Jump to content

Greenplastic

Members
  • Content count

    10,474
  • Joined

  • Last visited

About Greenplastic

  • Rank
    Bodysnatcher
  • Birthday 05/26/1979

Profile Information

  • Gender
    Male
  • Location
    London
  • Interests
    Tutto

Contact Methods

  • Website URL
    http://
  • Instagram
    0

Recent Profile Visitors

9,126 profile views
  1. Greenplastic

    Coronavirus Wuhan

    Questa chiamata in causa da parte di @jeppoloman richiede una risposta lunga ed articolata. Forse un giorno ce la farò. Son due giorni che ci penso. Riassumendo, credo che i punti chiave siano la tipologia di frequentazioni, il contesto ed il tipo di immigrato che sei (nel senso di percezione, non solo per il comportamento che tieni). Una risposta completa implicherebbe una marea di riflessioni personali e narrazione di aneddoti. Però forse ti stupirà sapere che, a livello personale, se ci limitiamo alla categoria "middle class", sono d'accordo con te, anche nel confronto con gli italiani. Non so quanto approfondite siano le tue relazioni con amici e conoscenti inglesi. Io ho anche parentela acquisita ed ho vissuto per 13 anni in un college in cui passavo molto tempo a contatto con gli studenti (pur non essendo studente io) e con lo staff. E adesso ho diversi colleghi facenti parte della categoria "working class". Inoltre mio figlio Ennio si ritiene inglese, tifa Inghilterra... Con questo non sto sminuendo la tua opinione, sto solo spiegando il mio contesto specifico. Che poi mi fa un po' strano parlarne qui, visto che ne abbiamo comunque parlato di persona più volte, di quel che penso! Poi io ovviamente ho il dente avvelenato a causa dello sfratto subito ad opera di manager inglese, probabilmente a causa di lamentele da parte di vicino di casa "cry baby" inglese. Cosa che mi costringe a vivere lontano dalla mia famiglia ormai da quasi 2 anni... Credo che, per ragioni lavorative e geografiche, le tue frequentazioni inglesi siano del tipo "liberal elite"/"professoroni"/"multiculturalism lovers". Non che lo siano per forza, ma quelli con cui mi capita di interagire probabilmente li definirebbero così. Io infatti ho sempre avuto a che fare principalmente con i tipi più tendenti al conservativismo. Sia middle class, sia working class. Per me poi, ciò che influenza di più il mio giudizio è il loro modo di fare/vivere a livello collettivo, specialmente certe opinioni (e conseguenti scelte/azioni) sulla politica estera. Come ho detto, a livello personale, con persone moderate ho ottimi rapporti e non posso lamentarmi. Però, a volte anche nei casi non estremi, riscontro punti di vista e atteggiamenti che mi mettono in difficoltà. Ovviamente dipende anche molto dalla mia mentalità, dal mio background culturale e dalla mia percezione del mondo, nonché dalle persone con cui mi è capitato di interagire. E non dimentichiamo il lavoro che faccio, che mi fa essere visto con un certo pregiudizio! Solo di premesse ho scritto un romanzo. Forse un giorno tornerò a completare il discorso. Scusate l'off topic. Spero che stiate tutti bene, io sto sopravvivendo in Borislandia, spero non troppo a lungo. Negli anni gli scatter raduni londinesi si sono susseguiti a macchia di ocelot, soprattutto con i mitici @jeppoloman, @LiveAirSpace e @zalucy.
  2. Greenplastic

    Edward O'Brien - Earth

    In realtà li fanno solo in caso uno si aggravi. Ti danno le informazioni sui probabili sintomi, e se ce li hai devi autoisolarti per un tot. Poi se ti aggravi li chiami e magari te lo fanno. Credo che lui qui facesse riferimento indiretto al fatto che potrebbe farlo, se volesse, come magari fanno altri VIPs. Ma preferisce dare l'esempio ed evitare, finché la situazione non dovesse peggiorare. Il servizio sanitario dà solo 3 sintomi come necessari per rimanere a casa: tosse secca, febbre e difficoltà a respirare/fiato corto. Lui ha googlato per capire se la perdita di gusto e olfatto potessero essere altri eventuali sintomi. Ovviamente da oggi la situazione è cambiata, quindi tutti quelli che non fanno lavori considerati essenziali dovranno rimanere a casa a prescindere. This is my interpretation.
  3. Greenplastic

    Scatter ai tempi del virus

    Ciao belli, long time no see... Io vivo a London. Da quasi due anni moglie e figli vivono in slovacchia (il di lei paese), causa sfratto e conseguente decisione di fare il grande salto. O almeno provarci. Finalmente a settembre abbiam firmato tutte le carte per il mutuo. La casa adesso è quasi finita e da poco loro vi si son trasferiti. Stavo cominciando a vedere la luce in fondo al tunnel, mancava davvero poco per andarci a vivere anch'io E invece per ora devo rimanere nel paese che deve abituarsi all'idea di perdere i propri cari prima del tempo. Ovviamente a poco a poco stan cambiando idea anche loro. Mentre io seguivo gli sviluppi dall'Italia, cercavo di far capire la gravità della situazione a colleghi poco preoccupati o addirittura schernitori. Adesso a causa del fatto che il padrone di casa ha avuto una tosse persistente poco più di una settimana fa, sto seguendo la regola dell'auto isolamento per una settimana, oggi era il terzo giorno. Se non avrò sintomi potrò tornare al lavoro. Rimango il più possibile in camera, a parte bagno e cucina. Lavorando come autista di autobus in una città di gente che ha litigato con l'igiene, ho paura di ammalarmi e passarlo ai padroni di casa, che han circa 70 anni. Ma loro sembrano meno preoccupati di me. Lui crede di averlo già avuto e di essere immune. Da tempo ho cercato di seguire le direttive italiane, in anticipo rispetto ai nativi. Mi preoccupo per i genitori di 77 e 80 anni, che vivono soli in provincia di Messina, dove a causa di alcuni scellerati rientrati dal nord e di altri andati a sciare un paio di settimane fa, i contagi cominciano ad aumentare. Spero di poter continuare senza ammalarmi, perché la paga sarebbe irrisoria e la sanità inglese mi preoccupa. Londra mi sembra la prossima Lombardia. Dallo specchietto del mio bus mi sembra di vedere il contagio in diretta. Un buon numero di gente che tossisce e tocca tutto. I passeggeri son diminuiti drasticamente negli ultimi giorni, da lunedì useremo la tabella di marcia del sabato, causa assenza di ora di punta. Cerco di proteggermi come meglio posso quando lavoro, ma le attrezzature apposite sono introvabili e mi son dovuto organizzare su ebay, con spese non da poco. Ancora niente mascherina. Oggi poi è morto un conoscente, che veniva a pranzo dai miei padroni di casa quasi ogni domenica. Si era auto isolato a causa dei sintomi del virus (ma non testato). Aveva anche diversi problemi di salute suoi, ma non rischiava la vita nel futuro prossimo. Non lo vedevo da almeno 3 settimane, se non di più. Andrà tutto bene.
  4. Greenplastic

    Edward O'Brien - Earth

    I'm gonna listen to Brasil on my home from work, hasta la vista!
  5. Greenplastic

    Edward O'Brien - Earth

    I can't wait to hear the album!
  6. Greenplastic

    Edward O'Brien - Earth

    Don't listen to them, Ed! This people like Tomorrow's Modern Boxes, they don't deserve you and your music!
  7. Greenplastic

    Ma...è un canto brasileiro!

    Ma quale parte di questa canzone sarebbe campionata in Underwater Love?
  8. Greenplastic

    MGMT

    Bravo Matthew, me ne accorsi solo adesso. A me gli album degli/dei MGMT piacciono tutti, ma per motivi diversi. Il che è un bene, I suppose.
  9. Greenplastic

    Cinque dischi ‘isola deserta’

    I prossimi 5 album di Ed
  10. Greenplastic

    Guess the RH song (indovina con un'immagine)...

    You stole it all, give it back!
  11. Greenplastic

    2017: L'anno del riscatto

    @jeppoloman parla per te! Io almeno l'ho premiata acquistando il cd Ten Love Songs, che mi piace un sacco... Dell'ultimo ho sentito le anteprime di 30 secondi su amazon e ci sono rimasto maluccio...
  12. Greenplastic

    Radiohead di qua

    690 sterlazze!!
  13. Greenplastic

    Ciao a tutti

    ciao da uno che non conta una ceppa!
  14. Greenplastic

    Radiohead su web & social

    Non credo sia rimasto a riprendere...
  15. Greenplastic

    Sferisterio, Macerata 20.08.2017 (Thom + Jonny)

    A occhio e croce credo Perugia. O forse Pescara.
×