaioli, Carpi, Piovani...) di cui Morricone è considerabile il capostipite.
La sua lezione deve servire a questa Italia di oggi pavida e incapace di innovare, di ricercare e portare stili e generi mai sentiti. Morricone non aveva paura della dissonanza, questo è il principale problema che invece coinvolge la quasi totalità della musica italiana odierna."

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour ago, kid a said:

Ho apprezzato il commento di Morgan sulla sua pagina facebook. Ogni tanto ritrova un barlume di lucidità pure lui: 

"Ennio Morricone è stato senza dubbio il più grande musicista ‘italiano nel mondo’ della nostra epoca. Perché è riuscito a sfondare? Perché ha trovato l’equilibrio perfetto tra la musica classica e il pop senza mai rinunciare all’una per l’altra. Nella musica di Morricone c’è audacia, il suo approccio gli ha permesso di maneggiare sia la ‘canzonetta’ -trasformandola in un gioiello (il cielo in una stanza, se telefonando, cuore, il barattolo...) e sia il grande sinfonismo - rendendolo fruibile per tutti. Tutto il cinema Americano degli ultimi 50 anni deve qualcosa a Ennio Morricone così come la musica leggera, soprattutto per gli arrangiamenti degli anni sessanta che sono stati ispiratori di molte correnti musicali pop/rock internazionali come il triphop, l’acid jazz, tutto il suono chiamato ‘lounge’, che discende dalla schiera di autori delle musiche da cinema italiani (Piccioni, Trovaioli, Carpi, Piovani...) di cui Morricone è considerabile il capostipite.
La sua lezione deve servire a questa Italia di oggi pavida e incapace di innovare, di ricercare e portare stili e generi mai sentiti. Morricone non aveva paura della dissonanza, questo è il principale problema che invece coinvolge la quasi totalità della musica italiana odierna."

Il Castoldi, quando vuole, ci sa ancora fare con le parole...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per il resto, mi sto ascoltando un po' di robe di Morricone e sono assai impressionato

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che tristezza che mi lascia la morte di Morricone, veramente un genio incredibile... È commovente quanto il suo immenso talento sia stato lodato da tutti...un raro caso di apprezzamento a dir poco unanime. Mi chiedo se il mondo avrà mai un altro genio come lui...

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 hours ago, Wanderer said:

Castoldi ha ragione ma ha anche cotto il razzo:ok:

grazie per averlo scritto al posto mio. tre album con i bluvertigo e due dischi da solista (più qualche raccolta di cover) in 30 anni di carriera, manco fosse i Portishead :laugh:  

ormai è una macchietta televisiva al livello di Sgarbi, insopportabile. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
45 minutes ago, Lacatus said:

Oh no cazzo :azz:

81WZBkg5hLL._AC_SL1500_.jpg

Ahahahahah

8 minutes ago, OKPC_82 said:

Sto godendo di brutto!

Maronna, copertina e titolo mi ispirano a livelli estremi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 hours ago, jimy84 said:

grazie per averlo scritto al posto mio. tre album con i bluvertigo e due dischi da solista (più qualche raccolta di cover) in 30 anni di carriera, manco fosse i Portishead :laugh:  

ormai è una macchietta televisiva al livello di Sgarbi, insopportabile. 

vabbè ma non è un post su Morgan, ho riportato il suo commento perché mi sembrava sensato

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×