Welcome to Scatterbrain

Register now to gain access to all of our features. Once registered and logged in, you will be able to contribute to this site by submitting your own content or replying to existing content. You'll be able to customize your profile, receive reputation points as a reward for submitting content, while also communicating with other members via your own private inbox, plus much more! This message will be removed once you have signed in.

Franz the Stampede

Members
  • Content count

    756
  • Joined

  • Last visited

About Franz the Stampede

  • Rank
    Sfer-isterico

Profile Information

  • Gender Male
  • Location Fitzrovia, London

Contact Methods

  • MSN franzthestampede@tiscalinet.it
  • Instagram 241471653
  1. Non di sola estensione vive il cantante, ma questo è comunque interessante https://www.concerthotels.com/worlds-greatest-vocal-ranges
  2. Sono inglesi, per loro il freddo comincia sotto ai 5 gradi.
  3. Per fortuna la maggior parte delle versioni live erano quelle classiche a una chitarra sola, Thom col tamburello e Ed a fare i suoni tipo synth... Anche così c'è sempre stata una "corsa" ad alzare la cadenza, cosa di cui molti pezzi di Kid A e Amnesiac sono vittima. Quella a 3 chitarre credo di averla subita solo una volta nel tour di In Rainbows...
  4. Richieste tra un pezzo e l'altro sono assolutamente legittime se poi durante le esecuzioni si sta zitti... Io da un po' mi metto nei panni loro... non sono dei cagacazzo alla Keith Jarrett, sicuramente un po' di vivacità fa la differenza, altrimenti gli sembrerà di suonare sempre per lo stesso pubblico. Se poi siete finiti seduti vicino a gente che faceva casino durante i pezzi, peccato, ma in generale, visto l'umore di Thom e il fatto che non stavano cercando di fare la performance perfetta a livello di esecuzione, un po' di "presenza" andava benissimo. p.s. Jonny fa loop di "ondes martenot" da che suonano HTDC, sicuramente se è l'ultimo pezzo del set o di uno dei bis. Credo li facesse anche su WIEAYB (cfr live Jools Holland 2003)
  5. OMMMIODDIO com'e' che questa STTM acustic non la conoscevo?!?!
  6. Ali anche io ho rivisto la scaletta. Proporzioni tutto sommato simili, ma le rarita' di quel concerto erano tutte rarita' vere, roba che mai era stata fissa in scaletta, e per giunta fullband nel bel mezzo di un tour normale. D'altronde come dici tu, avendo al tempo solo due dischi (che grossomodo venivano suonati al 90% ogni sera) e uno ripudiato, era giocoforza attingere ai b-side per fare qualcosa di speciale... 20 anni dopo, non serviva scavare cosi' in profondo, sarebbe bastato riesumare pezzi che erano comunque stati presenti nelle setlist per mesi e mesi. Maronna Sail to the Moon era pronta per l'uso...
  7. +1 In assoluto la IMBW piu' significativa mai sentita dopo quella del Canal+. Cristiano Ronaldo rende giustizia ai beat della versione disco. Peccato Thom non se la sia goduta con quel problema alla chitarra. che invece in versione full band è molte volte un pastrocchio fatto per tirare su adrenalina - bene - ma confusamente. Quanta verita'...
  8. Certo che puoi dissentire, ma per me i fatti indicano altre cose. Del main set che si sognava o per lo meno che non ci si aspettava troppo io vedo una Bloom riarrangiata, Faust Arp (nulla di speciale, ma non si sentiva da un po'), I Might Be Wrong con drum machine benedetta, FMA, AWATD, Cymbal Rush e LSP. Volendo la bellissima Nude da falo', ma non si supera la meta' dei pezzi suonati. Il resto e' stato abbastanza telefonato, dall'inizio con Daydreaming, a una The Numbers che cenepoffregaddemeno, Present Tense grossomodo gia' vista nel video, Weird Fishes, Exit Music, HTDC, Give up the Ghost e All I Need fatte facendo finta che gli altri non mancassero. Encore solo singoli discografici a parte la EIIRP improvvisata. Ti darei ragione se invece di quelle 8 meno sorprendenti avessero buttato dentro almeno un paio a scelta tra Go Slowly, Sail to the Moon, Airbag acustica, SHA acustica, la tua amata Punch Up, MPS, una Weird Fishes fatta a una chitarra... a mille ce n'erano...E non ho neanche scomodato b-side a parte Go Slowly... Dire "molto vicina" alle speranze mi pare azzardato... Ma, ripeto, non esistiamo solo noi che li han visti oltre 20 volte, per me hanno fatto bene a fare quello che hanno fatto, evitando tra l'altro Idioteque e la temutissima BODISNACCIA
  9. Era una scelta di campo. O fare un concerto il piu' vicino possibile a un concerto vero e proprio (quantity over quality, con molti pezzi non riarrangiati), o fare un concerto da "addetti ai lavori" di rarita' e pezzi che, anche in due, potevano dare il massimo o venire reinventati (quality over quantity). Purtroppo hanno fatto bene ad intuire che dato il pubblico, l'ufficialita' della situazione, l'aspetto di benevolenza del concerto benefico etc, volendo anche i prezzi di quasi tutti i biglietti, la prima scelta era quella giusta. La qualita' ce l'ha poi messa Thom con voce e simpatia. Ripeto, iniziative come il secret concert per WASTE nel 97 ormai ce le scordiamo. Nude davvero bellissima, il connubio perfetto tra il pezzo rodato e suonato benissimo e l'elemento di novita'. Ma per me il picco e' stato AWATD.
  10. C'è una versione della There There live del 2002 unanimamente considerata migliore come performance della band e qualità dell'audio? O, meglio ancora, qualcuno ha mai messo assieme le migliori versioni live dei pezzi nuovi del tour iberico 2002?
  11. Continua a straniarmi molto sentire che a molti è mancata la sezione ritmica su Canzone Piramide ma non su Musica d'Uscita, ma credo sia testimonianza di come musica del genere porrta a preferenze molto diverse.
  12. Che scatole tutti questi sistemi, WeTransfer e bona, dai... Grazie a chi puo' scaricare e condividere da tale Dime a dozen
  13. Ero solo in giacca, non cravatta Verissimo Absolutely Not Bullet Proof, considerazione molto acuta, purtroppo siamo stati sfortunati
  14. Non male iniziare con l'Arena e arrivare allo Sferisterico. Thom = Aphex Twin tappo LMFAO
  15. Tornando alla setlist, data la scelta generosa e coraggiosa di suonare cosi' tanto, immagino che alcuni pezzi ben rodati di recente e in cui hanno all'incirca suonato le cose che avrebbero fatto con la band siano stati necessari per tirare il fiato e i remi in barca. The Numbers, Exit Music, volendo anche Weid Fishes (ah, se Jonny avesse suonato qualche synth su quella!) e qualche altra fatta senza troppi cambiamenti le vedo cosi'. Pezzi di riposo, in cui non hanno dovuto inventare nulla ma che hanno contribuito a quello che secondo me era la loro offerta: un concerto vero e proprio, una setlist da 20 pezzi, non un concertino contentino. In questa prospettiva Electric Counterpoint si' sarebbe stata bellissima, magari come pausina per Thom che ha veramente dato di tutto e di piu'. Ah, una mia amica Canadese dice di aver notato telecamere sufficientemente professionali, dice che un release video potrebbe esserci (ottimo modo di raccogliere altri fondi)... Pero' non so, la performance ha avuto dei singhiozzi (comprensibilissimi), ci sta che con il loro perfezionismo non vogliano rilasciare un prodotto imperfetto (per IMBW live recordings avevano comunque messo insieme alcune tracce da piu' live per eliminare errori, mi pare per LSP, forse anche per altri pezzi)...