Jump to content
Sign in to follow this  
Lacatus

Coronavirus Wuhan

Recommended Posts

3 hours ago, Lacatus said:

Mega punto interrogativo anch'io :huh: 

 

Da quanto diceva ieri sera la Capua potrebbero essere necessarie un paio di somministrazioni e comunque la risoluzione del virus si avrebbe con un misto di immunità naturale (una volta che una buona percentuale si è infettata) e popolazione vaccinata. Mettiamoci tutti in testa che si tratta di un processo molto lungo.

I casi di reinfezione comunque sembrano essere davvero l’eccezione che conferma la regola numericamente.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minutes ago, @li said:

Da quanto diceva ieri sera la Capua potrebbero essere necessarie un paio di somministrazioni e comunque la risoluzione del virus si avrebbe con un misto di immunità naturale (una volta che una buona percentuale si è infettata) e popolazione vaccinata. Mettiamoci tutti in testa che si tratta di un processo molto lungo.

Sì, ho letto della Capua e sono rimasto spiazzato non poco, perché l'immunità di gregge è sempre stata un'ipotesi demonizzata (penso a quando Boris Johnson propose l'immunità di gregge come unica risposta possibile al virus, lo scorso marzo).

4 minutes ago, @li said:

I casi di reinfezione comunque sembrano essere davvero l’eccezione che conferma la regola numericamente.

Sì, mi pare siano una ventina in tutto il mondo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
35 minutes ago, Lacatus said:

Sì, ho letto della Capua e sono rimasto spiazzato non poco, perché l'immunità di gregge è sempre stata un'ipotesi demonizzata (penso a quando Boris Johnson propose l'immunità di gregge come unica risposta possibile al virus, lo scorso marzo).

 

Boh io l’avevo detto subito che Johnson (che comunque considero un coglione) in quel caso aveva solo detto una scomodissima (e col senno di poi, parziale, ma se ne è accorto poi da solo) verità.

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 hours ago, TomThom said:

Una domanda per qualcuno che sia meno asinino di me in materia scientifica.

Se io mi vaccino per l'influenza stagionale, come faccio da anni, so che con quello ho la copertura invernale che serve, appunto, per i ceppi influenzali di ogni anno. Ok.

Ma se io mi vaccino per il Covid, e di Covid come si è visto ci si anche può re-infettare, in qualunque momento dell'anno, partendo dal dato che pare dimostri come la copertura degli anticorpi duri sì e no tre mesi, allora mi chiedo: ha senso vaccinarsi, se dopo tre mesi sono potenzialmente esposto a un nuovo rischio di contagio? L'unica soluzione sarebbe quella di vaccinare l'intera popolazione mondiale in un colpo solo, ma ci saranno sempre dei poveri stronzi che non lo faranno.

AKA, Covid-19 forever?

Penso che il punto principale sia che i vaccini non sono un antidoto infallibile. Hanno ognuno la propria efficacia, i propri punti a favore e contro. Ci sono vaccini, come quello per il morbillo, che hanno un'efficacia di circa il 95%, quindi se siamo in 100 e senza vaccino si ammalerebbero tutti, con vaccino se ne ammalano 5. Detto proprio alla buona.

Per altri, tipo l'influenza, l'efficacia è appena del 50% circa, variando di anno in anno a seconda di come viene azzeccato il vaccino stagionale. Ci sono anni (tipo tre anni fa mi pare) in cui il vaccino si rivela quasi inutile ed altri in cui arriva magari al 70%.

Ora, dato che non abbiamo ancora i risultati di alcuno studio di fase 3 per vaccino Covid, risulta difficile fare qualsiasi ragionamento di questo tipo, sarebbe come se ci mettessimo qua a criticare LP10 sulla base dell'intervista a Thom dell'altro giorno. Possiamo però provare a pensare, quali sono le ragioni per cui un vaccino può non funzionare?

1) Le mutazioni. Lìinfluenza muta di continuo, quindi ogni anno ne serve uno nuovo per i tipi che mi aspetto girino di più quell'anno. Uno dei vari motiv per cui l'HIV non ha ancora un vaccino è che muta tanto addirittura per una singola infezione.  Per ora, sembra che il coronavirus muti pochissimo, quindi  questo non dovrebbe essere troppo un problema.

2) Non causa risposta immunitaria. Altro motivo per cui HIV non ha vaccino è che il nostro sistema immunitario non riesce a generare anticorpi. Nada, visp. Troppo veloce a mutare. Indi, se non risponde all'infezione, il corpo non può rispondere al vaccino. Anche in questo senso, siamo positivi: praticamente ogni vaccino testato nelle prime fasi di sperimentazione ha fatto sviluppare rispost immunitaria. Questo non garantisce ancora che "funzioni", per quello si aspetta fase 3 degli studi per vedere appunto il rapporto tra infettati vaccinati e non. Ma almeno promette bene.

3) La risposta immunitaria non è sufficiente/gli anticorpi svaniscono. Questo succede purtroppo con tutti gli altri coronavirus da raffreddore. Ma che calino in sè gli anticorpi è normale, soprattutto per infezioni che colpiscono solo il tratto respiratorio superiore e che sono leggere. Alla fine il corpo si dice, perché devo portarmi dietro sti anticorpi per nulla per anni? Per la SARS, coronavirus più serio, invece pare la risposta duri più a lungo. Ora per una infezione naturale da SARS2, per ora pare la risposta sia buona. Quasi tutti mantengono buoni livelli di anticorpi. Recente studio inglese suggerisce a distanza di 4/5 mesi un 20% di persone non abbiano più livelli rilevabili di anticorpi, quindi meh. Ma questo non vuol dire quel 20% sia reinfettabile. Il nostro sistema ha come una memoria in cui dice "sai che ti dico? sti anticorpi li butto che accumulo sempre tutto, c'ho il garage pieno e non mi serve mai nulla! Però mi segno come li avevo prodotti, così se mi servono li rifaccio". Per ora i casi di reinfezione sono pochi casi anedottici, che ci si aspetta per normale variabilità statistica. La cosa positiva è che quasi tutti, credo escluso uno, sono poi casi asintomatici al secondo round. Probabilmente il virus fa in tempo a reinfettare ma poi viene riconosciuto e combattuto molto più in fretta.

Quindi, finché non abbiamo i risultati inutile speculare, ma 1 e 2 fanno pensare bene, 3 cos' cos' ma non c'è nessuna indicazione che uno che ha avuto l'infezione tre mesi fa abbia la stessa chance di infezione di uno che non l'ha mai avuto! Negli altri corona, reinfezioni sono comuni dopo un anno, fosse così anche qui "basterebbe" un programma annuale come per l'influenza. Magari invece durerà anche meno e vaffanculo, ma più probabile semmai che essendo infezione più grave durerà di più, e un anno sia limite inferiore.   Ripeto, casi ce ne saranno di ogni tipo, qua si parla di reinfezioni comuni, tipo rischio che torna quasi uguale a prima.

L'idea di vaccinare l'intera popolazione mondiale invece proprio non esiste, e al di là dei problemi pratici funzionerebbe solo con un leggendario vaccino efficace al 100%. Abbiamo eliminato nella storia un solo virus UNO tramite vaccinazione, il vaiolo, mettendoci decenni. Ora ci siamo vicini con la polio, ma ancora mettendoci decenni.

Un'ultima cosa: le prove cliniche che stanno facendo di fase 3 sono quasi tutte adattive, ossia ogni tanto controllano se ci sia già dimostrazione di efficacia o se si debba andare avanti. Più si va avanti e più l'opzione di un supervaccino efficace tipo morbillo svanisce. Si trovasse un vaccino tipo influenza, aiuterebbe certo, ma teniamo presente che l'influenza se la fa comunemente il 20% degli italiani. Certo per covid magari la copertura sarà maggiore, ma di quanto non lo so!

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un mio cliente è un rinomato immunologo e mi diceva, appunto, che per il vaccino siamo ancora a carissimo amico e senza certezze di efficacia. In ogni caso pronosticava un contenimento significativo dell'epidemia non prima del 2022.

:ph34r:

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 hours ago, echoes said:

Un mio cliente è un rinomato immunologo e mi diceva, appunto, che per il vaccino siamo ancora a carissimo amico e senza certezze di efficacia. In ogni caso pronosticava un contenimento significativo dell'epidemia non prima del 2022.

:ph34r:

IRA nel 2023?

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 hours ago, jeppoloman said:

Penso che il punto principale sia che i vaccini non sono un antidoto infallibile. Hanno ognuno la propria efficacia, i propri punti a favore e contro. Ci sono vaccini, come quello per il morbillo, che hanno un'efficacia di circa il 95%, quindi se siamo in 100 e senza vaccino si ammalerebbero tutti, con vaccino se ne ammalano 5. Detto proprio alla buona.

Per altri, tipo l'influenza, l'efficacia è appena del 50% circa, variando di anno in anno a seconda di come viene azzeccato il vaccino stagionale. Ci sono anni (tipo tre anni fa mi pare) in cui il vaccino si rivela quasi inutile ed altri in cui arriva magari al 70%.

Ora, dato che non abbiamo ancora i risultati di alcuno studio di fase 3 per vaccino Covid, risulta difficile fare qualsiasi ragionamento di questo tipo, sarebbe come se ci mettessimo qua a criticare LP10 sulla base dell'intervista a Thom dell'altro giorno. Possiamo però provare a pensare, quali sono le ragioni per cui un vaccino può non funzionare?

1) Le mutazioni. Lìinfluenza muta di continuo, quindi ogni anno ne serve uno nuovo per i tipi che mi aspetto girino di più quell'anno. Uno dei vari motiv per cui l'HIV non ha ancora un vaccino è che muta tanto addirittura per una singola infezione.  Per ora, sembra che il coronavirus muti pochissimo, quindi  questo non dovrebbe essere troppo un problema.

2) Non causa risposta immunitaria. Altro motivo per cui HIV non ha vaccino è che il nostro sistema immunitario non riesce a generare anticorpi. Nada, visp. Troppo veloce a mutare. Indi, se non risponde all'infezione, il corpo non può rispondere al vaccino. Anche in questo senso, siamo positivi: praticamente ogni vaccino testato nelle prime fasi di sperimentazione ha fatto sviluppare rispost immunitaria. Questo non garantisce ancora che "funzioni", per quello si aspetta fase 3 degli studi per vedere appunto il rapporto tra infettati vaccinati e non. Ma almeno promette bene.

3) La risposta immunitaria non è sufficiente/gli anticorpi svaniscono. Questo succede purtroppo con tutti gli altri coronavirus da raffreddore. Ma che calino in sè gli anticorpi è normale, soprattutto per infezioni che colpiscono solo il tratto respiratorio superiore e che sono leggere. Alla fine il corpo si dice, perché devo portarmi dietro sti anticorpi per nulla per anni? Per la SARS, coronavirus più serio, invece pare la risposta duri più a lungo. Ora per una infezione naturale da SARS2, per ora pare la risposta sia buona. Quasi tutti mantengono buoni livelli di anticorpi. Recente studio inglese suggerisce a distanza di 4/5 mesi un 20% di persone non abbiano più livelli rilevabili di anticorpi, quindi meh. Ma questo non vuol dire quel 20% sia reinfettabile. Il nostro sistema ha come una memoria in cui dice "sai che ti dico? sti anticorpi li butto che accumulo sempre tutto, c'ho il garage pieno e non mi serve mai nulla! Però mi segno come li avevo prodotti, così se mi servono li rifaccio". Per ora i casi di reinfezione sono pochi casi anedottici, che ci si aspetta per normale variabilità statistica. La cosa positiva è che quasi tutti, credo escluso uno, sono poi casi asintomatici al secondo round. Probabilmente il virus fa in tempo a reinfettare ma poi viene riconosciuto e combattuto molto più in fretta.

Quindi, finché non abbiamo i risultati inutile speculare, ma 1 e 2 fanno pensare bene, 3 cos' cos' ma non c'è nessuna indicazione che uno che ha avuto l'infezione tre mesi fa abbia la stessa chance di infezione di uno che non l'ha mai avuto! Negli altri corona, reinfezioni sono comuni dopo un anno, fosse così anche qui "basterebbe" un programma annuale come per l'influenza. Magari invece durerà anche meno e vaffanculo, ma più probabile semmai che essendo infezione più grave durerà di più, e un anno sia limite inferiore.   Ripeto, casi ce ne saranno di ogni tipo, qua si parla di reinfezioni comuni, tipo rischio che torna quasi uguale a prima.

L'idea di vaccinare l'intera popolazione mondiale invece proprio non esiste, e al di là dei problemi pratici funzionerebbe solo con un leggendario vaccino efficace al 100%. Abbiamo eliminato nella storia un solo virus UNO tramite vaccinazione, il vaiolo, mettendoci decenni. Ora ci siamo vicini con la polio, ma ancora mettendoci decenni.

Un'ultima cosa: le prove cliniche che stanno facendo di fase 3 sono quasi tutte adattive, ossia ogni tanto controllano se ci sia già dimostrazione di efficacia o se si debba andare avanti. Più si va avanti e più l'opzione di un supervaccino efficace tipo morbillo svanisce. Si trovasse un vaccino tipo influenza, aiuterebbe certo, ma teniamo presente che l'influenza se la fa comunemente il 20% degli italiani. Certo per covid magari la copertura sarà maggiore, ma di quanto non lo so!

 

Grazie mille jepp!

Utilissimo come sempre :prego:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io ho appena fatto in ufficio il tampone nasale con risultato dopo pochi minuti.

Qualcuno mi sa dire che attendibilità ha in caso di esito negativo?

È una cosa che ancora non ho capito...

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 10/28/2020 at 10:16 AM, Thomyorke said:

In isolamento fiduciario. Positivo asintomatico. Ho solo avuto un leggero episodio di nausea a 5 gg dal contatto con un caso, poi basta. Fino all'esito ho continuato la mia routine con cyclette e tapis roulant, andavo come prima anzi ho fatto il PB sui 10 km.. 

Poi l'esito. Domani ho il tampone, se negativo sono libero... 

Azzo, mi ero perso questo post. Mi pare di capire che i sintomi siano limitati per fortuna, ti hanno liberato poi?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
23 hours ago, modifiedbear said:

Bisognerebbe prendere esempio dagli hashtag spagnoli:

ETFTl8AXQAEKmTc?format=jpg&name=small

:prego:

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 10/29/2020 at 8:23 AM, echoes said:

Un mio cliente è un rinomato immunologo e mi diceva, appunto, che per il vaccino siamo ancora a carissimo amico e senza certezze di efficacia. In ogni caso pronosticava un contenimento significativo dell'epidemia non prima del 2022.

:ph34r:

Ci sta, se consideri per contenimento quello a livello globale.

On 10/29/2020 at 12:33 AM, jeppoloman said:

Penso che il punto principale sia che i vaccini non sono un antidoto infallibile. Hanno ognuno la propria efficacia, i propri punti a favore e contro. Ci sono vaccini, come quello per il morbillo, che hanno un'efficacia di circa il 95%, quindi se siamo in 100 e senza vaccino si ammalerebbero tutti, con vaccino se ne ammalano 5. Detto proprio alla buona.

Per altri, tipo l'influenza, l'efficacia è appena del 50% circa, variando di anno in anno a seconda di come viene azzeccato il vaccino stagionale. Ci sono anni (tipo tre anni fa mi pare) in cui il vaccino si rivela quasi inutile ed altri in cui arriva magari al 70%.

Ora, dato che non abbiamo ancora i risultati di alcuno studio di fase 3 per vaccino Covid, risulta difficile fare qualsiasi ragionamento di questo tipo, sarebbe come se ci mettessimo qua a criticare LP10 sulla base dell'intervista a Thom dell'altro giorno. Possiamo però provare a pensare, quali sono le ragioni per cui un vaccino può non funzionare?

 1) Le mutazioni. Lìinfluenza muta di continuo, quindi ogni anno ne serve uno nuovo per i tipi che mi aspetto girino di più quell'anno. Uno dei vari motiv per cui l'HIV non ha ancora un vaccino è che muta tanto addirittura per una singola infezione.  Per ora, sembra che il coronavirus muti pochissimo, quindi  questo non dovrebbe essere troppo un problema.

 2) Non causa risposta immunitaria. Altro motivo per cui HIV non ha vaccino è che il nostro sistema immunitario non riesce a generare anticorpi. Nada, visp. Troppo veloce a mutare. Indi, se non risponde all'infezione, il corpo non può rispondere al vaccino. Anche in questo senso, siamo positivi: praticamente ogni vaccino testato nelle prime fasi di sperimentazione ha fatto sviluppare rispost immunitaria. Questo non garantisce ancora che "funzioni", per quello si aspetta fase 3 degli studi per vedere appunto il rapporto tra infettati vaccinati e non. Ma almeno promette bene.

 3) La risposta immunitaria non è sufficiente/gli anticorpi svaniscono. Questo succede purtroppo con tutti gli altri coronavirus da raffreddore. Ma che calino in sè gli anticorpi è normale, soprattutto per infezioni che colpiscono solo il tratto respiratorio superiore e che sono leggere. Alla fine il corpo si dice, perché devo portarmi dietro sti anticorpi per nulla per anni? Per la SARS, coronavirus più serio, invece pare la risposta duri più a lungo. Ora per una infezione naturale da SARS2, per ora pare la risposta sia buona. Quasi tutti mantengono buoni livelli di anticorpi. Recente studio inglese suggerisce a distanza di 4/5 mesi un 20% di persone non abbiano più livelli rilevabili di anticorpi, quindi meh. Ma questo non vuol dire quel 20% sia reinfettabile. Il nostro sistema ha come una memoria in cui dice "sai che ti dico? sti anticorpi li butto che accumulo sempre tutto, c'ho il garage pieno e non mi serve mai nulla! Però mi segno come li avevo prodotti, così se mi servono li rifaccio". Per ora i casi di reinfezione sono pochi casi anedottici, che ci si aspetta per normale variabilità statistica. La cosa positiva è che quasi tutti, credo escluso uno, sono poi casi asintomatici al secondo round. Probabilmente il virus fa in tempo a reinfettare ma poi viene riconosciuto e combattuto molto più in fretta.

 Quindi, finché non abbiamo i risultati inutile speculare, ma 1 e 2 fanno pensare bene, 3 cos' cos' ma non c'è nessuna indicazione che uno che ha avuto l'infezione tre mesi fa abbia la stessa chance di infezione di uno che non l'ha mai avuto! Negli altri corona, reinfezioni sono comuni dopo un anno, fosse così anche qui "basterebbe" un programma annuale come per l'influenza. Magari invece durerà anche meno e vaffanculo, ma più probabile semmai che essendo infezione più grave durerà di più, e un anno sia limite inferiore.   Ripeto, casi ce ne saranno di ogni tipo, qua si parla di reinfezioni comuni, tipo rischio che torna quasi uguale a prima.

 L'idea di vaccinare l'intera popolazione mondiale invece proprio non esiste, e al di là dei problemi pratici funzionerebbe solo con un leggendario vaccino efficace al 100%. Abbiamo eliminato nella storia un solo virus UNO tramite vaccinazione, il vaiolo, mettendoci decenni. Ora ci siamo vicini con la polio, ma ancora mettendoci decenni.

 Un'ultima cosa: le prove cliniche che stanno facendo di fase 3 sono quasi tutte adattive, ossia ogni tanto controllano se ci sia già dimostrazione di efficacia o se si debba andare avanti. Più si va avanti e più l'opzione di un supervaccino efficace tipo morbillo svanisce. Si trovasse un vaccino tipo influenza, aiuterebbe certo, ma teniamo presente che l'influenza se la fa comunemente il 20% degli italiani. Certo per covid magari la copertura sarà maggiore, ma di quanto non lo so!

  

:prego:

21 hours ago, OKPC_82 said:

Io ho appena fatto in ufficio il tampone nasale con risultato dopo pochi minuti.

Qualcuno mi sa dire che attendibilità ha in caso di esito negativo?

È una cosa che ancora non ho capito...

Dipende da qual è la sensitività e specificità del test. Se la sai dimmela e ci faccio un calcolo veloce.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora, ho rifatto il tampone ma ancora nessuna risposta. Essendo molecolare ci mettono 3-4 giorni a fornire l'esito. Io sto bene, benissimo. Non ho alcun sintomo e sono in salute, in forze. Purtroppo mio cognato ha di nuovo il covid, sintomatico (febbre e dolori articolari, un po' di raffreddore e peso sullo sterno). Lo aveva già passato in marzo con stessa sintomatologia. Non è una buona notizia. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 minutes ago, Thomyorke said:

Allora, ho rifatto il tampone ma ancora nessuna risposta. Essendo molecolare ci mettono 3-4 giorni a fornire l'esito. Io sto bene, benissimo. Non ho alcun sintomo e sono in salute, in forze. Purtroppo mio cognato ha di nuovo il covid, sintomatico (febbre e dolori articolari, un po' di raffreddore e peso sullo sterno). Lo aveva già passato in marzo con stessa sintomatologia. Non è una buona notizia. 

cazzo, mi spiace un sacco per te e i tuoi cari! 

 

la sensazione comunque é che questa volta stia girando molto di piú. a marzo uno dei miei piú cari amici é stato due settimane con l´ossigeno. ma appunto, era l´unico che conoscevo ad esserci passato. adesso pare un campo minato cazzo :(

o forse semplicemente, a marzo era quasi solo al nord, e la maggior parte dei miei contatti vive al centro sud. che casino pd.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
20 minutes ago, jimy84 said:

cazzo, mi spiace un sacco per te e i tuoi cari! 

 

la sensazione comunque é che questa volta stia girando molto di piú. a marzo uno dei miei piú cari amici é stato due settimane con l´ossigeno. ma appunto, era l´unico che conoscevo ad esserci passato. adesso pare un campo minato cazzo :(

o forse semplicemente, a marzo era quasi solo al nord, e la maggior parte dei miei contatti vive al centro sud. che casino pd.

 

Ti ringrazio. Più che altro sono preoccupato per mia suocera che è ricoverata in reparto covid con ossigeno e cortisone. 68 anni, in piena salute! Dopo il quarto giorno di febbre si sentiva debole, principio di polmonite bilaterale interstiziale...

Speriamo 

20 minutes ago, jimy84 said:

cazzo, mi spiace un sacco per te e i tuoi cari! 

 

la sensazione comunque é che questa volta stia girando molto di piú. a marzo uno dei miei piú cari amici é stato due settimane con l´ossigeno. ma appunto, era l´unico che conoscevo ad esserci passato. adesso pare un campo minato cazzo :(

o forse semplicemente, a marzo era quasi solo al nord, e la maggior parte dei miei contatti vive al centro sud. che casino pd.

 

Ti ringrazio

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour ago, Thomyorke said:

Allora, ho rifatto il tampone ma ancora nessuna risposta. Essendo molecolare ci mettono 3-4 giorni a fornire l'esito. Io sto bene, benissimo. Non ho alcun sintomo e sono in salute, in forze. Purtroppo mio cognato ha di nuovo il covid, sintomatico (febbre e dolori articolari, un po' di raffreddore e peso sullo sterno). Lo aveva già passato in marzo con stessa sintomatologia. Non è una buona notizia. 

Mi spiace, speriamo bene per cognato e suocera. Per il tampone abbi ancora un po' di pazienza, l'importante è avere sintomi poco significativi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Incredibile la retorica del Governo "c'è troppa gente in giro", come se fosse colpa di chi si fa le gite domenicali e le passeggiate al parco. C'è troppa gente in giro perché sono aperti uffici, fabbriche, scuole e perché ci sono mezzi pubblici ingolfati, mi pare lapalissiano.

Questa litania delle attività non essenziali è francamente insopportabile oltre che totalmente idiota. La realtà è che ormai l'epidemia è fuori controllo e solo un lockdown totale può farla rientrare lo sanno benissimo ma perdono tempo con conseguenze economiche ancora peggiori a lungo termine. Tanto sarà un disastro comunque.

Ha detto bene la Merkel: dovevamo intervenire molto prima ma non ne abbiamo avuto il coraggio perché la gente non avrebbe capito.

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 hours ago, echoes said:

Ha detto bene la Merkel: dovevamo intervenire molto prima ma non ne abbiamo avuto il coraggio perché la gente non avrebbe capito.

La gente capirà, è solo questione di tempo, visto che è praticamente appena iniziato novembre: devono ancora arrivare l'inverno, lo smog, l'influenza classica, Natale e Capodanno. Quando impennerà il numero di malati gravi impossibili da curare e di morti impossibili da seppellire, finirà il tempo delle opinioni: conterà solo l'istinto di salvare la pelle, in mutande ma vivi. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
29 minutes ago, Lacatus said:

La gente capirà, è solo questione di tempo, visto che è praticamente appena iniziato novembre: devono ancora arrivare l'inverno, lo smog, l'influenza classica, Natale e Capodanno. Quando impennerà il numero di malati gravi impossibili da curare e di morti impossibili da seppellire, finirà il tempo delle opinioni: conterà solo l'istinto di salvare la pelle, in mutande ma vivi. 

Ma il compito di chi comanda sarebbe evitare questo scenario invece di inseguire il consenso 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Veramente... forse si sono posti il limite dei 500 decessi giornalieri per pensare a chiudere tutto, dai che ci siamo quasi. Aspetto Conte in tv entro massimo 36 ore con un nuovo dpcm

Share this post


Link to post
Share on other sites
26 minutes ago, kid a said:

i ritardi e le omissioni di questo Governo non sono più giustificabili

Esatto, imbarazzanti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

nella maggior parte delle regioni siamo oltre il 50% di occupazione delle terapie intensive. I contagi raddopiiano settimanalmente. Oramai siamo al punto di non ritorno. Chiudere tutto. Ci saranno pure dei tumulti sociali e io molto probabilmente andrò a ramengo col lavoro, ma alternative non ce ne sono. Non più. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×