Jump to content
Sign in to follow this  
TomThom

E lo chiamate ancora "ciclismo"?

Recommended Posts

ma su...tutti prendono porcherie...ma è OVVIO dai...

un conto è andare su per il Galibier a passo d'uomo...un altro è andarci ai 30 all'ora dopo 150 km di corsa...

non dovrebbero nemmeno farle le analisi...infatti i fratelli Schleck sono già indagati per la Liegi-Bastogne-Liegi...

o chiudono i battenti oppure ci saranno sempre colpi di scena.

e il bello è che contavo sul lussemburghese per il giro... :(

Share this post


Link to post
Share on other sites
ma su...tutti prendono porcherie...ma è OVVIO dai...

beh dai, non proprio tutti.

Ivan Basso per esempio ora pubblica costantemente sul suo sito tutti i suoi valori, tutti i suoi allenamenti, ecc... in pratica è come se fosse osservato 24 ore su 24.

dopo una squalifica di due anni per non essersi dopato ma per aver avuto contatti con il dottor Fuentes ora vuole la massima trasparenza sul suo operato. vediamo come se la caverà quest'anno :ok:

Share this post


Link to post
Share on other sites
' date='Apr 29 2009, 03:44 PM']
E' logico che se un corridore a 37 anni va più forte che a 30 ha preso qualcosa

su questo non sono d'accordo.

il ciclismo è uno sport di fatica, dove l'esperienza conta moltissimo e, specialmente nelle gare di un giorno, l'età "avanzata" non conta (anzi, spesso e volentieri è anche un vantaggio).

oltretutto Rebellin è sempre stato forte, quindi non stupisce il fatto che a 37 anni sia ancora in gamba.

Guarda, in realtà il discorso sull'età l'ho fatto più per Piepoli che per Rebellin, visto che a quasi 40 anni il trullo andava più forte ogni anno. Però anche lui pur essendo sempre stato uno molto bravo (con la ciliegina di quell'anno col trittico amstel-freccia-liegi), non riuscivo a capacitarmi l'altro giorno di come avesse fatto a spararsi il muro di Huy in quel modo davanti al fresco Schleck o ad Evans, dando quasi l'impressione di stare giocando al gatto col top.

Per quanto riguarda il discorso analisi, c'è da dire che con Rebellin è stata ufficializzata anche la positività di Schumacher. Qualche mese fa era saltato fuori il nome del tedesco, ma si era detto che servivano esami più accurati per dare l'ufficialità e si diceva che anche una delle 3 medaglie era sotto indagine. Purtroppo alla fine è risultata essere proprio l'argento.

Per il discorso "sono tutti dopati", la realtà è che a fine anni '90 l'80% dei corridori prendeva porcherie, ora la percentuale è scesa al 20 / 30 %, grazie ai controlli sempre più sofisticati e ai vari scandali scoppiati. Queste percentuali le posso dire dato che conosco un ex corridore, ancora nell'ambiente, che me ne ha parlato. Non son dati certi, ma molto indicativi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

io sinceramente non ci credo...io conosco gente che lavora nell'ambito analisi e che controllano i valori ecc ecc...beh ecco proprio loro dicono che ci sia mafia anche li e chi paga bene fa regolarizzare "certi" valori...e il discorso salute madonne incoronate epo e cera si fanno benedire...

il problema principale è che i grandi corridori sono stati tutti dopati,ma proprio tutti e non credo proprio che i "nuovi" risolvano tutto con allenamento e panini al miele.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Occhio a Froome comunque: va forte a cronometro, bestiale in salita. Certamente dovrà fare da gregario a Wiggins ma se mr.basettoni dovesse andare in crisi non escludo che la Sky possa puntare su di lui.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Occhio a Froome comunque: va forte a cronometro, bestiale in salita. Certamente dovrà fare da gregario a Wiggins ma se mr.basettoni dovesse andare in crisi non escludo che la Sky possa puntare su di lui.

Ma il titolo del thread è "Tour 2012?" Non mi pare. :destroypc:2%20(6).gif

Share this post


Link to post
Share on other sites

Wiggins maglia gialla. E lo chiamate ancora "ciclismo"?

A me sembra perfettamente in topic.:faniente:

Share this post


Link to post
Share on other sites

secondo me Ullrich sta organizzando un festino a canne e cartoni per celebrare i suoi quattro tour vinti. :D

Dovrebbero essere cinque se venisse confermata la notizia: 1997 (quando è arrivato primo per davvero :D)-1998-2000-2001-2003 :uhm:

Share this post


Link to post
Share on other sites

A casa mia il Tour lo vince chi arriva in giallo a Parigi e Ullrich ci è arrivato una sola volta.

Share this post


Link to post
Share on other sites

A casa mia il Tour lo vince chi arriva in giallo a Parigi e Ullrich ci è arrivato una sola volta.

L'ho già sentita questa teoria, ma dove?

...ah, sì! "7 sul campo"! (meglio, su pista) :laugh:

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'ho già sentita questa teoria, ma dove?

...ah, sì! "7 sul campo"! (meglio, su pista) 2%20%285%29.gif

Semmai su strada.

Ma secondo te uno sportivo può sentire suo un tour in cui ha pianto per la sconfitta o in cui non ha mai indossato la maglia gialla? I titoli si conquistano sul campo, non nei tribunali. Per come la vedo io non possono essere presi provvedimenti a posteriori: "whatever happened, happened". Al limite i titoli andrebbero non assegnati ma uno che è arrivato secondo è arrivato secondo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma pure qui dovete sfociare in complessi di inferioritá? :ride:

Comunque mi avrebbe fatto godere solo se l'avessero beccato al tempo, ora è come avere un orgasmo a 60 anni guardando la tua prima tipa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma stiamo parlando dello stesso Ullrich che al posto del sangue c'ha sempre avuto marmellata? In molti di quei podi son quasi tutti dopati. (un nome su tutti: RUMSAS :prego: )

Non andrebbero assegnati. Non perchè il campo, e gli scudetti, e quel che è successo è successo (voglio dire, se mi faccio una squadra di epo-man, vinco tutto per 15 anni correndo più veloce di Bolt e più a lungo di Bikila, le mie vittorie sono chiaramente falsate, la competizione non è mai stata leale. Il campo staminchia, il campo) ma, come dice Echoes, perchè nessuno sentirebbe mai quei tour appartenergli.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma pure qui dovete sfociare in complessi di inferioritá? :ride:

Comunque mi avrebbe fatto godere solo se l'avessero beccato al tempo, ora è come avere un orgasmo a 60 anni guardando la tua prima tipa.

Ammetterai che la tentazione era forte :lol:

boh, per me è giusto così. Ullrich è arrivato secondo, non quarto o 145mo, il suo secondo posto se l'è guadagnato comunque, ed è giusto gli riconoscano che era l'atleta sano (anzi, onesto) più forte.

Ma stiamo parlando dello stesso Ullrich che al posto del sangue c'ha sempre avuto marmellata? In molti di quei podi son quasi tutti dopati. (una nome su tutti: RUMSAS :prego: )

Ah era ullrich quello? Ah beh allora ritiro tutto. :lol: non assegnatelo, è meglio :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ullrich onesto= Rocco Siffredi ricchione.

ma in effetti avevo un ricordo di un tedesco non proprio pulito, ma non ricordavo fosse lui... vabè, fijur 'e mmerd. :lol:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×