Jump to content

Visarno Arena, Firenze 14.06.2017


Recommended Posts

 

25 minutes ago, echoes said:

In giro parlano tutti di "concerto perfetto" riguardo Firenze, non ricordo un coro così unanime di consensi per altri live dei Radiohead in Italia.

E il concerto all''Arena di Verona dove lo mettiamo? io c'ero ed era il mio primo concerto.

Oggil i rivedrò per la sesta volta e mi aspetto qualcosa di "diverso" come è sempre stato in questi 16 anni, ma certo non la perfezione.

Link to post
Share on other sites

  • Replies 1.4k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Just now, Rikicorgan said:

 

E il concerto all''Arena di Verona dove lo mettiamo? io c'ero ed era il mio primo concerto.

Oggil i rivedrò per la sesta volta e mi aspetto qualcosa di "diverso" come è sempre stato in questi 16 anni, ma certo non la perfezione.

Ah boh io a Verona non c'ero purtroppo ma in ogni caso sono due eventi imparagonabili: all'epoca erano una band quasi di nicchia in Italia quindi è normale che questo faccia più clamore in giro. Poi ovvio che personalmente tra l'Arena di Verona e un pratone da 50000 persone scelgo la prima tutta la vita, non c'è nemmeno bisogno di dirlo.

Link to post
Share on other sites
6 minutes ago, HypFra said:

C'è stata un'aura di magia da metà concerto in poi, e tutti, dico tutti gli organi di informazione (generalisti e tecnici) l'hanno riportato: mettetevi l'anima in pace, vi siete persi qualcosa. Peccato per voi.

 

Link to post
Share on other sites
9 minutes ago, HypFra said:

 

Vengo ormai solo una volta ogni tot mesi qui, perchè non sopporto chi si lamenta che "fa figo scrivere di andare a vedere i RH su Facebook" e poi rappresenta l'apoteosi dello snobismo, scrivendo di un concerto che non ha visto e che, se invece fosse stato presente, molto probabilmente lo avrebbe completamente soddisfatto.
Ma quando andate a un concerto vivete quel momento o vi guastate un pezzo perchè ne volevate ascoltare un altro?
Se foste stati lì, ad ascoltare il respiro trattenuto di 50.000 persone, vi sareste lamentati del pubblico?
Se aveste avuto il privilegio di ascoltare una delle Street Spirit più belle di sempre e un Thom in forma con forse mai (in tante volte) l'avevo ascoltato, stareste qui a pontificare?

Non credo proprio.

Scendete dal piedistallo, rispettate la gioia altrui, fatevi una ragione del fatto che gli anni passano, per noi (non so se reggerò un altro sforzo come quello di mercoledì... comincia a pesarmi) e per loro. 
Soprattutto: evitare di recensire i concerti senza esserci stati, fate più bella figura. Non sapete un cazzo di cosa avreste provato, perchè NON C'ERAVATE. Noi sì, e in generale, a quanto sembra, ne siamo usciti tutti (fan di lungo corso e nuovi accoliti) "piuttosto" soddisfatti. Nonostante le contingenze.


C'è stata un'aura di magia da metà concerto in poi, e tutti, dico tutti gli organi di informazione (generalisti e tecnici) l'hanno riportato: mettetevi l'anima in pace, vi siete persi qualcosa. Peccato per voi.

Hai sbagliato a quotare o non hai letto quello che ho scritto?

Link to post
Share on other sites

Comunque stare a casa non è mai un affare, anche se dovessero fare un concerto così così. Io pagherei oro per essere a Monza stasera, poche storie.

Link to post
Share on other sites
35 minutes ago, Wanderer said:

Quoto il discorso precedente di lift però noto che come sempre noi italiani abbiamo la memoria corta. Il fatto che in italia siano "obbligati" a suonare in un certo modo e che in italia "non capiamo" non è vero. Io concordo con l'esterofilia dal punto di vista organizzativo (in quello siamo veramente carenti) ma sul resto no. O ci siamo già dimenticati i concerti italiani del 2012? O quelli precedenti? Dai non si può dire che in italia devono fare il concertone nazional popolare perchè non è cosi. I Radiohead un fenomeno di tendenza in italia? Ma perchè pensate che se suonano in inghilterra davanti a 50.000 persone non c'è gente con i cellulari connessi su facebook a scrivere "Sono qua davanti ai radiohead?". E' un abitudine universale ormai: non mentiamoci, non è l'italia. L'altroieri per scelta del luogo, per numero di persone è stato come stare ad un festival, ma non è che è cosi per l'italia e gli italiani. E' cosi perchè l'evento è stato impostato cosi e se hai un arena da 50.000 persone vengono tutti, dal fan a chi viene per farsi una serata diversa. E' normale. 50.000 persone sono 5 volte (anche di più) i concerti del 2012.

E' una scelta di questa leg di tour, che tra l'altro va vista in corrispettivo con quello del 2016, con palazzetti da 1000 persone. Sono stati due estremi per permettere a tutti di vederli e ai radiohead di non sbattersi facendo troppe date; dal superfan che sogna id vederli con 1000 appassionati e si aspetta le chicche e chi se ne frega e va ai pratoni immensi. Purtroppo per l'italia non siamo stati inclusi nel tour 2016. 

Rimango convinto che la soluzione migliore sia quella del 2012, con posti "medi", che permettono una bella scrematura ma senza ammazzarsi per i biglietti. A sto giro è andata cosi e amen. A me preoccupa solo un po' il fatto che a sto giro sembrano giocare molto alle celebrita, ma vivaddio hanno un età diversa, una vita diversa, possono fare ciò che vogliono (e io sono libero di farmeli piacere o meno)

Bè, si, concordo. L'ho scritto, mi sono stupito per ero a Firenze, ma probabilmente (e sicuramente) non riguarda solo l'Italia.

invece, sono quasi certo che il discorso è puramente italico per la questione location (monopolio Indipendente, in pratica). Non credo sia un caso che i Radiohead saltino proprio l'Italia nel tour "spazi piccoli" dello scorso anno. Dai, ormai stanno più qui che a Londra.

Dal mio punto di vista, infine, non è che Firenze 2012 fosse stata molto diversa come quantità. Forse un 20mila persone in meno, ma fu un carnaio anche ai tempi.

Link to post
Share on other sites
9 hours ago, lift said:

Rientro dopo non so quanto tempo, solo perché c'ero in quella data a Salamanca e c'ero ieri. 

Il paragone è assurdo e improponibile. Quella era una data in tour di prova, in un auditorium da 1000 persone (solo fan duri e puri), questo era un concerto in una location infinita, davanti a 50mila persone. A Salamanca, inoltre, la setlist fu così perché il concerto fu interrotto per prendere richieste dal pubblico. Thom passava il microfono e la gente proponeva. Io, per assurdo, urlai proprio Let Down, come molti. Thom rispose "Let Down? Shit!".

Ed, infine, senza dubbio, quello era un gruppo diverso da questo. Come io sono diverso. Sono passati 15 anni, pretendere che i Radiohead non cambiassero è un'altra assurdità. Ma, forse, siete ancora tutti molto giovani qui dentro. 

I Radiohead di oggi sono più vecchi, forse meno propensi al rischio, forse hanno in parte esaurito la vena creativa e folle, ma sono, al tempo stesso, un gruppo più maturo, che suona 100 volte meglio, che ha dei suoni che battono quelli di 15 anni fa 100 a zero. È un gruppo fatto da uomini che, con la saggezza dell'età, ora sono in pace con se stessi e con la propria musica. E non si può pretendere che abbiano ancora l'urgenza creativa di allora, la rabbia di allora o il pensiero di allora. E ciò non vuol dire che sia meglio o peggio. È solo diverso, niente di più. Oltre che inevitabile. Quel che conta, di fondo, è che sono sempre loro nel modo di intendere il proprio ruolo e il loro essere artisti. Onesti e lontani anni luce da molte delle logiche moderne che fanno ribrezzo.

Discorso setlist e chiudo questa noiosa filippica. 50mila persone davanti (è terrificante come in Italia, ma forse non solo, siano diventati mainstream e un fenomeno di moda: fa figo andare a vedere i Radiohead e scriverlo su Facebook), non poteva che essere questa. E si sapeva senza dover essere novelli Nostradamus. Ma i Radiohead di ora, a cheche se ne dica qui dentro, girano molto di più le setlist. Andatevi a riprendere i set del tour di HTTT. Fatti in fotocopia. Ora, Festival e date carnaio italiane a parte, è 100 volte migliore il cambio dei set. E ve lo scrive uno che a Dublino, nel 2008, lo ha detto in faccia ad Ed che cambiavano poco le setlist, prendendosi il cazziatone.

Dopo trenta e passa date dal 2000, anche io li maledico per non aver sentito Present Tense, Decks Dark, Orgy o Subterrenean. Ma per avere possibilità, sarei dovuto andare a Dublino, non a Firenze. Più che altro, c'è da chiedersi perché in Italia, ormai, certi gruppi siano costretti a fare solo un certo tipo di concerto. Siamo un paese indegno anche da questo punto di vista. Per quanto mi riguarda, ieri è stato il mio ultimo concerto mattanza. Non ho più l'età. 

Ed è stato, comunque, bello. Dopo 5 anni, mi è andato bene anche così. Hanno suonato da Dio, Thom canta come neanche 15 anni fa e, in definitiva, sono sempre loro, un gruppo meravigliosamente straordinario per contenuti, onestà e musica. Che poi, alla fine, è quello che conta.

Che noiosa? Post interessantissimo! Mi ha fatto piacere da morire leggerlo, interessantissimo il confronto vecchi-nuovi Radiohead. Grazie!!!

14 minutes ago, HypFra said:


C'è stata un'aura di magia da metà concerto in poi, e tutti, dico tutti gli organi di informazione (generalisti e tecnici) l'hanno riportato: mettetevi l'anima in pace, vi siete persi qualcosa. Peccato per voi.

:wub:

Link to post
Share on other sites
4 minutes ago, echoes said:

Comunque stare a casa non è mai un affare, anche se dovessero fare un concerto così così. Io pagherei oro per essere a Monza stasera, poche storie.

echoes scusa se ti quoto spesso, ma sono spesso immensamente d'accordo con te.:faniente:

Considerando che poi stasera faranno Climbing e Where I End, sto già rosicando.

Link to post
Share on other sites
4 minutes ago, MyIronAlien said:

Non mi sono ancora ripreso da Fake Plastic Trees, mi ha lasciato un magone e una nostalgia immensa lol, è stata la chiusura perfetta dei miei ultimi 9 mesi

Vero MyIronAlien, bellissima. Io non l'avevo mai sentita, non ci tenevo come altre, ma è stata straordinaria, per me l'apice dell'atmosfera che si era creata descritta da Hypfra.

Link to post
Share on other sites
9 minutes ago, On a Friday said:

echoes scusa se ti quoto spesso, ma sono spesso immensamente d'accordo con te.:faniente:

Considerando che poi stasera faranno Climbing e Where I End, sto già rosicando.

Da morire, fossi stato libero con il lavoro sarei già lì. Più passano i giorni più ho nostalgia dell'altro ieri sera, sapere che stasera potrei rivederli di nuovo mi fa dannare altro che "menomale che sono rimasto a casa".

Link to post
Share on other sites

Lo so, ma sai. Uno esce dopo una giornata come quella di Mercoledì e pensa, ora dormo una settimana (specie se la giornata è iniziata come per me durante la mattina). Poi dormi qualche ora, col sorriso ebete, ti svegli. E vorresti averne ancora...

Altri momenti top della serata:

-Jonny su Exit Music, mai goduto così tanto di un suono in vita mia. Mi ha letteralmente tramortito:bye:

-Mi sono fatto tutta EIIRP ascoltando solo Colin. Sempre tralasciato il basso di questo pezzo, invece una bomba:wub:

 

Link to post
Share on other sites
Just now, On a Friday said:

 

-Jonny su Exit Music, mai goduto così tanto di un suono in vita mia. Mi ha letteralmente tramortito:bye:

 

anche io ho notato i suoni gionneschi. E anche a me a praga quando la sentìì per la prima volta, i suoi suoni m'han tramortito. Jonny caccia sempre qualcosa di interessante ad ogni concerto. Ma devo dire che a me a firenze quello che impressionato di più è stato thom. 

Beat voi comunque che vi ricordate, io già non mi ricordo nulla...(forse sono troppo analitico e ai concerti perdo proprio l'aseotto emozionale e me li godo meno, inoltre non nego che essendo la terza volta ho perso un po' di magia da "ballo delle superiori")

Link to post
Share on other sites

Dato che ero vicino al mixer e ad un distanza ottimale per l'audio dico una piccola cosa a proposito: per me è stato ottimo,ma è vero che i bassi del basso erano molto sparati, ma la grancassa proprio non si sentiva. In generale comunque buono: per qualcuno basso in generale, ma io preferisco cosi che non volumi stellari sparati in faccia. Sono i Radiohead, non i diamond head. 

Link to post
Share on other sites
12 minutes ago, OKPC_82 said:

Io me lo sono goduto proprio, anche perché il cell era quasi scarico ed ho fatto pochissime foto :-D...e poi in barba a chi dice di stare in religioso silenzio ho cantato tantissimo.

Io zero foto come sempre. Canto in punta di voce e mi piace sentire un accompagnamento del pubblico sotto la voce di Thom nelle canzoni più emotive.

Link to post
Share on other sites
1 hour ago, HypFra said:

Sono d'accordo al 100%, ma voglio aggiungere qualcosa.


Vengo ormai solo una volta ogni tot mesi qui, perchè non sopporto chi si lamenta che "fa figo scrivere di andare a vedere i RH su Facebook" e poi rappresenta l'apoteosi dello snobismo, scrivendo di un concerto che non ha visto e che, se invece fosse stato presente, molto probabilmente lo avrebbe completamente soddisfatto.
Ma quando andate a un concerto vivete quel momento o vi guastate un pezzo perchè ne volevate ascoltare un altro?
Se foste stati lì, ad ascoltare il respiro trattenuto di 50.000 persone, vi sareste lamentati del pubblico?
Se aveste avuto il privilegio di ascoltare una delle Street Spirit più belle di sempre e un Thom in forma come forse mai (in tante volte) l'avevo ascoltato, stareste qui a pontificare?

Non credo proprio.

Scendete dal piedistallo, rispettate la gioia altrui, fatevi una ragione del fatto che gli anni passano, per noi (non so se reggerò un altro sforzo come quello di mercoledì... comincia a pesarmi) e per loro. 
Soprattutto: evitare di recensire i concerti senza esserci stati, fate più bella figura. Non sapete un cazzo di cosa avreste provato, perchè NON C'ERAVATE. Noi sì, e in generale, a quanto sembra, ne siamo usciti tutti (fan di lungo corso e nuovi accoliti) "piuttosto" soddisfatti. Nonostante le contingenze.


C'è stata un'aura di magia da metà concerto in poi, e tutti, dico tutti gli organi di informazione (generalisti e tecnici) l'hanno riportato: mettetevi l'anima in pace, vi siete persi qualcosa. Peccato per voi.

:clapclap:

Link to post
Share on other sites

Ho un po' letto i commenti ed ho visto che anche i pareri di critica e articoli di giornale hanno sottolineato l'atmosfera di trasporto e devozione che ha caratterizzato il concerto. Una sensazione che ho letteralmente sentito sulla mia pelle e che hanno sentito anche i nostri (lo do per certo, considerato come sono stati sul palco, come hanno suonato e come ci hanno ringraziato).

Ci sono stati momenti durante Fake Plastic Trees, Exit Music, Street Spirit (e vi cito dei brani che nella mia mente da nerd musicale considero quasi "secondari" rispetto a tanti altri del loro repertorio) di tale intensità che mi si bagnano gli occhi e mi vengono i brividi al solo pensiero. Dico sul serio e sottolineo ancora una volta che sono cose non mi accadono così facilmente, soprattutto in situazioni così affollate e incasinate. Sarà un concerto che mi rimarrà nella testa e nel cuore per molto, molto tempo. Francamente non mi aspettavo tutto questo. Il concerto di Bologna del 2012 penso di essermelo dimenticato la mattina dopo. E' stata un'emozione talmente grande che non riesco nemmeno lontanamente a entrare nella disputa "scaletta ruffiana" piuttosto che "location inadatta" piuttosto che "passato vs. presente". Per me è stato come prendere parte ad un enorme rito di scambio di amore tra noi e loro; e sono semplicemente felice e grato per tutto questo.

Link to post
Share on other sites
5 minutes ago, molonovo said:

Ho un po' letto i commenti ed ho visto che anche i pareri di critica e articoli di giornale hanno sottolineato l'atmosfera di trasporto e devozione che ha caratterizzato il concerto. Una sensazione che ho letteralmente sentito sulla mia pelle e che hanno sentito anche i nostri (lo do per certo, considerato come sono stati sul palco, come hanno suonato e come ci hanno ringraziato).

Ci sono stati momenti durante Fake Plastic Trees, Exit Music, Street Spirit (e vi cito dei brani che nella mia mente da nerd musicale considero quasi "secondari" rispetto a tanti altri del loro repertorio) di tale intensità che mi si bagnano gli occhi e mi vengono i brividi al solo pensiero. Dico sul serio e sottolineao ancora una volta che sono cose non mi accadono così facilmente, soprattutto in situazioni così affollate e incasinate. Sarà un concerto che mi rimarrà nella testa e nel cuore per molto, molto tempo. Francamente non mi aspettavo tutto questo. Il concerto di Bologna del 2012 penso di essermelo dimenticato la mattina dopo. E' stata un'emozione talmente grande che non riesco nemmeno lontanamente a entrare nella disputa "scaletta ruffiana" piuttosto che "location inadatta" piuttosto che "passato vs. presente". Per me è stato come prendere parte ad un enorme rito di scambio di amore tra noi e loro; e sono semplicemente felice e grato per tutto questo.

Sottoscrivo, è stato un concerto davvero speciale.

Link to post
Share on other sites

Purtroppo io non ho notato questa energia speciale di cui tutti parlano, ma evidentemente è un problema mio - dico sul serio - perchè se 99 su 100 dicono cosi effettivamente è vero

Io rimango della mia: bel concerto, con picchi notevoli e notevolissimi, ma non straordinario. Però è anche vero che io mi entusiasmo mooolto poco facilmente (ed è una colpa!<_<): sicuramente dovrei lasciarmi più andare e pensare meno.

Certo il silenzio della folla su exit music è stato notevole, considerando la quantità di gente. 

Link to post
Share on other sites

io spero che questa del 2016/17 sia solo una fase e non la vecchiaia... infatti guardo già avanti a Suspiria, alle due colonne sonore di Jonny che usciranno quest'anno... alle prossime pubblicazioni di Thom* con o senza Atoms For Peace** e in un futuro più lontano, a Kid Ω

*presto su sputtanfy
**pure loro presto su sputtanfy

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...