Jump to content
Lacatus

L'ora del jazz

Recommended Posts

5 minutes ago, Lacatus said:

@Wanderer ...per non dimenticare che...

è dura, ma da ambientomane credo di amare anche io di più IASW

certo che....boh non so neanche cosa dire:D

 

sto ascoltando pochissimo jazz da mo'... :( 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
21 minutes ago, echoes said:

conosco qualcosa di sparso qua e là, Malcom Catto è un'ottimo batterista e credo che siano forse l'unico esempio - o poco più - di roba che mi aggrada dalla scena strumentale londinese - che secondo me spessissimo è fuffosissima. 

Io comunque li vedo poco jazz e molto funk. Ma chissenefrega. Ascolterò

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 2/20/2020 at 7:11 PM, echoes said:

ascoltato or ora, molto bello. Vediamo quanto resta su, però, perchè il problema maggiore di queste produzioni jazz che - fortunatamente - escono dal circoletto - il più delle volte si consumano in fretta, dato che attira molto il vestito ma la sostanza sotto è pochina (penso anche ai Fire citati nella recensione). 

Ma gli Heliocentrics sono sempre stati meglio - molto - di tutta la fuffa gilespetersoninana londinese oggi molto in voga. E credo che con questo disco lo dimostrino..

Se avete voglia, recuperate il bel disco con Mulatu Astastke del 2009. 

ps. Con la voce della tipa slovena, assumono dei contorni trip hop che prima non avevano...

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Venendo a sapere che Messiaen ha composto una serie di brani ispirandosi al suono degli uccelli, mi chiedo se Eric Dolphy ascoltasse il compositore francese. Anche Dolphy, col clarinetto, si ispirava al suono degli uccelli, cosa che affascinò non poco Coltrane, quando suonarono assieme. 

Sicuramente Dolphy ascoltava Severino Gazzelloni, flautista italiano a cui dedicò un titolo di una traccia di Out To Lunch, 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
53 minutes ago, Wanderer said:

Venendo a sapere che Messiaen ha composto una serie di brani ispirandosi al suono degli uccelli, mi chiedo se Eric Dolphy ascoltasse il compositore francese. Anche Dolphy, col clarinetto, si ispirava al suono degli uccelli, cosa che affascinò non poco Coltrane, quando suonarono assieme. 

Sicuramente Dolphy ascoltava Severino Gazzelloni, flautista italiano a cui dedicò un titolo di una traccia di Out To Lunch,  

Che togo Dolphy! Gazzelloni è uno dei miei pezzi preferiti, non solo suoi, in generale del jazz di quegli anni :clapclap:

Sì, ci sento anch'io tantissima avifauna nella sua musica.

Share this post


Link to post
Share on other sites
21 minutes ago, Lacatus said:

Che togo Dolphy! Gazzelloni è uno dei miei pezzi preferiti, non solo suoi, in generale del jazz di quegli anni :clapclap:

Sì, ci sento anch'io tantissima avifauna nella sua musica.

yes; sulla scia di Out to lunch, ci sono 4-5 titoli blue note meno hard bop e più out che lo ricordicchiano, come Some Other Stuff di Grachan Moncur III. 

Di dolphy merita anche Out There, con Ron carter al violino!

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 hours ago, Lacatus said:

Grande lui! Suonava con Archie Shepp.

shepp mi fa abbastanza schifo :D 

Share this post


Link to post
Share on other sites
26 minutes ago, Wanderer said:

shepp mi fa abbastanza schifo :D 

Mi ricordo :supertonto:

S', il sassofono di Shepp è sadomaso, però a me tutto sommato non dispiace: senti qua che scomposizione fantastica

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Wanderer esiste secondo te una versione di India migliore di questa OUTTAKE del concerto al Village Vanguard 1961?

John Coltrane (sax soprano)
Eric Dolphy(clarinetto basso)
McCoy Tyner (pianoforte) 
Reggie Workman (contrabbasso)
Jimmy Garrison (contrabbasso)
Elvin Jones (batteria) 
Garvin Bushell (oboe)
Ahmed Abdul-Malik (oud)

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 hours ago, Lacatus said:

@Wanderer esiste secondo te una versione di India migliore di questa OUTTAKE del concerto al Village Vanguard 1961?

John Coltrane (sax soprano)
Eric Dolphy(clarinetto basso)
McCoy Tyner (pianoforte) 
Reggie Workman (contrabbasso)
Jimmy Garrison (contrabbasso)
Elvin Jones (batteria) 
Garvin Bushell (oboe)
Ahmed Abdul-Malik (oud)

 

 

Cosa vuoi che dica Nicola, non riesco neanche a commentare............

Share this post


Link to post
Share on other sites

ps. Quella per me è la migliore versione di India. Il solo di Coltrane è uno dei picchi della sua carriera - e quindi dell'umanità . C'è un brulicare di strumenti a corda che rendono molto bene quel formicaio vivente che è l'India. Tyner che apre tutto, poi abbandona perchè seguire Trane e Dolphy è impossibile. Jones che è un mistero. Dolphy che è sgarbato ma poetico. 

Trane che semplicemente ci fa capire che non è di questo pianeta....

Ditemi voi cosa deve commentare uno sentendo il passaggio 13.00-13.07...

 

In generale comunque i Village Vanguard di Coltrane vanno ascoltati completi, tutte le 4 serate novembrine..le raccolte uscite e "in diretta" e postume non rendono giustizia. Per carità, li ascolti una volta l'anno,  ma che roba...

Grazie che mi hai fatto risentire Coltrane, era da tanto che nonl o ascoltavo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Incredibile, proprio mentre ascoltavo India, ho letto che è morto McCoy Tyner...

 

Goodbye, grandissimo....

Che rasmmarico non averti mai visto dal vivo...

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 hours ago, Wanderer said:

Incredibile, proprio mentre ascoltavo India, ho letto che è morto McCoy Tyner...

No... che disgrazia :bye: 

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

49 minutes ago, Lacatus said:

No... che disgrazia :bye: 

era tanto malato...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×