Jump to content

On a Friday

Members
  • Content count

    4,051
  • Joined

  • Last visited

About On a Friday

  • Rank
    I Will
  • Birthday 02/23/1988

Profile Information

  • Gender
    Male
  • Location
    Colline toscane
  • Interests
    Utopia e Fantasia

Recent Profile Visitors

5,357 profile views
  1. On a Friday

    Percorso inverso: dal live allo studio

    Sono un po' finito sotto Spaven, questo pezzo è bellissimo
  2. On a Friday

    Radiohead di qua

    modified sono uguali
  3. On a Friday

    Julia Holter

    Ma è col "gruppo", oppure da sola?
  4. On a Friday

    Julia Holter

    Io ci penso su. Mi piacerebbe vederla in effetti
  5. On a Friday

    Serie Tv

    The Wire La 3 di True Detective la sta guardando qualcuno? Per ora decisamente intrigante, solito livello alto HBO (altro che quella merda di Netflix) Segnata, col tempo recupererò
  6. On a Friday

    Percorso inverso: dal live allo studio

    Hai colto pienamente lo spirito modified Con calma recupererò i video sopra che non ho visto (cioè tutti a parte quello di Henry, adulto)
  7. On a Friday

    gasba e bedohead?

    Gasba auguri!!!!!!!
  8. On a Friday

    James Blake

    Riprendo in mano il post di echoes sopra: Assume Form: 10 nulla da aggiungere, capolavoro totale. Mile High: 7+ Non la mia preferita, ma nemmeno mi viene da skipparla senza pietà. Le parti cantate da Blake mi piacciono. Tell Them: 9 Nulla da aggiungere, impossibile stare fermi. Into The Red: 10 Per me l'altro capolavoro dell'album. Barefoot In The Park: 7,5/8 E' vero, l'impatto della parte in spagnolo (credo) è da hit estiva , ma l'ho superato in fretta. Le parti in cui cantano insieme sono stupende, così come tutti gli effetti sulle percussioni Can't Believe The Way We Flow : 5,5 Vero, troppo natalizia per i miei gusti. Al di là dell'impressione per ora non mi ha convinto più di tanto. Mi sa troppo di chiusura dell'Ep formato dalle prime 5 tracce, non mi piace messa li così. Rimandata per ora Are you in love: 6,5 Niente di che, anche questa si colloca tra le deboli del lotto, però a tratti attira la mia attenzione. Potrebbe crescere col tempo. Where's The Catch: 10. Il terzo capolavoro dell'album. Non posso credere quanto tamarro (e lo dico in senso totalmente positivo) sia questo pezzo, troppo bello. I'll Come To: 7+ Vero, un po melensa. Eppure la melodia un pochino "paraculo", da film disney, mi piace. La cassa che entra a 1:25 Power On: 4 Fastidiosa per ora. Molto fastidiosa, vedremo nel tempo. Don't Miss It: 8,5 Piaciuta fin da subito, forse per l'effetto singolo uno scalino sotto il trio olimpico. Comunque pezzone. Lullaby For My Insomniac: 8 Malata. Devo capire se mi piace solo perchè ispira follia, o per il pezzo in se. In generale semplificando enormemente divido l'album nello schieramento dei pezzi "calmi" (Assume Form, Into The red etc), e in quello dei pezzi per muovere le chiappe (Tell Them, Where's the catch etc). Entrambi hanno i loro punti di forza, e i loro punti di debolezza. Promosso, peccato per Power On che attualmente è un dito in un occhio
  9. On a Friday

    Percorso inverso: dal live allo studio

    Esiste già un topic simile. In realtà aveva finalità diverse, cioè quelle di raccogliere le migliori performance live della storia della musica. Lo scopo di questo topic è invece segnalare le performance live che ascoltate, di qualunque gruppo e in qualunque forma (radio, live ufficiali etc etc), visto che molto spesso mi capita di conoscere un artista tramite le sue esibizioni, per poi indagarne il lavoro in studio. Non ci sono ovviamente regole, basta che non sia un bootleg marcio ma che abbia un minimo di qualità. Diciamo che spesso questo tipo di video sono postati (da me) nei topic dell'anno musicale, ma poi vanno persi per ovvie ragioni, qui invece magari uno riesce a ritrovarli con più semplicità. Se interessa solo a me lo userò come raccoglitore personale, e se esiste già un topic uguale segnalatelo. Comincio io:
  10. On a Friday

    dove andrete in vacanza?

    @max [idioteque.it] quando leggi puoi bannare l'"utente" Oliver? Posta solo spam
  11. On a Friday

    Un film al giorno Vol. 2

    Ride l'ho visto al cinema, ma ad un cineforum. In programmazione "normale" non credo sia nemmeno mai andato, deve essere lasciato spazio al remake di Mary Poppins, non scherziamo Se lo trovo da altre vie ti faccio sapere
  12. On a Friday

    Un film al giorno Vol. 2

    Ultimamente ho visto Ride di Mastandrea, carino anche se mi aspettavo qualcosa di più sinceramente. Stesso discorso per Tre volti: carino, scorre bene, i paesaggi sono bellissimi. Ma un pochino sconclusionato, mi sono perso dei passaggi, o forse non c'erano nemmeno. Cold War invece una gioia da vedere, uno dei film più belli degli ultimi mesi (che ho visto naturalmente). Qualcuno invece per caso ha visto "Lontano da qui" e "Green Book"? Il primo credo sia di qualche tempo fa
  13. On a Friday

    massive attack

    Io non ho e non leggo facebook, e il mio pensiero è frutto di mediamente un paio d'ore di articoli/servizi al giorno (tempo che fatico a ritagliarmi). Se poi agli altri appare superficiale e retorico, sai quel che me ne frega? Te invece che fai per poter giudicare il pensiero dei Massive (o meglio il mio pensiero, visto che ho fornito una parziale interpretazione personale di uno stralcio di spettacolo)come retorico? Di quale sconosciuta verità disponi? Il tuo paragone sono i gruppi di bimbiminchia su facebook? Andiamo bene Edit Comunque girameli anche a me sti gruppi finto alternativi che sono arrivati in modo "facebookiano" alla mia attuale visione della società in cui vivo, che magari d'ora in avanti mi bastano due meme, un paio di aforismi a cazzo, e mi risparmio delle sonore rotture di coglioni.
  14. On a Friday

    massive attack

    Due cose totalmente diverse il concerto di questa estate e questo. Il primo era uno show in cui il messaggio accompagnava la musica, il secondo uno in cui è invece la musica ad accompagnare il messaggio. Quoto tutto quello che ha detto echoes, e sottolineo anche la parte in cui i vari "padroni" del mondo (Lagarde, Trump etc) si sovrapponevano in modo da non essere più distinguibili. Per la mia personale interpretazione, e per quella che credo sia la filosofia del collettivo Massive Attack, non un modo di dirci che i cattivi sono tutti uguali, tutto merda, tutto male (generalizzando quindi), ma un modo molto più profondo di dirci che eliminato il burattino, il burattinaio rimane. E noi, umanità in loop perenne, fuorviata dai dati, dallo spettacolo, dalla tecnologia, il burattinaio non lo vediamo mai. Avercene di messaggi del genere, perchè le cose che hanno detto con questo concerto possono sembrare, senza offesa sia chiaro, retoriche soltanto a chi ha un'idea confusa di come funziona il mondo. O forse, meglio, non ha colto quello che è stato mostrato. Ad ogni modo ne vale sempre la pena andarli a vedere, per un motivo o per l'altro. La Fraser
  15. On a Friday

    Radiohead di qua

×