Jump to content

Un film al giorno Vol. 2


echoes

Recommended Posts

  • Replies 2.9k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Sì, pure secondo me è il suo miglior film, e di gran lunga.

Straordinario per la profondità che raggiunge, devastante per la sofferenza che mostra, ma non volgarmente o esibendola per bearsi della tragicità.

E' vita reale, quella che non vorremmo mai vedere o sfiorare. Emotivamente deflagra come una bomba atomica nel cuore, si soffre a vedere un film così. Per questo non può piacere a tutti, e parecchi se ne tengono alla larga.

Regia che è ormai un marchio di fabbrica, grondante solitudini e vite spappolate dalla globalizzazione, fotografia splendida, musiche azzeccatissime, come da tradizione di Santaolalla, e l'interpretazione straordinaria di Bardem, uno dei più grandi attori contemporanei. Un'opera simile ti abbatte e ti fa rinascere, come una catarsi. E ti fa sentire felice. Davvero, meraviglioso.

Link to comment
Share on other sites

beh prima di dire se sia il migliore di inarritu dovrò vederlo e rivederlo.

mi limito a dire che è una mazzata, un viaggio di un'emotività indescrivibile.

è una pellicola che sfinisce immergendoti in un mondo degradato e lacerato di cui arrivi a sentire l'odore e il sapore, biutiful è un buco nero senza via d'uscita ma è sopratutto una storia suburbana tremendamente cruda e reale

imperdibile

Link to comment
Share on other sites

che poi ho notato che aronofky ha fatto finire the wrestler allo stesso modo...volando :lol:

(però the wrestler era davvero bello bello)

The wrestler devo ancora vederlo. :(

Ah dimenticavo.. un applauso a Rodriguez (che amo sempre di più) per la pubblicità della nike:

http://www.youtube.com/watch?v=1TO4yeUIPWE&feature=channel

:prego: :prego:

Link to comment
Share on other sites

Oddio Biutiful il miglior Inarritu... Non ne sono assolutamente convinto. L'ho visto quasi un anno fa e non sono tornato a vederlo ma all'epoca mi era sembrato un film privo di una qualsiasi idea narrativa. Alla terza volta in cui Bardem piscia sangue invece di essere compresi nel suo dramma si inizia a sbadigliare. Sul piano della sceneggiatura forse il difetto più grande è quello di non scegliere un piano di racconto. Così il protagonista è un medium, lavora con gli immigrati clandestini, ha una moglie pazza... E di tutte 'ste cose non se ne approfondisce una che sia una con l'inevitabile risultato di essere poco appagante.

Ammetto che sono molto affezionato ad Arriaga e alle sue sceneggiature intricate quindi vedere un film così privo di storia mi ha frustrato in modo particolare ma estremizzando i toni... A seguire Bardem (palma d'oro come miglior attore) con la macchina da presa son capaci tutti... A padroneggiare l'intreccio di 21 grammi ci vuole un genio. :smoke:

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...