Jump to content
Scassato

Tribuna Politica

Recommended Posts

1 hour ago, modifiedbear said:

Kanye West in lista per le presidenziali?:sturaorecchie:

Sicuro meglio di Trump. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 hours ago, modifiedbear said:

Ma Kanye è un trumpista convinto

Ah sì? Beh allora speriamo gli tolga qualche voto. Comunque è un gran pirla. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco, per me questo giornalista è RAZZISTA: scrivere un articolo dove è considerata una notizia che un africano del Gambia sventato un furto di portafogli è RAZZISMO. 

Sottolineare che "anche gli africani fanno cose buone" è RAZZISMO.

https://www.lanuovasardegna.it/sassari/cronaca/2020/07/13/news/quasi-un-film-a-platamona-il-giovane-gambiano-arresta-il-ladro-di-portafogli-1.39075064

Share this post


Link to post
Share on other sites
26 minutes ago, Lacatus said:

Ecco, per me questo giornalista è RAZZISTA: scrivere un articolo dove è considerata una notizia che un africano del Gambia sventato un furto di portafogli è RAZZISMO. 

Sottolineare che "anche gli africani fanno cose buone" è RAZZISMO.

https://www.lanuovasardegna.it/sassari/cronaca/2020/07/13/news/quasi-un-film-a-platamona-il-giovane-gambiano-arresta-il-ladro-di-portafogli-1.39075064


:lol: hai ragione.


A proposito.

Leggevo ieri Le città bianche di Roth per tentare di ispirarmi un qualche cambiamento interiore – in linea con il mio recente desiderio non lucido di svignarmela a vivere nel Sud francese.
Joseph Roth, giovane tedesco trentenne rientrato dalla guerra agli inizi del XX secolo, fa un rapido resoconto di un suo viaggio nelle "città bianche" della Provenza, che aveva sognato durante un'infanzia grigia.
Riporto qualche riga dalla sua visita ad Avignone (siamo nel 1925):

"Se fossi papa, vivrei ad Avignone. Sarei felice di vedere ciò che è riuscito a realizzare il cattolicesimo europeo, quale grandiosa mescolanza di razze, quale miscuglio colorito delle più disparate linfe vitali. Sarei felice di constatare che nonostante questo rimescolio il risultato non è una tediosa uniformità. Ogni persona porta nel proprio sangue cinque diverse razze, antiche e recenti, e ogni individuo è un mondo che ha origine in cinque diversi continenti. Ognuno capisce tutti gli altri, e la comunità è libera, non costringe nessuno a comportarsi in un determinato modo. Ecco qual è il grado più alto di assimilazione: ognuno resti com'è, diverso dagli altri, straniero rispetto ad essi, se qui vuole sentirsi a casa propria.

Un giorno il mondo avrà l'aspetto di Avignone? Che timore ridicolo hanno le nazioni, e perfino le nazioni che vantano una mentalità europea, se credono che questa o quella "peculiarità" possa andar perduta e che dalla colorita varietà degli esseri umani possa scaturire una poltiglia grigiastra! Gli uomini infatti non sono dei colori, e il mondo non è una tavolozza! Quanto più numerosi sono gli incroci, tanti più nette resteranno le peculiarità! Io non riuscirò a vedere quel mondo meraviglioso in cui ogni singolo rappresenterà l'intero, ma già oggi intuisco un simile futuro quando siedo nella Piazza dell'Orologio di Avignone e vedo rifulgere tutte le razze della terra nel viso di un poliziotto, di un mendicante, di un cameriere.

È questo il grado più alto di quella che viene chiamata "umanità". E l'"umanità" è l'essenza della cultura provenzale: il grande poeta Mistral, alla domanda di un dotto che gli chiedeva quali razze vivessero in questa parte del paese, rispose stupito: "Razze? Ma se di sole ce n'è solo uno!"".



Parole sante. Mescoliamoci.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour ago, Lacatus said:

Ecco, per me questo giornalista è RAZZISTA: scrivere un articolo dove è considerata una notizia che un africano del Gambia sventato un furto di portafogli è RAZZISMO. 

Sottolineare che "anche gli africani fanno cose buone" è RAZZISMO.

https://www.lanuovasardegna.it/sassari/cronaca/2020/07/13/news/quasi-un-film-a-platamona-il-giovane-gambiano-arresta-il-ladro-di-portafogli-1.39075064

Fossero tutti così razzisti ah ah ah

Share this post


Link to post
Share on other sites
49 minutes ago, modifiedbear said:


:lol: hai ragione.


A proposito.

Leggevo ieri Le città bianche di Roth per tentare di ispirarmi un qualche cambiamento interiore – in linea con il mio recente desiderio non lucido di svignarmela a vivere nel Sud francese.
Joseph Roth, giovane tedesco trentenne rientrato dalla guerra agli inizi del XX secolo, fa un rapido resoconto di un suo viaggio nelle "città bianche" della Provenza, che aveva sognato durante un'infanzia grigia.
Riporto qualche riga dalla sua visita ad Avignone (siamo nel 1925):

"Se fossi papa, vivrei ad Avignone. Sarei felice di vedere ciò che è riuscito a realizzare il cattolicesimo europeo, quale grandiosa mescolanza di razze, quale miscuglio colorito delle più disparate linfe vitali. Sarei felice di constatare che nonostante questo rimescolio il risultato non è una tediosa uniformità. Ogni persona porta nel proprio sangue cinque diverse razze, antiche e recenti, e ogni individuo è un mondo che ha origine in cinque diversi continenti. Ognuno capisce tutti gli altri, e la comunità è libera, non costringe nessuno a comportarsi in un determinato modo. Ecco qual è il grado più alto di assimilazione: ognuno resti com'è, diverso dagli altri, straniero rispetto ad essi, se qui vuole sentirsi a casa propria.

Un giorno il mondo avrà l'aspetto di Avignone? Che timore ridicolo hanno le nazioni, e perfino le nazioni che vantano una mentalità europea, se credono che questa o quella "peculiarità" possa andar perduta e che dalla colorita varietà degli esseri umani possa scaturire una poltiglia grigiastra! Gli uomini infatti non sono dei colori, e il mondo non è una tavolozza! Quanto più numerosi sono gli incroci, tanti più nette resteranno le peculiarità! Io non riuscirò a vedere quel mondo meraviglioso in cui ogni singolo rappresenterà l'intero, ma già oggi intuisco un simile futuro quando siedo nella Piazza dell'Orologio di Avignone e vedo rifulgere tutte le razze della terra nel viso di un poliziotto, di un mendicante, di un cameriere.

È questo il grado più alto di quella che viene chiamata "umanità". E l'"umanità" è l'essenza della cultura provenzale: il grande poeta Mistral, alla domanda di un dotto che gli chiedeva quali razze vivessero in questa parte del paese, rispose stupito: "Razze? Ma se di sole ce n'è solo uno!"".



Parole sante. Mescoliamoci.

Molto bello , grazie.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pare che siano in arrivo una marea di soldi dall'Europa (209 miliardi). Ora la mia preoccupazione è come verranno spesi, non vorrei scempi da Prima Repubblica.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour ago, echoes said:

Pare che siano in arrivo una marea di soldi dall'Europa (209 miliardi). Ora la mia preoccupazione è come verranno spesi, non vorrei scempi da Prima Repubblica.

 

perché tornare indietro alla prima repubblica? non ti basta il poco che é successo nella terza (quota cento, reddito di cittadinanza, nazionalizzazione di autostrade)? in quanto a spreco di soldi pubblici e mancette elettorali non mi pare che ci facciamo mancare nulla dai :laugh:

comunque, se ho capito bene finalmente cessiamo di essere contributori netti del budget europeo, e siamo riconosciuti per quello che siamo: un paese economicamente in difficoltá cronica.

 

altro punto di riflessione: la commissione esce ancora una volta come la grande sconfitta delle contrattazioni europee. Mi domando se abbia ancora senso mantenere l´assetto di governance attuale, quando come al solito le decisioni "pesanti" sono prese dai governi nazionali - che infatti fanno solo ed esclusivamente gli interessi delle proprie nazioni, esattamente il contrario di quello che l´UE doveva essere. La commissione aveva un programma ambiziosissimo di trasformazione digitale e grandi investimenti sostenibili, andato completamente annacquato nel programma finale. per non parlare dei massimi sistemi - ad esempio la minaccia di bloccare i soldi in caso di palesi violazioni dello stato di diritto (vedi quello che sta succedendo a casa dei nostri nuovi alleati Polonia e Ungheria). il parlamento manco lo nomino, non ha mai contato un cazzo, ma Ursulona secondo me esce proprio male da questi giorni di fuoco.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 hours ago, jimy84 said:

 

perché tornare indietro alla prima repubblica? non ti basta il poco che é successo nella terza (quota cento, reddito di cittadinanza, nazionalizzazione di autostrade)? in quanto a spreco di soldi pubblici e mancette elettorali non mi pare che ci facciamo mancare nulla dai :laugh:

comunque, se ho capito bene finalmente cessiamo di essere contributori netti del budget europeo, e siamo riconosciuti per quello che siamo: un paese economicamente in difficoltá cronica.

 

altro punto di riflessione: la commissione esce ancora una volta come la grande sconfitta delle contrattazioni europee. Mi domando se abbia ancora senso mantenere l´assetto di governance attuale, quando come al solito le decisioni "pesanti" sono prese dai governi nazionali - che infatti fanno solo ed esclusivamente gli interessi delle proprie nazioni, esattamente il contrario di quello che l´UE doveva essere. La commissione aveva un programma ambiziosissimo di trasformazione digitale e grandi investimenti sostenibili, andato completamente annacquato nel programma finale. per non parlare dei massimi sistemi - ad esempio la minaccia di bloccare i soldi in caso di palesi violazioni dello stato di diritto (vedi quello che sta succedendo a casa dei nostri nuovi alleati Polonia e Ungheria). il parlamento manco lo nomino, non ha mai contato un cazzo, ma Ursulona secondo me esce proprio male da questi giorni di fuoco.

https://m.espresso.repubblica.it/attualita/2020/07/21/news/recovery-fund-chi-vince-e-chi-perde-nell-accordo-storico-1.351203?ref=HEF_RULLO&fbclid=IwAR3Q9dp142X8eNyZ7fFRuhKe9oOWBe17Ms4UUiKMRpryTHogowK8O-QJETI

 

Mi sembra fatto molto bene. Pare che sia proprio come dici tu.

In pratica è una terribile sconfitta dell'Unione come comunità e una vittoria degli interessi dei singoli stati. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

a me pare proprio il contrario...

E' un risultato assurdo considerando come le istituzioni europee siano ancora 2 piedi in una scarpa, a livello istituzionale. 

Che poi queste decisioni le prenda in misura  maggiore  il Consiglio europeo è roba dei trattati.

 

Hanno stanziato 2 volte il piano marshall in 4 giorni (circa) roba di cui tutti, più o meno beneficeranno.

a me sembra tutt'altro che una sconfitta, al netto delle concessioni (alcune sanguinose) date ai singoli stati.-

Se cercate un Unione che agisce come stato federale, non è che si può parlare di sconfitta e manco di vittoria, perchè allo stato attuale mica lo è, e sui singoli stati si deve passare, il peso della commissione (che non è proprio leggerissimo e noi italiani lo dovremo sapere) aumentaerà solo se si cambia assetto giuridico. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

e bene che i grossi promotori di tutto sto popo' di roba siano stati francesi e tedesconi e che abbiano coinvolto tutti, senza stare a fare le loro solite bagatelle franco tedesche.

Importante anche l'istituzione della tassa "europea"m che in futuro potrebbe far dipendere l'UE molto meno dai pagamenti degli stati membri...

Tutto sommato, io sono positivo, al netto dei tagli e delle solite concessioni a placchi e ungeresi (che io sbatterei fuori prima di subito) 

Poi si sa, mamma europa qualsiasi cosa fa, sbaglia...è il prezzo da pagare quando hai un progetto sovranazionale cosi complesso (che però guardaso, fa da modello di integrazione a tutti i modelli similari, come l'unione degli stati sud.americani o africani. E' un fatto che l'integrazione europea sia a livelli incredibili in molti settori, se vista globalmente...si può fare di più? Forse. Bisogna anche ricordare che in europa gli stati hanno e avranno sempre peso, in un ottica di radicamento millenario - e cosa sono millenni a fronte di pochi anni?)

 

Bisogna mettere anche le cose in prospettiva. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 7/21/2020 at 10:45 AM, echoes said:

Pare che siano in arrivo una marea di soldi dall'Europa (209 miliardi). Ora la mia preoccupazione è come verranno spesi, non vorrei scempi da Prima Repubblica.

Per fortuna ci sono condizionalità e controlli. Altrimenti sta sicuro che avremmo fatto altre nazionalizzazioni a debito e sussidi vari

Share this post


Link to post
Share on other sites
19 hours ago, echoes said:

https://m.espresso.repubblica.it/attualita/2020/07/21/news/recovery-fund-chi-vince-e-chi-perde-nell-accordo-storico-1.351203?ref=HEF_RULLO&fbclid=IwAR3Q9dp142X8eNyZ7fFRuhKe9oOWBe17Ms4UUiKMRpryTHogowK8O-QJETI

 

Mi sembra fatto molto bene. Pare che sia proprio come dici tu.

In pratica è una terribile sconfitta dell'Unione come comunità e una vittoria degli interessi dei singoli stati. 

su questo non concordo. Per la prima volta si parla di emissioni di debito comune. Già solo questo è un risultato indubbiamente storico. poi certo, ce nè ancora di strada da fare...

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour ago, Lacatus said:

È molto peggio il resto del Decreto semplificazioni. Tra grandi opere sbloccate con procedure straordinarie, allenamento delle VIA e del codice dei contratti pubblici si preannunciano disastri di prima repubblicana memoria.

Le grandi compagnie e l'affarismo hanno vinto ancora e a pagarne le spese saremo noi. Come sempre. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Just now, echoes said:

È molto peggio il resto del Decreto semplificazioni. Tra grandi opere sbloccate con procedure straordinarie, allenamento delle VIA e del codice dei contratti pubblici si preannunciano disastri di prima repubblicana memoria.

Le grandi compagnie e l'affarismo hanno vinto ancora e a pagarne le spese saremo noi. Come sempre. 

L' italietta del boom.

Share this post


Link to post
Share on other sites
19 minutes ago, Lacatus said:

L' italietta del boom.

Esattamente. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 hours ago, Lacatus said:

Concordo 100%, senza senso alcuno! Abbiamo km2 e km2 di superfici dove piazzarli senza bisogno di aprire campi. Tutti i tetti dei capannoni industriali, tutti i tetti dei condomini, etc etc. E` come spalmare la glassa della torta sul tavolo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour ago, jeppoloman said:

Concordo 100%, senza senso alcuno! Abbiamo km2 e km2 di superfici dove piazzarli senza bisogno di aprire campi. Tutti i tetti dei capannoni industriali, tutti i tetti dei condomini, etc etc. E` come spalmare la glassa della torta sul tavolo.

Nella stessa Sardegna per esempio ci sarebbero ettari ed ettari di miniere dismesse nel Sulcis o di aree industriali smantellate (come Ottana).

Parafrasando il Grande Capo Indiano: "un giorno a Uta si accorgeranno che i pannelli fotovoltaici non si possono mangiare" :D 

Share this post


Link to post
Share on other sites

https://www.nextquotidiano.it/regione-sardegna-la-legge-del-cemento-sulle-coste-approvata/

 

La Sardegna si prostituisce agli speculatori immobiliari. Chiaramente il partito foriero dei più beceri disvalori, dello stupro legalizzato del territorio e amico dei delinquenti è sempre la Lega. Con la complicità del popolo che li ha votati.

L'Italia è destinata ad andare in malora ma in fondo lo merita.

Share this post


Link to post
Share on other sites
35 minutes ago, echoes said:

https://www.nextquotidiano.it/regione-sardegna-la-legge-del-cemento-sulle-coste-approvata/

 La Sardegna si prostituisce agli speculatori immobiliari. Chiaramente il partito foriero dei più beceri disvalori, dello stupro legalizzato del territorio e amico dei delinquenti è sempre la Lega. Con la complicità del popolo che li ha votati.

L'Italia è destinata ad andare in malora ma in fondo lo merita.

Ce ne sarebbe da dire... :triste:  Ma forse un immagine può dire più di mille parole:

9de389a73978330bffce9fd94033e843.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 minutes ago, Lacatus said:

Ce ne sarebbe da dire... :triste:  Ma forse un immagine può dire più di mille parole:

9de389a73978330bffce9fd94033e843.jpg

Uno degli uomini più cancerogeni d'Italia. Un uomo senza morale, prostituito al dio denaro e all'illecito in ogni campo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×